Un fiore per te, Francesco Giorgino! E un bel libro come regalo di Natale.

dicembre 3rd, 2016

 photo 001_zpsrcdxihkl.jpg

Rami di castagno in fiore di Vincent van Gogh (1890).
Fondazione E.G. Bührle Collection (Zurigo).
Questo quadro porta fortuna. Infatti fu rubato alla fondazione nel 2008 ma poi ritrovato 9 giorni dopo, ” fortunatamente”, in un’auto parcheggiata proprio a Zurigo. E’stato realizzato nell’ultimo periodo della vita del grande pittore olandese, quando usava spesso colori forti e insieme a tenui (indaco, verde, rosa pastello, bianco). Indica la natura che si risveglia e prende vita attraverso i rami e le foglie di castagno.

Seconda puntata di “Un fiore per…” in cui segnalo persone che si sono meritate un fiore (virtuale) da parte di tutti noi per tanti e tanti motivi. Il mese scorso lo abbiamo donato ad Asmae Dachan, una donna musulmana, giornalista, che combatte contro coloro che con i loro crimini devastano la sua e loro religione; vincitrice del premio della giuria dei Giornalisti del Mediterraneo 2016, molto attiva negli aiuti alle popolazioni della Siria martoriate dalla guerra, soprattutto ai bimbi negli ospedali ed orfanotrofi.

 photo 002_zpslzzcpofg.jpg

Anche Francesco Giorgino ha vinto (nel 2013) il prestigioso Premio Caravella giornalisti del Mediterraneo, ad Otranto, in Puglia.

Leggi il resto »

Editoriale di dicembre. Regali di Natale poveri ma per tutti.

dicembre 1st, 2016

 photo 001_zpsakkajfef.jpg

Natale 2016. Una visita alla Rinascente di Milano…. per fotografare un “protagonista “ del Natale, tanto amato dai bambini: Babbo Natale! Foto di M.C.Giongo.

Che bello il Natale! La festa delle luci, della famiglia che si riunisce, del calore in casa e spesso la neve fuori casa. La festa della nascita, a Betlemme, di un bimbo poverissimo, in una stalla, riscaldato da un bue e da un asinello. Il tema del dono risale a questo evento e all’arrivo, in seguito, ( il 6 gennaio) dei re magi che gli portarono oro, incenso e mirra. Nella tradizione cristiana i magi erano degli astronomi e sacerdoti zoroastriani (seguaci della religione e filosofia basate sugli insegnamenti del profeta Zarathustra) che, secondo il Vangelo di San Matteo (2,1-12) seguendo “ la stella cometa” giunsero dall’Oriente per adorare la nascita di Gesù bambino.

 photo 002_zpsty3y3e7l.jpg

Leggi il resto »

Poesia di novembre: “Racconto”

novembre 27th, 2016

 

Della poesia che vi propongo stavolta, e che s’intitola Racconto, si sono già occupati due critici autorevoli, che l’hanno recensita in un passato piuttosto recente, e dei quali voglio adesso citare le parole. Il primo è Luciano Troisio (novelliere e poeta della Marsilio Editori) il quale sottolinea: “Una felice caratteristica che ho immediatamente rilevato in questa lirica di Pietro Pancamo, tratta dal volumetto di versi Manto di vita (LietoColle, Como, 2005), è l’impiego straordinario della similitudine, che lancia al lettore sciabolate fulminee, ma anche avvolgenti trattenute delicatezze.

Leggi il resto »

Il “BIG HOLE” e la corsa ai diamanti a Kimberley, Sud Africa

novembre 22nd, 2016

 photo foto1_zpsqabjlpoe.jpg

Il Big Hole oggi (foto M.Almaviva)

Molti sanno che il gruppo De Beers è uno dei maggiori gruppi di estrazione e commercializzazione di diamanti, ma pochi conoscono l’origine del suo nome.
La sua storia è legata a quella della città di Kimberley (ora capoluogo della Provincia del Capo Settentrionale in Sud Africa), città sorta in una zona di estrazione diamantifera.
Tutto iniziò nel 1866 quando Erasmus Jacobs, figlio di un fattore, trovò, sulle rive del fiume Orange, una strana pietra con cui si mise a giocare.
La pietra passò di mano in mano finché fu identificata come un diamante grezzo (chiamato Eureka); nel 1869 fu rinvenuto un altro diamante grezzo “La Stella del Sud Africa”. In seguito una vera e propria corsa ai diamanti iniziò nella zona attorno al fiume.
Alcuni prospettori si diressero però all’interno attirati anche dalla diceria che mattoni di argilla di alcune fattorie contenevano diamanti.

Leggi il resto »

Donne e sesso: l’abbraccio che non risveglia. L’amore si impara insieme a chi si ama.

novembre 18th, 2016

 photo 001_zpsgo65jo1s.jpg

Dall’ennesima inchiesta sulla sessualità risulterebbe che le donne non amano le avventure sporadiche perchè si sentirebbero poco apprezzate dal partner.
Contemporaneamente, in tema di orgasmo femminile, una seconda inchiesta pare concludere che, il 10% delle donne non lo ha mai raggiunto, il 60% lo raggiungerebbe attraverso la stimolazione esterna, il 30% mediante la penetrazione.
Toh, finalmente una buona notizia: che le donne stiano imparando ad essere sincere?

 photo 002_zpsxozdseht.jpg

Leggi il resto »

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone

novembre 12th, 2016

Cara dr.ssa Imma Paone,
ho bisogno di un consiglio.
Ho una dolcissima gattina di 7 anni di nome Minù, molto molto affettuosa, ma con un piccolo problema: ha l’alito puzzolente.

....

Leggi il resto »

Due grandi lutti. La morte del grande scienziato, Umberto Veronesi, e l’elezione di Donald Trump a presidente degli USA. Il bambino di Trump, accanto a lui sul podio, sbadiglia durante il discorso del padre.

novembre 9th, 2016

 photo 001_zpssa3zga4j.jpg

Non a caso voglio dare queste due notizie nello stesso articolo, anche se a qualcuno potrà sembrare un’idea bislacca, forse dissacratoria (nei confronti del grande Umberto Veronesi). Ma non lo è o almeno, non è mia intenzione che lo sia; magari un poco provocatoria….
Sono le 8 di mattina e la notizia della scomparsa del professor Veronesi, sia pur ad una veneranda età, ha colpito i nostri cuori e il nostro animo. Lo abbiamo visto sempre in prima fila nella ricerca sul cancro, instancabile, convinto che soprattutto quello al seno, con una buona prevenzione, cure specifiche ed una dieta appropriata, si può sconfiggere. Lo conobbi anch’io tanti, tanti anni fa, colpita dalla sua sapienza e tenacia. Mio padre, il professor Fulvio Giongo, primario medico, anche lui oncologo, e plurispecialista, lo conosceva bene: quando morì (purtroppo di cancro all’intestino) Veronesi ci mandò un bellissimo telegramma di condoglianze. Che ora voglio fare anch’io ai suoi straordinari figli e alla moglie, oltre che a tutti i collaboratori della sua fondazione Veronesi.

 photo 002_zpso9klb9ut.jpg

Il repubblicano Donald Trump, è diventato presidente degli Stati Uniti d’America. Questa immagine non ha bisogno di commenti. Esprime comunque il mio personale parere su queste elezioni e la vittoria di Trump, inaspettata e molto contestata in tutto il mondo.

Leggi il resto »

Immortal – La Giustiziera. Sesto episodio

novembre 8th, 2016

 photo 1004.ignat1__zpsq7wa3ofd.jpg

Ricordi ed immagini sfuocate assumono man mano consistenza dall’altra parte del telefono, attraverso la voce di Giana, Immortal. Ma proprio quando i pezzi del puzzle cominciano a combaciare tra loro, inizia ad intravedersi un cambiamento di paradigma della storia. Dalle sue parole, Francesco percepisce il disagio di una donna in difficoltà, impotente davanti alle avversità della vita. Una chiara, seppure sottintesa, richiesta di aiuto cui egli non si sente di sottrarsi.
Buona lettura!

Clicca qui per l’episodio precedente.

Leggi il resto »

Un fiore per te, Asmae Dachan!

novembre 3rd, 2016

 photo 001_zpsjgingg4r.jpg

Intervista ad Asmae Dachan, giornalista, musulmana. Fermate quegli infami che compiono crimini contro l’umanità con la scusa della religione! Usare il nome di Allah per uccidere è una bestemmia! Perchè porto il velo.

 photo 002_zpsejh2zrdh.jpg

Aleppo, Siria, agosto 2013. La giornalista Asmae Dachan davanti alle macerie di una scuola di Aleppo.

Asmae Dachan, ha 40 anni ma ne dimostra di meno. Ha una voce delicata, gentile, un animo puro e buono, sostenuto da una fede assoluta. Oltre che da molto coraggio. Lo stesso coraggio con cui lotta contro chi scredita la sua religione con atti criminali compiuti verso altre creature umane. Ha vinto il premio della giuria al Concorso dei Giornalisti del Mediterraneo del 2016 per un suo servizio sul terrorismo, pubblicato dalla rivista Panorama.

 photo 003_zps0bce7cac.jpg

Roma. 21 settembre 2016. Asmae Dachan con Papa Francesco all’udienza dei giornalisti italiani.

Leggi il resto »

Editoriale di novembre. Il giorno dei morti. Tieni stretta la mia mano, anche quando mi sono allontanato da te.

novembre 1st, 2016

 photo IMG_1653_zpsx9fhxowe.jpg

Sospesa fra cielo e terra! 19 ottobre 2016. Un panorama mozzafiato, visto dall’aereo. Eindhoven (Olanda) – Milano (Italia). Foto di Maria Cristina Giongo. Proibita la riproduzione.

Cari Cofanetti magici,

questo mese di novembre ho difficoltà a scrivere un editoriale sulla speranza, la fede, la gioia. Il nostro Paese è stato scosso da terremoti terribili, continuano le guerre nel mondo, lasciando dietro di sè, ogni giorno, tanti morti innocenti; e un odio che cresce, con la cattiveria umana. E poi corruzione a livello politico(a proposito di cattiveria!) I corrotti infatti sono cattivi, vivono alle spalle dei lavoratori onesti. Pensate poi a chi ruba nelle case dei terremotati, agli anziani, agli indigenti; a chi ruba persino i soldi dati in beneficenza!!! Non si rispetta più nulla, neanche la natura, gli animali.

 photo IMG_1648_zpsh2gkvi5a.jpg

19 ottobre 2016.

Leggi il resto »