Posts Tagged ‘facebook’

Editoriale di luglio e agosto.

sabato, luglio 1st, 2017

Auguri al Cofanetto magico che festeggia il record di quasi 1000 articoli. Albano Carrisi, allora come ora Buon compleanno Cofanetto magico, lettori, amati collaboratori!

Paesi Bassi. Il Keukenhof, un immenso giardino fiorito tra i più famosi al mondo, che risale al quindicesimo secolo. Quest’anno ci sono stati 1, 4 milioni di visitatori, fra cui molti stranieri: 120.000 americani, 90.000 cinesi, russi, italiani e tanti altri. Il tema era:il Dutch Design, (il design olandese) espresso con il linguaggio dei fiori. Anche il prossimo anno si terrà dal 22 marzo al 13 maggio. Foto Hans Linsen

Cari lettori online, cari Cofanetti magici,

questo mese voglio festeggiare con voi il Cofanetto magico, iniziato proprio nel luglio 2009. Impossibile dimenticare quanto piccoli fossimo, una minuscola armata Brancaleone con l’unico scopo di scrivere, scrivere…far conoscere le nostre idee, i nostri sogni, ideali, comunicare notizie da tutto il mondo. Senza alcuna colorazione politica, senza introiti pubblicitari, per poter rimanere veramente indipendenti. Quando chiesi al mio amico Francesco Addante, mago del web, in seguito diventato il nostro insegnante e guru (come lo chiamavamo noi), di aiutarmi a costruire un blog lo fece subito, pur chiarendo che sarebbe stato difficile portarlo avanti nel corso degli anni. Lui, insieme alla Dottoressa Marzia Mazzavillani (Marni), che iniziò a tenere la famosa rubrica : “la chiave dei sogni”, a cui ancora i nostri lettori continuano a scrivere per avere consigli sull’interpretazione dei sogni. Quanto abbiamo lavorato, indefessamente, per far partire e mantenere in equilibrio il Cofanetto magico. A loro va il mio più affettuoso grazie!

Pensate che fatica se avessimo dovuto usare la vecchia macchina da scrivere….

(altro…)

La sclerosi tuberosa, una malattia devastante. L’amore di una mamma che ha compiuto miracoli, sino a crollare pure lei. Importante il sollievo familiare.

venerdì, marzo 3rd, 2017

Ernè Tassoni Mancina. Foto di Ilaria Petrosillo (50°aias –farfalla Laura Cadamosti)

Ultimamente leggiamo tante notizie di mamme che abbandonano i loro figli e addirittura di madri che li uccidono. Ci sono oramai troppi programmi televisivi che si concentrano solo su questo tipo di notizie terribili. Persino Papa Francesco è intervenuto per dire che bisognerebbe concentrarsi su storie positive, non solo e soltanto negative. Per questo motivo ho voluto intervistare una donna meravigliosa, che ha tenuto duro sino alla fine delle sue energie (e purtroppo oltre) pur di assistere il figlio malato. Una situazione familiare molto difficile, dove tuttavia la forza per andare avanti si può condensare in una sola parola: AMORE.

La nostra mamma coraggio si chiama Ernestina Tassoni. Il nome Ernè Tassoni Mancina è nato su facebook … dove si iscrisse per controllare il figlio in un periodo buio dove non poteva fargli sapere ciò che scriveva: per questo all’inizio si diede il nome di Ernè come la chiamavano le amiche da ragazza. Mancina, perchè lo è! All’inizio usava come immagine dei fiori con la neve, che lei ama molto. Ernestina è una bella donna di 52 anni. Circa 10 anni fa le è stato diagnosticata una depressione bipolare (anche se secondo lei, “non è forse proprio cosi .. ma il suo modo per buttare fuori ciò che ha dentro per la sua storia di vita”. Suo figlio Loris ha 30 anni ed è affetto da sclerosi tuberosa.

Ernè con il figlio Loris e il marito Clemente.

(altro…)

Un fiore per te, Francesco Giorgino! E un bel libro come regalo di Natale.

sabato, dicembre 3rd, 2016

Rami di castagno in fiore di Vincent van Gogh (1890).
Fondazione E.G. Bührle Collection (Zurigo).
Questo quadro porta fortuna. Infatti fu rubato alla fondazione nel 2008 ma poi ritrovato 9 giorni dopo, ” fortunatamente”, in un’auto parcheggiata proprio a Zurigo. E’stato realizzato nell’ultimo periodo della vita del grande pittore olandese, quando usava spesso colori forti e insieme a tenui (indaco, verde, rosa pastello, bianco). Indica la natura che si risveglia e prende vita attraverso i rami e le foglie di castagno.

Seconda puntata di “Un fiore per…” in cui segnalo persone che si sono meritate un fiore (virtuale) da parte di tutti noi per tanti e tanti motivi. Il mese scorso lo abbiamo donato ad Asmae Dachan, una donna musulmana, giornalista, che combatte contro coloro che con i loro crimini devastano la sua e loro religione; vincitrice del premio della giuria dei Giornalisti del Mediterraneo 2016, molto attiva negli aiuti alle popolazioni della Siria martoriate dalla guerra, soprattutto ai bimbi negli ospedali ed orfanotrofi.

Anche Francesco Giorgino ha vinto (nel 2013) il prestigioso Premio Caravella giornalisti del Mediterraneo, ad Otranto, in Puglia.

(altro…)

Notizie curiose da tutto il mondo.

sabato, giugno 18th, 2016

Londra. Coccodrillo fa la guardia ai soldi del suo padrone. Attenti, ladri!

Considerati gli ultimi scandali rapine e truffe varie… , i cittadini si chiedono ora dove poter nascondere i loro soldi, frutto di tanti anni di risparmi. Il problema è doppio; bisogna difenderli dalle banche (disoneste) ma anche dai ladri, che sempre più entrano nelle case in cerca di denaro e gioielli.

Foto M.C. Giongo – maggio 2014

(altro…)

“Puttana! Appena torni ad Amsterdam ti impiccheremo nel parcheggio dell’aeroporto”.

giovedì, aprile 28th, 2016

La giornalista Ebru Umar, a cui è diretto il terribile messaggio di qui sopra. Foto ANP

Questa assurda vicenda è cominciata quando il consolato turco a Rotterdam ha inviato un’email ai connazionali residenti nei Paesi Bassi con la richiesta di informarli ogni volta che le loro comunità sentono e persino leggono sui social offese, parole d’odio e di derisione contro il presidente Erdogan da parte dei loro compatrioti. In Olanda ci sono 450.000 turchi residenti.

(altro…)

Editoriale gennaio 2016 – Zilveren schaatsen voor paus Franciscus naar aanleiding van het jubeljaar der barmhartigheid

venerdì, gennaio 1st, 2016

Cari lettori del Cofanetto Magico,

Buon anno! Come augurio per questo nuovo anno che sarà l’anno della bontà e della misericordia, ripropongo ma…. in lingua olandese, l’articolo uscito il 1 dicembre, così anche gli amici dei Paesi Bassi potranno partecipare alla nostra azione “Pattini d’argento per Papa Francesco”. In febbraio, marzo, riceverete notizie sulle vostre offerte direttamente arrivate nelle mani del nostro Santo Padre. Continuate quindi a inviarle e buona fortuna per quest’anno pieno di speranza!

Jubeljaar 2015-2016. Het licht der barmhartigheid straalt over de ziel van de goeden.
In oktober laatstleden bood paus Franciscus de wereld zijn excuses aan voor alle fouten die door de Kerk zijn begaan opdat geen schaduw meer over haar zou hangen maar het licht van de zon opnieuw over haar zou stralen.

Beste lezers,

Zalig nieuwjaar. Denken aan wie arm is, onderdrukt, hongerig, verlaten of ziek, is volgens mij de beste manier om de start van het nieuwe jaar te vieren. Aan wie koude lijdt terwijl wij het in onze huizen lekker warm hebben, aan kinderen die onvoldoende klederen hebben om zich te wapenen tegen de koude van deze strenge winter. Met open armen ontvangen, wie lijdt, was het eerste gebod dat Jezus ons gaf. Daarom stel ik voor een gift te doen voor wie echt in nood is. Ik verzeker u dat uw geld zonder omwegen zijn bestemming zal bereiken.

(altro…)

Raffaella, Loredana e Amanda Lecciso. Volevamo trascorrere più tempo insieme, così ci è venuta un’idea…

giovedì, settembre 3rd, 2015

Lecce (Puglia) Estate 2015. La bellissima Raffaella Lecciso nel negozio di calzature Dada’umpa, che ha aperto insieme alle sue sorelle Loredana ed Amanda. Foto di Maria Cristina Giongo

Dopo la mia intervista “a cuore aperto” con Loredana Lecciso per il quotidiano Libero, ho voluto intervistare la sua gemella Raffaella, che vediamo spesso in televisione accanto a lei, anche se spesso un po’ in disparte, discreta, quasi a volerla proteggere.
Delle sorelle Lecciso si è già detto tutto e di tutto ma poco del loro amore per la moda, le scarpe, l’arredamento. Soprattutto poco su quello che fanno “per vivere”, come qualcuno si è domandato su facebook. La risposta è semplice: lavorano. Non solo nel mondo dello spettacolo ma anche in quello commerciale. Hanno dei negozi, a Lecce e a Brindisi. Sono andata in quello di Lecce per intervistare Raffaella.

Dada’umpa (Lecce), collezione estate 2015. Scarpe moderne ma sempre di gran stile e classe. Foto di Maria Cristina Giongo

(altro…)

Dopo una truffa e tanto dolore torna a splendere il sole! E… le nostre magliette si coprono di magiche farfalle colorate!”

lunedì, giugno 8th, 2015

Oggi vi parlo di una famiglia coraggiosa. Di Vittorio, Anna Maria Viganò Cucci e del loro figlio Riccardo. Li ho incontrati virtualmente su facebook; Anna Maria mi seguiva come giornalista e ad un certo punto mi ha parlato delle sue “t-shirt magiche”. Come sapete non scrivo quasi mai articoli inerenti temi commerciali: prima di tutto in quanto siamo un blog non profit, nato per il puro amore del vero giornalismo non condizionato da nulla. In secondo luogo perchè altrimenti verremmo subissati da richieste del genere. Non solo; c’è sempre il rischio di raggiri . Soprattutto quando non ci si conosce personalmente.

Questa maglietta rappresenta il senso del mio articolo: un’ancora. L’ancora della salvezza! Esiste anche in versione da uomo.

(altro…)

Editoriale di giugno 2015. Nella vita c’è sempre una cosa che non quadra. Vi svelo quale.

lunedì, giugno 1st, 2015

La salamandra Axoloti. Compie l’intero ciclo vitale allo stadio di larva e vive nel lago di Xochimilco, nei pressi di Città del Messico

Oppure potremmo dire: “nella vita c’è sempre qualcosa che non quadra”.
Ho letto questa frase nei commenti di una mia amica di facebook, Dony. Mi ha fatto riflettere. Brava Dony! Brava per aver toccato un punto essenziale del nostro esistere: sta a dire quel senso profondo di incertezza su quell’indefinibile, imperscrutabile qualcosa che ci impedisce di essere sempre sereni, felici, contenti, realizzati, equilibrati.

Un Triops, piccolo crostaceo preistorico vivente. Uno dei tanti miracoli della natura.

(altro…)

Elena Ceste. Torturata e ammazzata due volte.

martedì, novembre 18th, 2014

Fiori e biglietti sul posto dove sono stati ritrovati i resti della povera Elena Ceste, morta a soli 37 anni. Costigliole D’Asti (Piemonte).

Povera Elena Ceste! I media la stanno massacrando. Ogni giorno di più!
Alcuni quotidiani e giornali, alcuni programmi televisivi l’hanno fatta diventare un gossip. Il peggior gossip della storia del crimine. Senza pietà. Le attribuiscono amanti su amanti… Ma poi si scopre che sono soltanto insinuazioni.

(altro…)