Archive for novembre, 2015

“Strawberry-stop” (una recensione di Pietro Pancamo)

venerdì, novembre 27th, 2015

untitled

La copertina di Strawberry-stop, silloge di liriche scritta da Luciano Troisio

 

Luciano Troisio, Strawberry-stop, LietoColle, Faloppio, 2008

In Strawberry-stop, libro di poesie che ha come protagonista il viaggio (ovvero l’estroso e perenne vagabondare dell’autore in terra asiatica), quasi ogni testo è caratterizzato da periodi sapienti e intricati che, mescolando principali e subordinate in un groviglio trafelato di parentesi ripetute (siano esse quadre o tonde), si manifestano per ciò che realmente sono:

(altro…)

Alla ricerca delle miniere d’oro perdute dello Swaziland: antiche tragedie e nuove prospettive- seconda parte

martedì, novembre 24th, 2015

Minatori fine ‘800 (Swaziland Digital Archives)

La corsa all’oro
Il periodo a cavallo tra il 19o e il 20o secolo vide una frenetica corsa all’oro in Sud Africa e in Swaziland.
In quest’ultimo paese furono aperte numerose miniere, dai nomi bucolici (Margherita), storici (Ivanhoe, Nottingham, Buckingham) o minacciosi (Sciacallo, Filone del Diavolo).
Furono intrapresi imponenti lavori.
Per far giungere l’acqua necessaria a far girare la ruota da mulino che muoveva i macchinari, a Daisy fu costruita una condotta di due chilometri, del diametro di circa mezzo metro che originava da una cascata sui monti.

Resti della condotta e della diga costruita sono ancora visibili nella fitta foresta.

Col tempo lo sfruttamento delle vene aurifere divenne più dispendioso e arduo per la necessità di scendere sempre più in profondità.
Entro gli anni ’30 del secolo scorso esse furono man mano abbandonate e lasciate in balia della natura.
Da allora saltuariamente scavi furono ripresi in alcune di esse fino agli anni ’60.
Negli anni ’40 fu iniziata, nell’area mineraria, la posa di eucalipti e pini per ricavarne legname e polpa di cellulosa per le cartiere (una delle principali risorse economiche del paese ancora oggi).
Quasi tutte le miniere abbandonate finirono inghiottite dalle fitte foreste tropicali o dalle piantagioni.

(altro…)

Olanda. Legittima difesa. Nessun processo per la moglie di un gioielliere che uccide due rapinatori.

domenica, novembre 22nd, 2015

 photo 001_zpsu8zz7zoj.jpg

Il 18 agosto 2015 il quotidiano Libero ha pubblicato questo mio articolo (che riporto qui sotto e che troverete anche impaginato nel mio sito www.mariacristinagiongo.nl); ora ve lo ripropongo con una domanda: è giusto farsi giustizia da sè nel momento in cui la vita nostra o dei nostri cari è in pericolo?

“Non potevo fare altro! Erano armati, avevano spruzzato una bomboletta di spray al pepe contro mio marito e gli avevano puntato una pistola alla testa: uno di loro urlava all’altro: “ammazzalo subito”. Così aveva raccontato agli inquirenti lo scorso marzo Marina Sanders, la moglie di un gioielliere olandese, dopo aver sparato contro due ladri che volevano compiere una rapina nel loro negozio “Goldies” a Deurne.

 photo 002_zpsw9gpjbc3.jpg

(altro…)

Un film da vedere: “ Una bicicletta verde per Wadjda”. Il coraggio di una bambina che si scontra con le imposizioni di una società chiusa e liberticida.

mercoledì, novembre 18th, 2015

 photo 001_zpspmcolkfb.jpg

Una bicicletta verde per Wadjda è un bel film di Haifaa al-Monsour (2012),
Wadjda non è una bambina come tutte le altre: ama ascoltare musica straniera, giocare con il suo amico Abdullah o intrecciare fili colorati che poi rivende, di nascosto, a scuola. Non si sente diversa dagli altri, tanto meno dagli uomini. Ma… tutto cambia quando Wadjda chiede qualcosa di diverso, qualcosa che una donna non dovrebbe possedere: una bicicletta.
Le donne, nel luogo in cui vive, non possono andare in bicicletta, non possono spostarsi da sole, non possono essere autonome.

 photo 002_zpsmbdubook.jpg

(altro…)

Isis. Tragedia a Parigi. E’ più di una guerra. “La terapia” della violenza. L’olandese Pim Fortuyn provocò le ire di un imam dichiarandosi omosessuale. Anche Oriana Fallaci avevano previsto tutto questo orrore.

sabato, novembre 14th, 2015

 photo 001_zpsnnf8qzsn.jpg

Parigi. 13 novembre 2015. Evacuazione dei feriti sopravvissuti al massacro nella dalla sala per concerti Bataclan, rivendicato dall’Isis. Foto AP.

Sale il numero dei morti della carneficina di ieri sera, rivendicata dall’Isis, per colpire Parigi: un nuovo avvertimento a tutto il mondo che niente più li può fermare. Sono 129 quelli registrati sino ad ora; oltre a 355 feriti fra cui più di 90 gravi. Innocenti esseri umani che avevano deciso di trascorrere una serata, spesso con la famiglia, in un ristorante, ad un concerto, allo stadio. Ma per l’Isis l’essere umano non esiste. Esistono solo “gli infedeli” da punire. E nel peggior modo possibile. Come ha fatto uno degli attentatori guardando negli occhi una madre seduta al tavolo di un caffè con i suoi figli: prima ha sparato ai ragazzini, poi a lei.

 photo 002_zpshhlgeo10.jpg

Pim Fortuyn, politico e sociologo olandese cattolico ( 1948-2002), del partito “Leefbaar Nederland” (Per un…”Olanda vivibile”). Durante un dibattito televisivo provocò un imam dichiarando la sua omosessualità.

(altro…)

L’ Artrosi che colpisce i nostri animali

giovedì, novembre 12th, 2015

Un argomento che ad oggi non ho mai preso in considerazione nonostante sia così importante da riconoscere e gestire è l’ARTROSI.

……..

(altro…)

Immortal – La Giustiziera. Secondo episodio

domenica, novembre 8th, 2015

Dipinto di Vilchinsky Alexander

Francesco entra in crisi. Si rende conto di essere precipitato in un baratro esistenziale dal quale cerca di uscirne dando fondo alla sua esperienza di uomo vissuto. Mette persino in dubbio le sue convinzioni stilnovistiche sulla donna che, improvvisamente, assume ai suoi occhi un aspetto tutt’altro che celestiale, per colpa di Immortal.

(Cliccare qui per l’episodio precedente)

(altro…)

Che cosa vuoi fare da grande? Il bambino.

martedì, novembre 3rd, 2015

 photo 001_zps3cpnmf4j.jpg

Un bel primo piano della bravissima attrice Margherita Buy, che mette in risalto i suoi splendidi occhi.

Oggi desidero parlarvi di un vecchio film, “Incompreso”, con Margherita Buy. In passato avevo letto una critica negativa a riguardo. Invece a me è piaciuto molto. E’ un’opera drammatica (scritta per la televisione) del 2002, diretta dal regista Enrico Oldoini, tratta “ in linea di massima” dal romanzo omonimo di Florence Montgomery (del 1869). Ne conosciamo anche una versione datata 1966 di Luigi Comencini.

 photo 002_zpszsbke320.jpg

Un’immagine che mostra la famiglia della fiction televisiva “Incompreso”, con Margherita Buy e Luca Zingaretti.L’estate scorsa è stata trasmessa da Canale 5.

(altro…)

Editoriale di novembre. Tutti in paradiso!

domenica, novembre 1st, 2015

 photo 001_zpskzuil1vj.jpg

Cari lettori online,

oggi si festeggiano tutti i santi. Ma chi sono i santi? Sono soltanto quegli uomini e donne angelici che hanno trascorso una vita di fede facendo del bene, compiendo miracoli, arrivando al martirio per la loro fede?

 photo 002_zpss8hqojwq.jpg

Matera 2015.. Foto di Maria Cristina Giongo. Gli angeli, i santi, sono coloro che vivono in mezzo alla semplicità, con amore e per amore.

(altro…)