Archive for febbraio, 2015

Poesia di febbraio: “Gioachino”

sabato, febbraio 28th, 2015

Gustave Doré, Torrente di montagna all’imbrunire

 

La metafora del crepuscolo, luogo comune (usato consapevolmente come indica la sottolineatura del “si sa”) della vecchiaia e della vita che muore, diventa qui spunto per un personalissimo e affettuoso sguardo su Gioachino. L’enumerazione uno, due, tre… è meccanismo retorico di distanziazione dall’oggetto analizzato, ma nello stesso tempo è indice di tensione emotiva fatta di attenzione e cura amorevole per il mondo del vecchio. (altro…)

Feyenoord-Roma. 2 a 1 per la Roma. Prima dell’inizio 18 supporters olandesi arrestati e 1 italiano. 83 romanisti fermati per un controllo. Niente problemi con AS Roma. Durante la partita molta tensione ma situazione sotto controllo. Nel 2014 Feyenoord ha accumulato 80 mila euro di multe

giovedì, febbraio 26th, 2015

 photo 001_zps0kldmvdr.jpg

Gli italiani possono stare tranquilli, perchè, come oramai è risaputo, il sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, d’accordo con il governo olandese, ha annunciato di voler contribuire al restauro della Barcaccia, la fontana del Bernini danneggiata dai vandali supporters del Feyenoord. I quali in seguito dovranno restituire allo stato la somma spesa. Anche la prestigiosa ditta Koninklijke Woudenberg, che ha restaurato il Rijksmuseum di Amsterdam e quello di Den Haag, la Mauritshuis, ha offerto il suo intervento gratuito. Insomma…chi rompe paga! Ma adesso…tutti vogliono pagare!

 photo 002_zpscg7eojyc.jpg

Nella foto Ahmed Aboutaleb, il sindaco musulmano di Rotterdam, molto stimato nel suo Paese; contrario e attivo nella lotta contro agli estremisti fondamentalisti. Già nel 2004 aveva sostenuto che se i musulmani non condividevano i valori olandesi avrebbero dovuto “prendere il primo volo per andarsene”.

(altro…)

Consigli speciali per un viaggio in Sud Africa-2

lunedì, febbraio 23rd, 2015

Foto: Mauro Almaviva

Nel novembre 2014 vi ho portato idealmente nella parte sud-occidentale della Repubblica del Sud Africa.
Ora ci spostiamo di 1500 km nel nord-est del paese verso altre località che ritengo valga la pena di visitare: Blyde River Canyon, Echo caves, Pilgrim Rest.
Esse si trovano nella provincia Mpumalanga circa 250 km a nord-est di Johannesburg nei pressi del parco Kruger.

(altro…)

Sanremo 2015. Il Volo al primo posto ci fa sognare nel blu dipinto di blu, come ai tempi di Modugno. Lasciate in pace Al Bano e Romina.

martedì, febbraio 17th, 2015

 photo 001_zpsuchc041x.jpg

 photo 002_zpse6pnoqle.jpg

Il Volo, vincitori del Festival di Sanremo 2015

Finalmente un Festival di Sanremo dove vincono i migliori. E dove vince la canzone italiana e chi ancora l’ama. Un festival ben organizzato, senza sprechi eccessivi, con ospiti simpatici, un presentatore, Carlo Conti, che sa fare il suo lavoro con professionalità. Senza manie di protagonismo. Allora a lui va l’indiscusso premio di questo festival; per la sua serietà e concentrazione, severissima, sul buon andamento della manifestazione, piuttosto che sulla sua persona, come purtroppo fanno altri conduttori e conduttrici!

 photo 003_zpsrkyo41ca.jpg

(altro…)

San Valentino. La bottega dell’orefice, il poema scritto da Papa Wojtyla:

sabato, febbraio 14th, 2015

 photo 001_zpsxcxhweei.jpg

Vi proponiamo in questo giorno dedicato a tutte le coppie, San Valentino, un articolo di Elisa Prato, che i nostri lettori già conoscono. E’ dedicato alla bellissima e non conosciutissima piéce scritta dal futuro Papa Giovanni Paolo II sul matrimonio cristiano.
Come mi ha spiegato la dottoressa Prato, proponendomelo per il Cofanetto magico, questo poema è sempre “attuale per l’umanità e la quotidianità che ne traspaiono; un’opera destinata a toccare le corde più intime anche di chi non si sente vincolato ad un credo religioso ma vive il proprio rapporto con la responsabilità legata alla legge della coscienza.
Io che l’ho letto, rivisto, ridotto, recitato due volte
”, ha detto Elisa, “non posso fare a meno di respingere qualche lacrima tutte le volte che lo rileggo per qualche motivo…. E tutte le volte trovo qualcosa di nuovo”.

Un grande Papa. E una grande opera la sua, proprio perchè ci conduce per mano alla scoperta dell’essenza dell’amore. Come molti sanno, io l’ho conosciuto personalmente, quando era cardinale: abbiamo parlato a lungo, da soli, seduti uno accanto all’altro. Alla fine di questo articolo troverete il link pubblicato da Avvenire sul nostro incontro (preso dal Corriere della Sera).
Non lo dimenticherò mai per la forza e la passione con cui mi parlava di libertà. Un tema presente anche nella “Bottega dell’orefice”, per cui ringrazio Elisa di avercelo fatto conoscere in sintesi ma profondamente.
Karol Wojtyla era un uomo tutto d’un pezzo, e…”un pezzo di Chiesa”, tenace e riservato. Papa Bergoglio è più aperto, semplice e diretto: anche quando si lascia andare a “battute”. O a pensieri come quello che sicuramente avrà fatto fare un salto sui loro scanni a preti, vescovi, cardinali e a tutto l’insieme della curia sulla paternità responsabile: “Alcuni credono che per essere buoni cattolici dobbiamo essere come i conigli. Invece la paternità è responsabile, questo è il punto. Un cristiano non deve fare figli in serie“.
E ancora: “Io ho rimproverato alcuni mesi fa in una parrocchia una donna perché era incinta dell’ottavo, e sette cesarei. Ma lei ne vuole lasciare orfani sette?”.
Adesso lascio la parola ad Elisa Prato. Buona lettura!

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

 photo 002_zpsgl8wrmry.jpg

(altro…)

Marley…il cane che visse due volte.

mercoledì, febbraio 11th, 2015

Non saprei dire se questa è una realtà tutta napoletana o anche di altre zone italiane, ma durante le feste natalizie nel mio ambulatorio c’è un via vai di amici e clienti che affettuosamente mi riempiono di regali, dal panettone allo spumante, dalle decorazioni natalizie artigianali a doni personali.

marley 1

(altro…)

Из России – с любовью

sabato, febbraio 7th, 2015

На фото: Аль Бано, Валентин ди Персио (автор интервью) и Елизавета

Интервью с Елизаветой шурыгиной:
Турагент, влюбленный в Италию

(altro…)

Dalla Russia con Passione

venerdì, febbraio 6th, 2015

Nella foto AlBano, Valentino Di Persio, autore dell’intervista, ed Elizaveta Chouryguina

Intervista a Elizaveta Chouryguina
un’operatrice turistica innamorata dell’Italia

A chi è cresciuto libero di pensare e di muoversi, rimane difficile immaginare il disagio provato da chi è nato e vissuto in un contesto oligarchico di potere. Nell’allora Unione Sovietica, oltre quella linea di ferro che divideva l’Europa in due blocchi ideologicamente contrapposti, oltre quel muro ignobile eretto contro ogni logica a disprezzo della dignità umana, oltre quel muro che aveva di fatto annullato ogni anelito di libertà per milioni di persone, spezzato affetti e legami filiali, migliaia di giovani viaggiavano con gli occhi della fantasia verso echi lontani di note e melodie soffiate dal vento dall’ovest. Negli anni ’70 e ’80, l’Italia era forse l’unico Paese che riusciva a superare agevolmente il blocco con la sua musica. La Signora Elizaveta Chouryguina, una bella e giovane donna dalla doppia nazionalità russa e italiana, incarna a pieno titolo il tipo di persona cresciuta a cavallo di quel periodo storico. Nel vigore dei suoi 15 anni, Elizaveta faceva volare i suoi pensieri oltre quel muro, ubriacata ed influenzata dalle note e dalle parole di quelle canzoni, le uniche consentite durante il lungo periodo di guerra fredda.

(altro…)

Gente con i capelli rossi unitevi! I Redhead Days in Olanda.

martedì, febbraio 3rd, 2015

Raccontami una storia. Gente con i capelli rossi unitevi! Il raduno mondiale delle persone con i capelli rossi. I Redhead Days in Olanda.

 photo 004_zpsc3684d90.jpg

Cari Cofanetto magici,
come ricorderete abbiamo anche una rubrica che si chiama “raccontaci una storia”, in cui pubblichiamo i racconti più curiosi, speciali, emozionanti e interessanti dei nostri lettori. Questa volta ci è giunto un breve articolo di una nostra lettrice amica, Susanne Vogels, olandese. Susanne ha i capelli rossi.

(altro…)

Editoriale di febbraio. Ti amo. Ma il sesso non deve durare come una tazzina di caffè

domenica, febbraio 1st, 2015

 photo 001_zps91961738.jpg

Cari lettori online,

L’editoriale di febbraio prende spunto dalla festa degli innamorati: San Valentino. Una ricorrenza commerciale, sicuramente, ma che parla comunque di amore.
Per questo vorrei soffermarmi sull’importanza dell’amore. L’amore è passione, è un sospiro, è dolcezza, è comprensione, è sofferenza. L’amore è contare su qualcuno; è affidarsi a lui e fidarsi di lui. L’amore è donare. Inoltre è seduzione, suscitare desiderio e anche appagarlo. E’ agire; infatti si dice “fare l’amore”. Ma… “non va consumato come una una tazzina di caffè”, come dice Renato Zero in una sua splendida canzone.

(altro…)