Posts Tagged ‘settimanale oggi’

Sposarsi comunque, in modo creativo, alla faccia del covid 19! Verso un Natale di luce e amore.

martedì, dicembre 1st, 2020

Cari Cofanetti magici, lettori che ci seguite da tanto tempo, collaboratori che avete continuato a scrivere per noi, con tanta fatica e dispendio di tempo ed energie, GRAZIE! Grazie di esserci sempre! E vedrete che questo brutto, drammatico periodo, in cui la pandemia da covid 19 ha cercato di annientarci, finirà presto! Siamo più forti di questo orrendo mostricciattolo; l’abbiamo dimostrato tirando fuori tutto il nostro coraggio, seguendo le regole (purtroppo non tutti, ma la maggior parte) che potevano combatterlo.

Abbiamo dovuto rinunciare a spazi di libertà, ad abbracci, spesso al lavoro, siamo stati colpiti dalla tragedia della scomparsa di amici, parenti, personaggi noti, ma siamo ancora qui, più tenaci e coraggiosi di prima. Imparando a sviluppare anche la nostra creatività, volando con la fantasia fuori dalle nostre case, dentro i nostri libri.

(altro…)

Attraversare il dolore. Prepararsi alla rinascita. Mamma voglio morire, nonostante il titolo triste, alla fine diventa un inno di speranza, anche in questi drammatici momenti di grande, devastante sofferenza a causa del coronavirus.

giovedì, aprile 2nd, 2020

Scrivere un libro non è facile. Costa tanta fatica: sia fisica che psichica. A volte comporta anni di lavoro. Una volta uscito, è quasi come se si fosse dato alla luce un figlio, una propria creatura. Questa è stata la mia esperienza anche quando è stato pubblicato il mio nuovo romanzo,
“Mamma voglio morire”, Bertoni editore. Vi chiederete perchè in questi mesi di dolore, di emergenza a causa della pandemia dovuta al diffondersi del coronavirus in tutto il mondo, io vi parli di un libro dal titolo tanto triste. Prima di tutto l’ho scritto anni fa ed è uscito pochi giorni prima dell’arrivo del virus killer covid-19. In secondo luogo per chi deve stare a casa, leggere è una delle “azioni” più salutari per la propria mente; e per passare il tempo! Inoltre comprare libri adesso aiuterebbe a salvare le librerie che purtroppo stanno chiudendo ed i giovani editori come il mio, Bertoni editore, che ha creduto subito nella mia opera, ci ha investito (e solo lui) denaro. Meriterebbe di essere sostenuto in questo pesante periodo, a rischio di fallimento anche per le case editrici. Oltre tutto pubblica sempre bei libri, anche nel settore per i bambini, della narrativa, cultura, libri gialli.

Febbraio 2020. Il settimanale OGGI (Rizzoli Rcs) è stato il primo a dare la notizia dell’uscita del mio romanzo,inserendolo in un’interessante articolo sul suicidio della giornalista Fiamma Tinelli.

Mariagiovanna Elmi è stata la prima a pubblicare una fotografia (anzi, più fotografie) mentre lo stava leggendo, con commenti bellissimi! Tarvisio, febbraio 2020

(altro…)

Editoriale di luglio e agosto. La creatività è il Creatore. Si chiama Dio.

lunedì, luglio 1st, 2019

Sudafrica 2018. Foto di Maria Cristina Giongo. La natura, la flora, la fauna, sono un tripudio di colori inimitabili, fantastici!

Ogni tanto rivolgo una preghiera di ringraziamento a Dio, la mente geniale che ha ideato la meravigliosa natura in cui viviamo. Dove ogni cosa è stata “pensata“ in ogni minimo particolare. Dalle piante agli animali, all’emisfero celeste, dove ognuno ha un suo motivo di esistere, di svilupparsi; una sua funzione vitale, riproduttiva, incantevole. Miracolosa.

Sudafrica 2018. Le caratteristiche strisce bianche e nere del manto della zebra sono diverse in ogni individuo, proprio come l’impronta digitale dell’uomo; questa incredibile particolarità ha permesso agli studiosi di distinguere ogni singolo soggetto da centinaia di altri individui del tutto simili ma non perfettamente uguali. I ricercatori che monitorizzano le specie in via di estinzione utilizzano la diversità delle strisce di ogni soggetto proprio come un codice a barre. Foto di Maria Cristina Giongo

(altro…)

Albano Carrisi e Loredana Lecciso fra ricordi e verità.

domenica, aprile 22nd, 2018

Innanzitutto preciso che scrivo questo articolo in quanto è per il Cofanetto magico, non profit; significa che non ha introiti pubblicitari, nato con lo scopo di diffondere notizie vere, emozioni sincere, intervistare personaggi che hanno… veramente qualcosa da dire; come è stato nel caso di Roberto Vecchioni, Lino Banfi, Francesco Baccini e direttori di giornale, fra cui Umberto Brindani (settimanale OGGI), Eliana Liotta, ai tempi della mia intervista rispettivamente direttrici di Ok la salute e di Novella 2000, Francesco Giorgino (Rai uno), oltre che Albano Carrisi.
Tutte queste interviste le potete leggere cliccando i loro nomi nel motore di ricerca del Cofanetto magico. Se invece avessi pubblicato su una delle testate nazionali con cui collaboro avrei ricevuto una retribuzione per il mio pezzo. Ma io mi rifiuto di prendere anche un centesimo…quando parlo di amici. L’amicizia non ha prezzo, nel senso che non ha un prezzo economico. E’ un bene prezioso fine a se stesso.

Una bella foto di Albano Carrisi in Olanda, a Scheveningen: sulla sinistra, un suo caro amico dei tempi della gioventù Valentino Di Persio, che ringraziamo per aver diviso con noi del Cofanetto magico questa allegra immagine. Valentino Di Persio è uno dei nostri preziosi collaboratori del Cofanetto magico, scrittore di novelle e poesie. Nel mezzo il noto cantante olandese Lee Towers (72 anni), con la moglie Laura.

(altro…)

Olanda; caso scioccante di eutanasia. Una donna affetta da Alzheimer tenuta ferma con la forza per praticarle l’iniezione letale.

lunedì, aprile 3rd, 2017

E’ difficile parlare di eutanasia. Chi è cristiano, cattolico, crede nella sacralità della vita, che ci è stata donata da Dio per un percorso che dobbiamo compiere sino alla fine progettata da lui. Chi non ci crede chiede il diritto di porre lui stesso termine alla sua esistenza, scegliendo liberamente il momento della sua morte.

Nei Paesi Bassi, come sapete e come ho più volte scritto su quotidiani e settimanali nazionali, esiste una legge, datata 1 aprile 2000, approvata nel 2001 e in uso dal 2002 che permette l’eutanasia attiva assistita, a condizione che vengano rispettate alcune norme, molto severe, che tutelino la procedura atta a portare a termine questo atto, secondo regole ben precise ed inviolabili. Fra cui un precedente “testamento biologico”, un formulario sottoscritto quando si è ancora in stato di intendere e volere. Anni fa pubblicai sul quotidiano Il corriere medico e poi per il settimanale OGGI i vari punti della legge, fra i quali l’attestazione che il malato è affetto da una malattia incurabile, allo stadio terminale e da una sofferenza insopportabile.

(altro…)

Editoriale di giugno 2015. Nella vita c’è sempre una cosa che non quadra. Vi svelo quale.

lunedì, giugno 1st, 2015

La salamandra Axoloti. Compie l’intero ciclo vitale allo stadio di larva e vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico

Oppure potremmo dire: “nella vita c’è sempre qualcosa che non quadra”.
Ho letto questa frase nei commenti di una mia amica di facebook, Dony. Mi ha fatto riflettere. Brava Dony! Brava per aver toccato un punto essenziale del nostro esistere: sta a dire quel senso profondo di incertezza su quell’indefinibile, imperscrutabile qualcosa che ci impedisce di essere sempre sereni, felici, contenti, realizzati, equilibrati.

Un Triops, piccolo crostaceo preistorico vivente. Uno dei tanti miracoli della natura.

(altro…)

La misteriosa scomparsa di Vittorio Missoni. Intervista al giornalista Salvatore Giannella, suo amico: troppi punti oscuri.

mercoledì, gennaio 23rd, 2013

Vittorio Missoni con la sua compagna ed i suoi amici prima della partenza.

Errore umano, inabissamento per blocco contemporaneo dei due motori, oppure dirottamento da parte di ladri di aerei…Si sono fatte molte ipotesi sulla scomparsa di Vittorio Missoni, figlio maggiore di Ottavio e Rosita, grandi firme del made in Italy. Come è noto l’aereo su cui Vittorio viaggiava, un piccolo bimotore Britten-Norman Islander, è “ sparito” il 4 gennaio scorso dopo il decollo dall’aeroporto di Gran Roque, paradiso vacanziero del Venezuela. Con lui c’erano la compagna Maurizia Castiglioni e i due suoi amici, Elda Scalvenzi e Guido Foresti. Erano diretti a Caracas per tornare in Italia. Le autorità venezuelane da subito hanno parlato di una disgrazia, della possibilità che il velivolo si sia inabissato a 2.000 metri di profondità.

(altro…)

Kate Middleton di Gran Bretagna e Máxima Zorreguieta d’Olanda; seni nudi e visite in ospedale.

domenica, settembre 23rd, 2012

20 settembre 2012.
La principessa Máxima d’Olanda visita la famiglia Huijberts nel reparto di terapia intensiva neonatale dopo l’apertura ufficiale del nuovo reparto “Vrouw Moeder Kind” (Donna, Mamma, Bambino) all’ospedale Máxima Medisch Centrum di Veldhoven. Foto ANP POOL, KOEN VAN WEEL. Proibita la riproduzione.

Non se ne può più dei seni al vento di Kate Middleton di Gran Bretagna, seguiti ora dal fondo schiena e da altre parti intime in risalto. Adesso che abbiamo visto tutto, ma proprio TUTTO, speriamo di farcene una ragione e di dormire sogni tranquilli.

(altro…)

Delitto di Novi Ligure. L’assassino Omar come un vip sulle pagine del settimanale GENTE .

domenica, gennaio 15th, 2012

mamma-e-fratellino-di-Erika

Susy Cassini e il piccolo Gianluca, uccisi crudelmente dalla figlia e sorella Erika, con l’aiuto del suo ragazzo Omar.

Lettera ai famosi.

Questo mese la mia lettera ai famosi è indirizzata ad una direttrice di giornale, Monica Mosca, famosa nel senso che è conosciuta per il settimanale che dirige, Gente.

(altro…)

Intervista ad Umberto Brindani.

giovedì, giugno 3rd, 2010

Intervista ad Umberto Brindani: direttore del settimanale OGGI: positivo, sportivo, deciso, realizzato e pure innamo-
rato.

Umberto Brindani

Umberto Brindani

Dopo il successo della nostra intervista alla direttrice di Novella 2000, Candida Morvillo, ora è la volta di un direttore: Umberto Brindani, che dirige OGGI (gruppo Rizzoli RCS-periodici), una delle più diffuse riviste settimanali, molto amata dalle famiglie italiane, fondata nel lontano 1939.

Ne è uscito un bel ritratto inedito, attraverso le sue parole e quelle di chi lo conosce. Un bravo giornalista non si ferma ad un solo elemento. Raccoglie più indizi per confrontarli. Vuole LE PROVE. Eccole!

(altro…)