Archive for the ‘Cultura’ Category

La poesia di novembre: “Nessun chatta”

mercoledì, novembre 27th, 2019

449px-Mariodelmonaco55

Il tenore Mario Del Monaco. Non era un hacker, ovviamente,
ma è stato uno dei più famosi Calaf della storia

 

In una classica notte buia (e forse tempestosa), funestata da connessioni lente o meglio impossibili addirittura, il principe degli hacker (chiamiamolo pure Calaf, per comodità) si ripropone di chattare finalmente con l’amata. Riuscirà nel suo romantico intento? Difficile a dirsi, dal momento che cimentarsi con Internet almeno a volte si rivela persino più avventuroso e insidioso che corteggiare belle eredi al trono, per giunta orientali. A ogni modo, cari fans del «Cofanetto», nessun esiti, mi raccomando! E tutti, anzi, correte in massa, proprio ora, a leggervi d’un fiato la parodia che segue.

(altro…)

Sapere di (non) sapere? (ovvero: perché gli ignoranti non sanno di esserlo?)

lunedì, novembre 18th, 2019

La mia storia di questo mese in realtà non è proprio una storia. O forse sì.
Insomma, è una specie di “storia seriale”. E’ il ritorno periodico (e non solo sui social) del dibattito sul tema della consapevolezza e della capacità di valutare il proprio livello di competenza e conoscenza.

(altro…)

Viaggi che lasciano il segno

venerdì, novembre 8th, 2019

Un programma ambizioso per chi é alla sua prima esperienza organizzativa di una gita turistica? Forse! Ma provarci non costa niente e ne vale sempre la pena. Un’escursione in Puglia, non avrebbe posto nessuna difficoltà se avessi optato per un viaggio mistico nei luoghi dove la sacralità è palpabile ed i pellegrini affluiscono numerosi. Tanto per citarne qualcuno, la Madonna dell’Incoronata (la Madonna nera), Padre Pio, Monte Sant’Angelo, San Nicola di Bari, San Nicola pellegrino di Trani e altri ancora.
L’intento era, invece, quello di far rivivere ai gitanti l’emozione di uno scampolo d’estate, fidando nel sole che, imperterrito, continuava a splendere in cielo anche ad ottobre inoltrato.

(altro…)

Poesia di ottobre: “Ali”

domenica, ottobre 27th, 2019

20190831_185910

 

Angela Lombardozzi, nata a Roma e cresciuta a Tivoli, ha lavorato a Milano in campo editoriale, per poi diventare insegnante di yoga e terapista shiatsu.
Nel corso del tempo, sue poesie sono apparse sia in due antologie della Ursini Edizioni, sia su varie riviste specializzate fra cui «Haijin Italia» e il sito culturale di Hong Kong «Beyond Thirty-Nine».

(altro…)

Lo pseudonimo di Dio*

venerdì, ottobre 18th, 2019

Clare Torry all’epoca della nostra storia

La storia che ho scelto per questo mio ritorno alle colonne del “Cofanetto Magico” dopo la pausa estiva è in realtà una storia che gli appassionati di musica conoscono bene.
Dovrò dunque impegnarmi ancora più del solito nella costruzione della narrazione, per interessare alla lettura non solo chi non la sa già, ma anche chi sin dalle prime righe avrà intuito di chi e di cosa racconterò.

Iniziamo col dire che questa storia ha più di 46 anni.
Siamo a Londra all’inizio del 1973 e la nostra protagonista, che si chiama Clare Torry ha da poco compiuto 25 anni ed è una tra le tante cantanti e vocalist con un contratto di turnista con la grande casa discografica EMI; in effetti per vivere fa anche altri lavori, ma ogni tanto incide qualche cover o fa cori in studio per dischi di artisti che spesso nemmeno conosce.
Un giorno viene chiamata dal suo amico Alan che fa l’ingegnere del suono e che le chiede se qualche giorno dopo sarà libera per fare una registrazione; purtroppo però, dice Clare, dovrà rinunciare, perché per quella data ha già i biglietti per andare a un concerto di Chuck Berry. Ma Alan non si dà per vinto e insiste un po’ e alla fine concordano per la domenica successiva. Tra l’altro, pensa Clare, di domenica, la paga sarà doppia, per cui…

(altro…)

Ma Dio esiste?

martedì, ottobre 8th, 2019

Con tutto il rispetto per chi ci crede, ma io nutro un forte scetticismo sulla possibilità che ci possa essere un’altra vita dopo questa e, a maggior ragione, che quella che verrà, possa essere eterna. Reincarnazione, Resurrezione, Paradiso, Inferno, Purgatorio, etc… secondo il mio raziocinio sono tutte elucubrazioni mentali dell’essere umano. In verità l’uomo nella sua immensa arroganza crede di essere, in esclusiva, nelle grazie di qualcuno, Dio (ma esiste?). Egli, l’uomo, in forza dell’autoproclamazione a “favorito” del Creatore, si pone al centro dell’universo come padrone di tutti i privilegi sia terreni che presunti post vitae, reincarnazione, resurrezione, vita eterna e quant’altro.

(altro…)

La prosa di settembre: “L’uomo di frodo”

venerdì, settembre 27th, 2019

515px-Benczur-narcissus

Gyula Benczúr, Narciso, olio su tela

 

Finisce l’estate e dato che settembre, se vogliamo, è un po’ come il lunedì, rieccoci in preda, cari amici del «Cofanetto Magico», a pensieri negativi, deprimenti e nerissimi sul serio. Io, in particolare, ritorno vittima della mia tendenza a riflettere amaramente sulla natura umana, per descriverne in versi, ma ogni tanto anche in prosa, i numerosi e catastrofici difetti –tutti dovuti, lo sappiamo, all’incidenza così forte del male sulle sorti del mondo e della nostra (di)sgraziata esistenza.

(altro…)

Brittoli in Poesia. Un ritorno… con successo.

domenica, settembre 8th, 2019

La cerimonia di premiazione della terza edizione del Premio di Poesia “Lea & Franco Silvestri” (link), si è svolta la sera del 14 agosto a Brittoli, nella panoramica Piazza Sant’Antonio, sotto un insolito chiarore lunare, retaggio del precedente acquazzone estivo. La serata si è svolta in presenza della prestigiosa coppia di emigranti Cav. Franco Silvestri e signora Lea (in primo piano nella foto), cui il premio è dedicato.

In alto la storica facciata della Chiesa gentilizia che si affaccia su una gremita Piazza Sant’Antonio

(altro…)

Poesia di luglio: “Ferie”

sabato, luglio 27th, 2019

Giuseppe_Arcimboldo_-_Summer,_1573

Giuseppe Arcimboldo, Estate, olio su tela

 

Arriva l’estate e subito iniziano a domandarvi, soprattutto in ufficio, a quale tipo di vacanza rigenerante abbiate intenzione di affidarvi. È così che spesso nascono, fra una fotocopia e magari una pratica sbrigata al computer, conversazioni davvero cordiali, che aiutano a passare il tempo in allegria. Però, a volte, i vostri colleghi prendono a farvi domande che si tingono di malignità e che, in definitiva, altro non sono che un pretesto per dileggiarvi un po’. In ogni modo, state pure tranquilli: si tratta d’una cosa che capita solo in condizioni assai particolari –cioè a patto che abbiate (come dire?) una fama un tantino “sinistra”…

(altro…)

Jova Beach Party: io c’ero!

giovedì, luglio 18th, 2019

Premessa: in un mio post facebook dell’11 luglio ho scritto:

La mia amica Paola mi ha chiesto di descrivere con un aggettivo il Jova Beach Party di ieri a Rimini, e mi è uscito al volo “estremo”.
Più ci penso e più mi sembra azzeccato: ESTREMO, ecco come è stato!
Ne scriverò dettagliatamente nella mia uscita di luglio de “Il Cofanetto Magico”, ma di sicuro l’idea sarà questa!
Jova Beach Party: estremo!

In meno di due mesi, la grande carovana del Jova Beach Party farà 17 date, e ogni data vuol dire mettere in piedi, grazie al lavoro di circa 1000 persone, un gigantesco villaggio in grado di accoglierne poi oltre 40.000. A data.
Per dire, mentre scrivo risuona ancora l’eco della data di Marina di Cerveteri (16/7) e si è praticamente alla vigilia di quella di Barletta (20/7).
Si dirà: e dove sta la novità? E’ un tour, no? E i tour da sempre sono fatti così! Una città dopo l’altra, un concerto dopo l’altro.
Ok, ricominciamo!

(altro…)