Archive for the ‘Cultura’ Category

L’eterna bellezza

mercoledì, novembre 8th, 2017

Per ovviare alla calca di persone che affollano i cimiteri nei primi di Novembre, io e mia figlia Romina, ci siamo andati con una settimana d’anticipo. Visitare il Cimitero Monumentale del Verano, a Roma, è come sfogliare un libro di ricordi narrati dalle persone che hanno fatto la storia dal Risorgimento al Novecento. Infatti, in questo straordinario Museo all’aperto, nel cuore della capitale, riposano per sempre personaggi indimenticabili artefici dell’Unità d’Italia come Goffredo Mameli e Rosalia Montmasson; del cinema e del teatro come Roberto Rossellini, Alberto Sordi, Eduardo e Peppino De Filippo; donne famose come Sibilla Aleramo e Natalia Levi Ginzburg, mirabili protagoniste dello sviluppo della coscienza civile e politica delle donne italiane.

(altro…)

Poesia di ottobre: “L’artista”

venerdì, ottobre 27th, 2017

Esiodo e la Musa, olio su tavola di Gustave Moreau

 

L’artista è un guardiano che vigila, per conto delle Muse, sul corretto andamento della vita. Ecco il messaggio, nemmeno tanto recondito, del componimento in versi che vi propongo quest’oggi; un componimento che, a dire il vero, ho già declamato in pubblico un paio di settimane fa, durante un reading letterario che si è tenuto a Como, praticamente sulle rive del lago, alla presenza del noto poeta Guido Oldani.

(altro…)

Poesia di settembre: “Confronto”

mercoledì, settembre 27th, 2017

guy-2616454_640

 

Cessato il mese d’agosto –un agosto affannoso (però mi auguro che il vostro, cari amici, sia stato magico come «Il Cofanetto»)– è finalmente ora di riprendere e riprendermi la vita: rieccomi così a pubblicare poesie in questa mia rubrica personale. I versi che vi propongo oggi, procedono direttamente dall’abitudine che ho di camminare a lungo, e a ritmo sostenuto, nel fitto cuore dei boschi. E adesso che abito in montagna, andare a passo di marcia fra alberi a schiera, e per sentieri solitari, non è più un semplice svago, ma una vera sfida atletica fra il sottoscritto e le salite. Chi è che vince? L’età, suppongo. La mia…

(altro…)

Il talento, in realtà, non ha sesso…

lunedì, settembre 18th, 2017

Opera di Elisabetta Rogai

Donne, tante donne, dieci, cento, mille, di tutte le età, condizione, educazione e cultura, oggi le donne, queste signore gentili e tenaci, hanno capito in anticipo la grande sfida giocata nel successo in azienda, laboratorio, vigna e cantina, studio d’artista, atelier, sfida spinta da diversi fattori in cui le donne sono una delle più grandi opportunità di business del XXI secolo, percependo che il successo di una azienda sta nell’equilibrio dei sessi e nella valorizzazione dei talenti, nel rispetto delle diversità.
Donne che rappresentano un primato di passione e di lavoro ma, principalmente, storia di donne, fragili e forti, donne che riassumono egregiamente come l’imprenditoria femminile si esprime e opera, ed è un vivo esempio di come, negli ultimi cento anni, in maniera non traumatica, si è consumata una rivoluzione pacifica epocale, che ha modificato il ruolo della donna in tutto il mondo e in tutti i settori professionali.
Al secolo XXI spetta infatti la trasformazione delle idee in pratica diffusa: la speranza è in una proiezione per cercare di prevedere come sarà un mondo governato anche dalle donne…

(altro…)

Immortal – La giustiziera. Dodicesimo episodio

venerdì, settembre 8th, 2017

Manca poco alla fine dell’estate e puntualmente Immortal-La giustiziera, di Valentino Di Persio, si ripresenta ai suoi lettori in un episodio che nulla ha di leggero e divertente, con una tematica che, purtroppo, tocca da vicino la quotidianità: il femminicidio.
Monica e Francesco, ormai pienamente coinvolti nella ricerca della verità sul caso di omicidio di Gemma, la sorella di Giana (Immortal), riescono con uno stratagemma a sottrarre, ad uno dei complici, una confessione che porta una ventata di chiarezza sull’ingarbugliata faccenda.
Buona lettura

Clicca qui per l’episodio precedente.

(altro…)

“Intervalli ardenti” (una recensione di Pietro Pancamo)

domenica, agosto 27th, 2017

«Specchio poetico. Raccolte in dialogo» (copertina)

Daniele Bottura, Intervalli ardenti, in A. Ramberti (a cura di),
Specchio Poetico. Raccolte in dialogo, Fara Editore, Rimini, 2007

 

Cari amici de «Il Cofanetto Magico»,
in calce a queste righe ecco un breve commento a mia firma, col quale intendo presentarvi Intervalli ardenti, ovvero una silloge di liriche partorita, una decina d’anni fa, dalla mente del bravo scrittore Daniele Bottura e più tardi apparsa nell’antologia di autori vari Specchio Poetico. Raccolte in dialogo.

(altro…)

Brittoli: Premio di Poesia “Lea e Franco Silvestri”. Rendiconto.

giovedì, agosto 24th, 2017

Siamo orgogliosi di informarvi che anche la seconda edizione del Premio di Poesia “Lea & Franco Silvestri”, organizzato da Grafemi dal Cuore, avvenuto a Brittoli (PE), col patrocinio del Comune, questo 14 Agosto 2017, è stata un successo.
Una seconda edizione è sempre più impegnativa rispetto alla prima, in quanto la gente si aspetta di più e tu sei preso dal terrore di non riuscire. Ed è così che la notte invece di dormire, ti arrovigli il cervello per escogitare qualcosa di diverso, qualcosa che non sia il copione dell’anno precedente.
Hai voglia di stupire, di rendere memorabile quell’evento. Hai voglia di esplorare nuovi sentieri, col rischio di non essere apprezzato ma con la consapevolezza che il cambiamento, l’apertura a nuovi orizzonti siano talvolta necessari, anche nelle radicate tradizioni. Quando ti credevi ormai sconfitto ed a corto di idee, rimani abbagliato da un flash risolutivo, il deu ex machina che soddisfa le tue aspettative: perché non impreziosire il Premio di Poesia facendolo precedere e seguire da iniziative di tipo letterario e di fantasia compatibili, quali cultura e magia? Come non averci pensato prima!

(altro…)

“Atti di devozione” (una recensione di Pietro Pancamo)

giovedì, luglio 27th, 2017

Atti di devozione (copertina)

Luigi Balocchi, Atti di devozione, Puntoacapo Editrice,
Pasturana (Alessandria), 2016

 

Mesi fa mi capitò di conoscere a Vigevano Luigi Balocchi, un romanziere che ormai da anni calcava, grazie a Mursia e Meridiano Zero, i principali palcoscenici letterari d’Italia; ebbene ricordo che diventammo subito amici e che per dimostrargli la stima sincera che nutrivo per lui, volli commentare brevemente –in un messaggio privato, che oggi ho deciso di rendere pubblico– la sua raccolta di versi Atti di devozione, data alle stampe nel 2016 dalla Puntoacapo Editrice.

(altro…)

Firenze, una strada giardino fra arte, fiori, colori.

martedì, luglio 18th, 2017

Può, improvvisamente, una strada cittadina diventare un giardino? A Firenze può succedere anche questo dove la fantasia diventa il nuovo modo di concepire il mondo attraverso la scoperta della natura e le sue infinite declinazioni. Una strada che diventa un mare, un fiume, un oceano di fiori, nuovi modi per parlare con la gente, per comunicare il mondo in cui viviamo in una lingua fatta di colore e poesia, dove la forza gentile di fiori e farfalle ha creato, per un attimo, un’estensione del piacere nell’infinito della natura.

(altro…)

Mamma, guardami un momento, ti prego! Perchè mi fai soffrire?

lunedì, luglio 3rd, 2017

Un bellissimo libro olandese sulla storia vera di una bimba che ha vissuto con una madre disturbata da problemi psichici. Nell’immagine sotto la copertina del libro, con la fotografia della protagonista, Danielle Koch, che ora ha 38 anni.

Oggi vi parlo di un libro olandese, “Mama, kijk eens”, scritto da Urjan Claassen, edito da Quilify, da cui sono rimasta particolarmente colpita. Si tratta della storia vera di una donna, Danielle Koch, che da piccola ha sofferto la più terribile esperienza che possa subire un bambino: quella di vivere con una madre affetta da problemi psichici. Ancor peggio: da una patologia psichiatrica non “abbastanza grave” da portare al ricovero in manicomio (in Olanda questi nosocomi esistono ancora, a differenza dell’Italia, in cui sono stati chiusi dopo l’approvazione della legge Basaglia). Ma neppure sufficientemente “preoccupante” da giustificare l’allontanamento dei figli da casa. Lo stesso tormento colpisce i bambini che convivono con un genitore depresso. A metà libro la stessa Danielle sottolinea quanto sia “più difficile vivere con una persona che cambia continuamente umore piuttosto che con una che è sempre di cattivo umore”.

Urjan Claassen, autore del libro Mama, kijk eens, una commovente biografia della sua amica Danielle Koch, con lui nella foto.

(altro…)