Archive for maggio, 2014

Poesia di maggio: “Io adesso festeggio”

martedì, maggio 27th, 2014

 

Siccome oggi tutto ruota, in sostanza, attorno agli impegni quotidiani che ci spettano d’ufficio (siano essi piacevoli o seccanti), ecco che la giornata è divenuta il metro imprescindibile, che usiamo automaticamente e d’istinto per misurare la nostra vita, ma anche l’entità dei nostri sentimenti. I quali –battaglieri al massimo durante le ore lavorative, in quanto esasperati dalle lotte e dai duelli che spesso ingaggiamo per emergere ed imporci– si calmano soltanto di sera, quando per fortuna ci è concesso, nell’intimità della famiglia e del riposo, un minimo di sollievo sia dalla competizione che dalle fatiche. (altro…)

Da Giorgio Armani al Rinascimento. Le meravigliose foto di Aldo Fallai.

giovedì, maggio 22nd, 2014

 photo AldoFallai001_zps5fb0633d.jpg

GIORGIO ARMANI Fall/Winter 1987

Oramai si sono chiusi i battenti della mostra antologica di Aldo Fallai, inaugurata nel contesto dell’85°edizione di Pitti Uomo a Villa Bardini e al Museo Stefano Bardini. Ma l’eco del suo successo rimane. La mostra, intitolata “Da Giorgio Armani al Rinascimento – Fotografie dal 1978 al 2013” è stata curata dagli storici dell’arte Martina Corgnati e Carlo Sisi, già direttore della Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, con Luigi Salvioli, AD di Oltre la moda – Immagine e comunicazione, ideatore e organizzatore dell’evento.

Aldo Fallai, diplomatosi all’Istituto d’Arte di Firenze, a 30 anni faceva il grafico, ma in occasione di un servizio che Vogue dedicava allo stilista Armani si scoprì fotografo. Accadde quasi per gioco, eppure il successo fu così esplosivo da spalancargli il mondo della moda. Infatti gli esordi dell’epopea del Made in Italy sono, come noto, sono legati ad alcuni giovani stilisti, geniali e coraggiosi. Armani, Versace, Coveri, Ferrè, Krizia, Valentino sfuggono alle leggi elitarie e asfittiche della haute couture e ribaltano l’antico predominio francese imponendo uno stile inedito, moderno, legato però alla grande tradizione d’arte e di gusto del paese. Il tailleur sobrio e maschile che, d’improvviso, rappresenta la donna Armani, ma anche il suo classicismo e il suo stile elegante, si impongono al mondo intero come segno tipicamente italiano.

(altro…)

Emozionante! Il parto speciale di mamma gatta e il mistero del gattino morto!

domenica, maggio 18th, 2014

Da anni la bacheca del mio ambulatorio ed il profilo del mio social network sono praticamente pieni di annunci di cagnolini e gattini, dolcissimi e bellissimi, in cerca di casa.

(altro…)

E’ morto Aldo Sterchele, grande pittore lombardo. Si è “sciolto dall’abbraccio umano, finalmente libero di volare verso l’eternità”.

venerdì, maggio 16th, 2014

 photo AldoSterchele-Alzatievola_zps0fcb23bf.jpg

“Alzati e vola!” (Aldo Sterchele) Bussero ( Milano), 15 maggio 2014

Se ne è andato così, come aveva sempre vissuto. Con stile, discrezione, senza “disturbare nessuno”, colto da un infarto. Un uomo come lui non avrebbe mai sopportato di rimanere su una sedia a rotelle, ridotto come una pianta, senza intelletto ed anima. Pertanto è voltato via come desiderava, con accanto l’adorata moglie Lilli e la figlia Eva.
Lo potrete salutare nel suo studio in Vicolo S. Antonio 4, Bussero, oggi, venerdì 16 maggio dalle 15:30 alle 19:30.

A noi del Cofanetto Magico aveva lasciato in dono, come logo, un bellissimo disegno, fatto proprio per noi, come augurio di buona fortuna.

(altro…)

Pitture preistoriche in Africa, misteriose immagini e l’ impronta di Dio nello Swaziland.

lunedì, maggio 12th, 2014

 photo MauroAlmaviva-2apuntata001-improntadiDio_zps3625c5b0.jpg

“L’impronta di Dio”. Foto di Mauro Almaviva

Continuiamo la storia delle misteriose immagini trovate dal Dottor Mauro Almaviva durante la sua ricerca in Swaziland. Una storia affascinante che sono sicura vi interesserà. La prima puntata è stata pubblicata il 14 aprile scorso. Leggi qui.
Buona lettura e aspetto i vostri commenti.

Maria Cristina Giongo

(altro…)

Vivere la vita…

giovedì, maggio 8th, 2014

Ma esistiamo veramente oppure siamo mera illusione pensante?” Questo è il quesito a cui Valentino Di Persio cerca di dare una risposta nel suo ultimo racconto “Vivere la vita… fino all’ultimo sospiro”. In altri tempi, ad una ridente tavolata tra amici, qualcuno come Shakespeare avrebbe asserito “Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni”. Subito Cartesio avrebbe inaspettatamente gridato, preso da un lampo di genio improvviso, “Cogito ergo sum!” e Pascal ispirato, avrebbe precisato melancolicamente “Helas, l’uomo non è che una canna pensante!”. Schopenhauer, pensoso, dall’alto del suo pessimismo avrebbe sentenziato che “La vita è come un pendolo che oscilla incessantemente fra noia e dolore, con intervalli fugaci e per di più illusori, di piacere e gioia”. Nietzsche, da parte sua, avrebbe rintuzzato “Gli uomini sono intervalli e pause nella sinfonia della vita reale”. Il tutto si sarebbe svolto sotto gli occhi intrigati di Pirandello che avrebbe smorzato le riflessioni dei commensali con pacata semplicità “Signori miei, la vita non si spiega, si vive.” Al che, il saggio Snoopy, trasognato, avrebbe suggerito “La vita è come un cono gelato: bisogna imparare a leccarla!” …E Valentino, con un boccale di birra in mano con su scritto “Carpe Diem”, avrebbe declamato “Nella vita ogni attimo va afferrato, colto, preso imprigionato, e le occasioni trascurate tu per sempre le hai perdute.
Ed io aggiungo… Prosit!

Marica Caramia

(altro…)

Scopriamo il segreto dell’immortalità attraverso un affascinante viaggio fra le stelle con l’ingegnere olandese Martin Penninx.

sabato, maggio 3rd, 2014

 photo Trifida_zps687040a9.jpg

La bellissima nebulosa Trifida, catalogata come NGC 6514 e M20, visibile dalla Terra con un buon telescopio. Questo ammasso di polveri si estende nella costellazione del Sagittario a diverse migliaia di anni-luce dalla Terra ed è la più giovane conosciuta con i suoi 300.000 anni di età. La foto è tratta dal sito flash sul mondo

Il mistero della creazione dell’universo affascina l’uomo da sempre. La domanda principale riguarda proprio le sue origini, le sue trasformazioni.
Quale “superforza” ha dato la spinta iniziale per la realizzazione di tale miracolo cosmico ed umano? Si è trattato solo di una combinazione scientifica frutto di una serie di casualità oppure di una “mente soprannaturale” che abbiamo chiamato Dio? E, soprattutto: che cosa accadrà di noi quando saremo morti?
Ho voluto parlarne con l’Ing. Martin Penninx, che tiene corsi di studio sulle stelle, recandomi nella sua casa a Beek en Donk, in Olanda, dove abita con la bella moglie Gerrie. Hanno 3 figli e 5 nipoti.

(altro…)

Editoriale di maggio. Non ce la faccio più!

giovedì, maggio 1st, 2014

 photo Editorialemaggio2014_zps703365de.jpg

Eindhoven (Olanda), maggio 2014. Foto M.C.Giongo

Cari lettori online, Cofanetti magici,

Il mese di maggio è un mese bellissimo. La natura fiorisce, si rigenera, si tinge di colori caldi e sgargianti, di profumi inebrianti; gli uccelli cinguettano felici, in attesa dell’estate. La luce si fa più viva, il sole sorge dorato e tramonta infuocato. Poi le prime notti stellate, l’odore di certi fiori che soltanto verso sera si sprigionano più intensi e ci fanno girare la testa…..
Eppure, c’è sempre chi si lamenta!

(altro…)