Posts Tagged ‘morte’

Olanda; caso scioccante di eutanasia. Una donna affetta da Alzheimer tenuta ferma con la forza per praticarle l’iniezione letale.

lunedì, aprile 3rd, 2017

 photo 001_zpszz9nqj3m.jpg

E’ difficile parlare di eutanasia. Chi è cristiano, cattolico, crede nella sacralità della vita, che ci è stata donata da Dio per un percorso che dobbiamo compiere sino alla fine progettata da lui. Chi non ci crede chiede il diritto di porre lui stesso termine alla sua esistenza, scegliendo liberamente il momento della sua morte.

Nei Paesi Bassi, come sapete e come ho più volte scritto su quotidiani e settimanali nazionali, esiste una legge, datata 1 aprile 2000, approvata nel 2001 e in uso dal 2002 che permette l’eutanasia attiva assistita, a condizione che vengano rispettate alcune norme, molto severe, che tutelino la procedura atta a portare a termine questo atto, secondo regole ben precise ed inviolabili. Fra cui un precedente “testamento biologico”, un formulario sottoscritto quando si è ancora in stato di intendere e volere. Anni fa pubblicai sul quotidiano Il corriere medico e poi per il settimanale OGGI i vari punti della legge, fra i quali l’attestazione che il malato è affetto da una malattia incurabile, allo stadio terminale e da una sofferenza insopportabile.

 photo 002_zpsbzltw66d.jpg

(altro…)

Intervista ad Ermanno Capelli. Il mio ultimo libro non è scioccante ma provocante. Contro il bullismo e il femminicidio. Gli omosessuali e le lesbiche sono anime pure.

martedì, gennaio 3rd, 2017

 photo 001_zps0digsge7.jpg

Ermanno Capelli, scrittore e paroliere.

Ermanno Capelli è nato a Torino, 70 anni fa. Scrivere è sempre stata la sua passione, forse la sua ragione di vita, di comunicazione con il mondo esterno ed interiore. Ha cominciato scrivendo testi per molti cantanti importanti; Mina, Camaleonti, Mino Reitano, Dik Dik, Matia Bazar. Poi è passato ai libri. Libri forti, non di facile lettura, spesso a sfondo erotico, con un suo stile particolare che piace o non piace. Le “ sfumature” non esistono; probabilmente perchè lui stesso non ama le vie di mezzo.
Se deve usare la parola “cazzo”, usa la parola cazzo. Senza eufemismi. Mi scuso per l’esempio ma rende l’idea.

 photo 002_zpsduruorom.jpg

(altro…)

Due grandi lutti. La morte del grande scienziato, Umberto Veronesi, e l’elezione di Donald Trump a presidente degli USA. Il bambino di Trump, accanto a lui sul podio, sbadiglia durante il discorso del padre.

mercoledì, novembre 9th, 2016

 photo 001_zpssa3zga4j.jpg

Non a caso voglio dare queste due notizie nello stesso articolo, anche se a qualcuno potrà sembrare un’idea bislacca, forse dissacratoria (nei confronti del grande Umberto Veronesi). Ma non lo è o almeno, non è mia intenzione che lo sia; magari un poco provocatoria….
Sono le 8 di mattina e la notizia della scomparsa del professor Veronesi, sia pur ad una veneranda età, ha colpito i nostri cuori e il nostro animo. Lo abbiamo visto sempre in prima fila nella ricerca sul cancro, instancabile, convinto che soprattutto quello al seno, con una buona prevenzione, cure specifiche ed una dieta appropriata, si può sconfiggere. Lo conobbi anch’io tanti, tanti anni fa, colpita dalla sua sapienza e tenacia. Mio padre, il professor Fulvio Giongo, primario medico, anche lui oncologo, e plurispecialista, lo conosceva bene: quando morì (purtroppo di cancro all’intestino) Veronesi ci mandò un bellissimo telegramma di condoglianze. Che ora voglio fare anch’io ai suoi straordinari figli e alla moglie, oltre che a tutti i collaboratori della sua fondazione Veronesi.

 photo 002_zpso9klb9ut.jpg

Il repubblicano Donald Trump, è diventato presidente degli Stati Uniti d’America. Questa immagine non ha bisogno di commenti. Esprime comunque il mio personale parere su queste elezioni e la vittoria di Trump, inaspettata e molto contestata in tutto il mondo.

(altro…)

Notizie dal mondo. Grazie ai vermi, gli organi in attesa di essere trapiantati si conservano a lungo. Per la prima volta trapianto di organi fra malati di AIDS.

mercoledì, maggio 18th, 2016

 photo 001_zpsocrgbsdj.jpg

Morlaix (Gran Bretagna).

I vermi, che spesso ci fanno… tanto schifo, in realtà sono di grande utilità. Un’azienda farmaceutica a Morlaix ha scoperto che gli organi da trapiantare si potrebbero conservare ben 4 settimane, invece che 24 ore, come avviene ora, usando l’emoglobina del sangue dei lombrichi. Infatti essa può trasportare più ossigeno di quella contenuta nel corpo umano. Un esempio: i globuli rossi di un piccolo essere umano possono legarsi a 4 molecole d’ossigeno: quelle di un verme a 156.

 photo 002_zpsa15hmwjv.jpg

(altro…)

Editoriale di giugno 2015. Nella vita c’è sempre una cosa che non quadra. Vi svelo quale.

lunedì, giugno 1st, 2015

 photo 001_zpshppwb0ob.jpg

La salamandra Axoloti. Compie l’intero ciclo vitale allo stadio di larva e vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico

Oppure potremmo dire: “nella vita c’è sempre qualcosa che non quadra”.
Ho letto questa frase nei commenti di una mia amica di facebook, Dony. Mi ha fatto riflettere. Brava Dony! Brava per aver toccato un punto essenziale del nostro esistere: sta a dire quel senso profondo di incertezza su quell’indefinibile, imperscrutabile qualcosa che ci impedisce di essere sempre sereni, felici, contenti, realizzati, equilibrati.

 photo 002_zpsn4pwj5gg.jpg

Un Triops, piccolo crostaceo preistorico vivente. Uno dei tanti miracoli della natura.

(altro…)

Voli Pindarici. Ma Dio esiste?

mercoledì, aprile 8th, 2015

Ho profondo rispetto per coloro che ci credono ma io nutro un forte scetticismo sulla possibilità che ci possa essere un’altra vita dopo questa e, a maggior ragione, che quella, ovvero la vita che verrà, possa essere eterna. Reincarnazione, Resurrezione, Paradiso, Inferno, Purgatorio, etc… secondo il mio raziocinio sono tutte elucubrazioni mentali dell’essere umano. In verità l’uomo nella sua immensa presunzione crede di essere, in esclusiva, nelle grazie di qualcuno, Dio (ma esiste?). Egli, l’uomo, in forza dell’autoproclamazione a “favorito” del Creatore, si pone al centro dell’universo come padrone di tutti i privilegi sia terreni che presunti post vitae, reincarnazione, resurrezione, vita eterna e quant’altro.

(altro…)

Poesia di ottobre: “Spiegazione di un giorno”

lunedì, ottobre 27th, 2014

La vecchiaia

 

Spiegazione di un giorno introduce il volumetto Manto di vita di Pietro Pancamo, quasi a sottolinearne il tema: il dispiegamento di un giorno frantumato contro cui, con scherno, si scagliano i lazzi di sdegno della Notte, vera regista della vita. Il riferimento al dato autobiografico o l’attenzione al particolare non sono una trappola per Pancamo. Il compiacimento autoreferenziale non lo riguarda. (altro…)

Editoriale di agosto. Un dolore che ti lascia senza fiato.

venerdì, agosto 1st, 2014

 photo foto1editorialediagosto_zpsc7c07016.jpg

Caro lettori online, amici virtuali,

come ogni anno dedico il mio editoriale di agosto alle persone che sono sole. E a quelle che si sentono sole, nonostante la gente che le circonda.
Quando la nostra esistenza è iniziata siamo stati subito “in compagnia”; infatti nel ventre delle nostre madri abbiamo cominciato a vivere la nostra vita ma sempre in continua simbiosi d’amore con lei. Al momento del parto, è avvenuto il primo distacco fisico.

(altro…)

E’ morto Aldo Sterchele, grande pittore lombardo. Si è “sciolto dall’abbraccio umano, finalmente libero di volare verso l’eternità”.

venerdì, maggio 16th, 2014

 photo AldoSterchele-Alzatievola_zps0fcb23bf.jpg

“Alzati e vola!” (Aldo Sterchele) Bussero ( Milano), 15 maggio 2014

Se ne è andato così, come aveva sempre vissuto. Con stile, discrezione, senza “disturbare nessuno”, colto da un infarto. Un uomo come lui non avrebbe mai sopportato di rimanere su una sedia a rotelle, ridotto come una pianta, senza intelletto ed anima. Pertanto è voltato via come desiderava, con accanto l’adorata moglie Lilli e la figlia Eva.
Lo potrete salutare nel suo studio in Vicolo S. Antonio 4, Bussero, oggi, venerdì 16 maggio dalle 15:30 alle 19:30.

A noi del Cofanetto Magico aveva lasciato in dono, come logo, un bellissimo disegno, fatto proprio per noi, come augurio di buona fortuna.

(altro…)

Vivere la vita…

giovedì, maggio 8th, 2014

Ma esistiamo veramente oppure siamo mera illusione pensante?” Questo è il quesito a cui Valentino Di Persio cerca di dare una risposta nel suo ultimo racconto “Vivere la vita… fino all’ultimo sospiro”. In altri tempi, ad una ridente tavolata tra amici, qualcuno come Shakespeare avrebbe asserito “Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni”. Subito Cartesio avrebbe inaspettatamente gridato, preso da un lampo di genio improvviso, “Cogito ergo sum!” e Pascal ispirato, avrebbe precisato melancolicamente “Helas, l’uomo non è che una canna pensante!”. Schopenhauer, pensoso, dall’alto del suo pessimismo avrebbe sentenziato che “La vita è come un pendolo che oscilla incessantemente fra noia e dolore, con intervalli fugaci e per di più illusori, di piacere e gioia”. Nietzsche, da parte sua, avrebbe rintuzzato “Gli uomini sono intervalli e pause nella sinfonia della vita reale”. Il tutto si sarebbe svolto sotto gli occhi intrigati di Pirandello che avrebbe smorzato le riflessioni dei commensali con pacata semplicità “Signori miei, la vita non si spiega, si vive.” Al che, il saggio Snoopy, trasognato, avrebbe suggerito “La vita è come un cono gelato: bisogna imparare a leccarla!” …E Valentino, con un boccale di birra in mano con su scritto “Carpe Diem”, avrebbe declamato “Nella vita ogni attimo va afferrato, colto, preso imprigionato, e le occasioni trascurate tu per sempre le hai perdute.
Ed io aggiungo… Prosit!

Marica Caramia

(altro…)