Posts Tagged ‘morte’

Editoriale di settembre. Ciao, farfallina magica! Bella in vita, bella alla fine della tua vita.

venerdì, settembre 1st, 2017

Eindhoven (Paesi Bassi), settembre 2017. Foto di Maria Cristina Giongo.

Cari lettori e amici online, cari cofanetti magici,

qualcuno di voi sarà tornato dalle vacanze, altri forse staranno ancora godendo il meritato riposo, dopo un anno di indefesso lavoro. Oggi voglio parlarvi di un insetto che ha rallegrato la nostra estate: la farfalla. Come sapete io amo molto gli animali e la natura, parte essenziale del creato. Questi magici lepidotteri vivono poco: in media un mese. Alcune farfalle muoiono solo dopo poche ore. Ma ce ne sono altre che possono arrivare a festeggiare otto mesi sino a un anno di vita, come la specie chiamata Vanessa antiopa e la farfalla monarca: quest’ultima vive fra gli Stati Uniti d’America ed il Messico e compie migrazioni di migliaia di chilometri.

Ancora bella, adagiata dentro il suo ampio abito da ballo…i grandi occhi neri rivolti al cielo.

(altro…)

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone

venerdì, luglio 21st, 2017

Gentile Dottoressa Paone

abito in Sicilia dove spesso si raggiungono temperature molto alte; ho letto in un sito di facebook di un veterinario che avverte di stare attenti quando si portano fuori i cani che non sia troppo caldo , anche nelle grandi città, infatti l’asfalto bollente può provocare delle bruciature alle zampe ( ha postato una foto in cui si vedono le zampine di un cagnolino spellate e bruciate ).

....

(altro…)

Mama, kijk eens!

mercoledì, luglio 5th, 2017

Een prachtig boek dat het waargebeurde verhaal beschrijft van een meisje dat opgegroeid is met een moeder met psychische problemen. In de onderstaande afbeelding ziet u de cover van het boek met daarop de foto van de hoofdpersoon, Danielle Koch, die is nu 38 jaar oud.

(altro…)

Mamma, guardami un momento, ti prego! Perchè mi fai soffrire?

lunedì, luglio 3rd, 2017

Un bellissimo libro olandese sulla storia vera di una bimba che ha vissuto con una madre disturbata da problemi psichici. Nell’immagine sotto la copertina del libro, con la fotografia della protagonista, Danielle Koch, che ora ha 38 anni.

Oggi vi parlo di un libro olandese, “Mama, kijk eens”, scritto da Urjan Claassen, edito da Quilify, da cui sono rimasta particolarmente colpita. Si tratta della storia vera di una donna, Danielle Koch, che da piccola ha sofferto la più terribile esperienza che possa subire un bambino: quella di vivere con una madre affetta da problemi psichici. Ancor peggio: da una patologia psichiatrica non “abbastanza grave” da portare al ricovero in manicomio (in Olanda questi nosocomi esistono ancora, a differenza dell’Italia, in cui sono stati chiusi dopo l’approvazione della legge Basaglia). Ma neppure sufficientemente “preoccupante” da giustificare l’allontanamento dei figli da casa. Lo stesso tormento colpisce i bambini che convivono con un genitore depresso. A metà libro la stessa Danielle sottolinea quanto sia “più difficile vivere con una persona che cambia continuamente umore piuttosto che con una che è sempre di cattivo umore”.

Urjan Claassen, autore del libro Mama, kijk eens, una commovente biografia della sua amica Danielle Koch, con lui nella foto.

(altro…)

L’uomo più sfigato del mondo. Ha rischiato di morire 27 volte!

sabato, giugno 3rd, 2017

In fuga dalla morte….

L’uomo più sfortunato del mondo o forse il più fortunato, se vogliamo essere ottimisti, si chiama Ian Francis. E’ inglese, ha 48 anni, 5 figli e 6 nipotini. Abita ad Oxford. Nel corso della sua vita ha rischiato di morire 27 volte! Nel 1989 fu colpito da una potente scossa elettrica mentre aggiustava il televisore; tre anni dopo ne prese un’altra toccando una presa di corrente scoperta. A 24 anni diventò cieco. L’anno dopo fu investito da un camioncino rubato; il guidatore scappò, lasciandolo sul selciato gravemente ferito.

Non è ancora arrivata la tua ora….

(altro…)

Olanda; caso scioccante di eutanasia. Una donna affetta da Alzheimer tenuta ferma con la forza per praticarle l’iniezione letale.

lunedì, aprile 3rd, 2017

E’ difficile parlare di eutanasia. Chi è cristiano, cattolico, crede nella sacralità della vita, che ci è stata donata da Dio per un percorso che dobbiamo compiere sino alla fine progettata da lui. Chi non ci crede chiede il diritto di porre lui stesso termine alla sua esistenza, scegliendo liberamente il momento della sua morte.

Nei Paesi Bassi, come sapete e come ho più volte scritto su quotidiani e settimanali nazionali, esiste una legge, datata 1 aprile 2000, approvata nel 2001 e in uso dal 2002 che permette l’eutanasia attiva assistita, a condizione che vengano rispettate alcune norme, molto severe, che tutelino la procedura atta a portare a termine questo atto, secondo regole ben precise ed inviolabili. Fra cui un precedente “testamento biologico”, un formulario sottoscritto quando si è ancora in stato di intendere e volere. Anni fa pubblicai sul quotidiano Il corriere medico e poi per il settimanale OGGI i vari punti della legge, fra i quali l’attestazione che il malato è affetto da una malattia incurabile, allo stadio terminale e da una sofferenza insopportabile.

(altro…)

Intervista ad Ermanno Capelli. Il mio ultimo libro non è scioccante ma provocante. Contro il bullismo e il femminicidio. Gli omosessuali e le lesbiche sono anime pure.

martedì, gennaio 3rd, 2017

Ermanno Capelli, scrittore e paroliere.

Ermanno Capelli è nato a Torino, 70 anni fa. Scrivere è sempre stata la sua passione, forse la sua ragione di vita, di comunicazione con il mondo esterno ed interiore. Ha cominciato scrivendo testi per molti cantanti importanti; Mina, Camaleonti, Mino Reitano, Dik Dik, Matia Bazar. Poi è passato ai libri. Libri forti, non di facile lettura, spesso a sfondo erotico, con un suo stile particolare che piace o non piace. Le “ sfumature” non esistono; probabilmente perchè lui stesso non ama le vie di mezzo.
Se deve usare la parola “cazzo”, usa la parola cazzo. Senza eufemismi. Mi scuso per l’esempio ma rende l’idea.

(altro…)

Due grandi lutti. La morte del grande scienziato, Umberto Veronesi, e l’elezione di Donald Trump a presidente degli USA. Il bambino di Trump, accanto a lui sul podio, sbadiglia durante il discorso del padre.

mercoledì, novembre 9th, 2016

 photo 001_zpssa3zga4j.jpg

Non a caso voglio dare queste due notizie nello stesso articolo, anche se a qualcuno potrà sembrare un’idea bislacca, forse dissacratoria (nei confronti del grande Umberto Veronesi). Ma non lo è o almeno, non è mia intenzione che lo sia; magari un poco provocatoria….
Sono le 8 di mattina e la notizia della scomparsa del professor Veronesi, sia pur ad una veneranda età, ha colpito i nostri cuori e il nostro animo. Lo abbiamo visto sempre in prima fila nella ricerca sul cancro, instancabile, convinto che soprattutto quello al seno, con una buona prevenzione, cure specifiche ed una dieta appropriata, si può sconfiggere. Lo conobbi anch’io tanti, tanti anni fa, colpita dalla sua sapienza e tenacia. Mio padre, il professor Fulvio Giongo, primario medico, anche lui oncologo, e plurispecialista, lo conosceva bene: quando morì (purtroppo di cancro all’intestino) Veronesi ci mandò un bellissimo telegramma di condoglianze. Che ora voglio fare anch’io ai suoi straordinari figli e alla moglie, oltre che a tutti i collaboratori della sua fondazione Veronesi.

 photo 002_zpso9klb9ut.jpg

Il repubblicano Donald Trump, è diventato presidente degli Stati Uniti d’America. Questa immagine non ha bisogno di commenti. Esprime comunque il mio personale parere su queste elezioni e la vittoria di Trump, inaspettata e molto contestata in tutto il mondo.

(altro…)

Notizie dal mondo. Grazie ai vermi, gli organi in attesa di essere trapiantati si conservano a lungo. Per la prima volta trapianto di organi fra malati di AIDS.

mercoledì, maggio 18th, 2016

Morlaix (Gran Bretagna).

I vermi, che spesso ci fanno… tanto schifo, in realtà sono di grande utilità. Un’azienda farmaceutica a Morlaix ha scoperto che gli organi da trapiantare si potrebbero conservare ben 4 settimane, invece che 24 ore, come avviene ora, usando l’emoglobina del sangue dei lombrichi. Infatti essa può trasportare più ossigeno di quella contenuta nel corpo umano. Un esempio: i globuli rossi di un piccolo essere umano possono legarsi a 4 molecole d’ossigeno: quelle di un verme a 156.

(altro…)

Editoriale di giugno 2015. Nella vita c’è sempre una cosa che non quadra. Vi svelo quale.

lunedì, giugno 1st, 2015

La salamandra Axoloti. Compie l’intero ciclo vitale allo stadio di larva e vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico

Oppure potremmo dire: “nella vita c’è sempre qualcosa che non quadra”.
Ho letto questa frase nei commenti di una mia amica di facebook, Dony. Mi ha fatto riflettere. Brava Dony! Brava per aver toccato un punto essenziale del nostro esistere: sta a dire quel senso profondo di incertezza su quell’indefinibile, imperscrutabile qualcosa che ci impedisce di essere sempre sereni, felici, contenti, realizzati, equilibrati.

Un Triops, piccolo crostaceo preistorico vivente. Uno dei tanti miracoli della natura.

(altro…)