Posts Tagged ‘libertà’

Editoriale luglio

giovedì, luglio 1st, 2010

Maria Cristina Giongo

Cari lettori online,

il nostro Cofanetto Magico compie un anno! Ricordo ancora il 13 luglio, quando abbiamo cominciato, con una piccola redazione (Francesco, Marion, io e Simone) e tanta voglia di fare, di creare, di realizzare il grande ideale di scrivere per puro amore del giornalismo libero.
Tante idee nella testa, tanti progetti, sperando di riuscire a portarli avanti. E poi il logo, fatto da Alice; un cofanetto da cui uscivano, come per magia, tante belle cose!

Infatti se vuoi veramente scrivere articoli lunghi come vuoi tu, senza dipendere da un redattore di giornale che te li massacra tagliandoli malamente, o da un direttore che rifiuta tante proposte per te importanti ma che per lui non lo sono affatto…. Se vuoi portare avanti i tuoi ideali ma senza seguire una determinata linea politica, se vuoi offrire un’ informazione vera, diretta e profonda, puoi attuare tutto ciò soltanto se lo fai gratuitamente. Gli idealisti sono sempre poveri.

Nel corso di quest’anno la nostra redazione si è dimezzata; alcuni l’hanno lasciata per stanchezza, altri, purtroppo, per malattia. Altri ancora per non trascurare la propria professione e famiglia a causa di un hobby o, appunto, per un ideale. Gli ideali sono un lusso; portarli avanti costa fatica. Ed anche denaro.

Francesco, Marni ed io abbiamo creduto molto in questo Cofanetto magico! Ogni volta che un amico non ce la faceva più a scrivere per noi, diventavamo tristi: perchè perdevamo e abbiamo perso collaboratori di grande valore e cultura, come Silvia e Vilma. Pur sapendo che lavorare senza essere retribuiti è il superfluo che, soprattutto in questi tempi di crisi, pochi possono permettersi.

Quindi sono veramente riconoscente a chi ce l’ha fatta comunque, fra cui Francesco e Marni che non mi hanno mai abbandonata, neanche nei momenti difficili. Vorrei ricordare che il Cofanetto magico è stato creato proprio da Francesco Addante, soprannominato il guru del web. Dopo aver improntato la parte tecnica, si è dato da fare affinchè pure gli altri imparassero a gestirla, con vere lezioni su come si programma, su come si imposta una pagina web, sul motore di ricerca, i tag, la parola chiave…..tutti termini che io non conoscevo prima di iniziare questo progetto virtuale. Quante volte mi sono scoraggiata per la mole di informazioni che dovevo immagazzinare nel mio piccolo cervello che, oltre tutto, è refrattario a questo genere di tecniche.

E quante volte Francesco mi ha rimproverata perchè ancora non capivo che cosa rappresentassero i maledetti tag e quali scegliere; oppure perchè google ci penalizzava per i contenuti doppi… per quale motivo altri siti non potevano riprendere i nostri articoli interi, perchè io mi chiamavo admin (che mi faceva tanto pensare alla parola aladin…). Senza contare tutti quei codici, quelle parolone che a me sembravano persino parolacce: user, login, host…server. E sigle che sembravano codici segreti: FTP, DB, HTML, https, Pwd. Da impazzire! Da prendere a bastonate il computer…E la mia testa!

Mentre la mitica Marni –la nostra cara dottoressa Marzia Mazzavillani– capiva tutto al volo e con il tempo ha cominciato ad aiutare Francesco nella parte di sostegno tecnico (e morale). Seguita da mio marito Hans, che temeva di vedermi un giorno o l’altro girare per casa con un cappio al collo, in preda ad istinti suicidali. In realtà in quei momenti pensavo solo ad attaccare un sasso al cavo del computer per buttarlo in mare e vederlo affogare. E poi correre a casa per ritirare fuori dall’armadio la mia vecchia macchina da scrivere dei tempi che furono, quando ero una giornalista alle prime armi; ancora giovane, entusiasta, carina e…presuntuosa!

Comunque la nostra piccola “armata brancaleone” ce l’ha fatta! Siamo ancora qui, con nuovi e bravissimi collaboratori ricchi di idee e di talento.
Insomma: cofanetti persi e cofanetti ritrovati.

Non posso tralasciare di citare un’altra persona che ha creduto in noi, concedendoci la prima intervista: il cantante Al Bano, con la sua carica di simpatia e coraggio. Ci ha portato fortuna! Peccato che odi il computer e che non abbia mai voluto seguire il mio consiglio di imparare ad usarlo…almeno per leggerci!

Nel frattempo continua a girare IL MONDO dove ci rappresenta degnamente; come hanno appena detto in un bellissimo servizio televisivo su di lui, Al Bano è il cantante più conosciuto al mondo, tanto che ora, in Giappone ( dove riscuote anche adesso molto successo) hanno fatto le tessere del telefono con impresso il suo volto!

Nel primo numero, dopo il servizio su di lui, abbiamo parlato dell’uomo albero (crudele scherzo della natura), di depressione, di viaggi, dell’ultimo libro di Luciana Littizzetto, di dipendenza dalla pornografia, di gossip (su Belen),di attualità e segnalazioni importanti (come quella che in commercio c’era una partita di aghi scadenti per i prelievi ai diabetici). Un bell’inizio! Ne sono fiera.

E ora passiamo al numero di questo mese, dove troverete, tra i tanti servizi, la rubrica su Fisco e Contabilità.

Ci saranno anche un articolo sulla casa del benessere e una considerazione su come guadagnarsi la propria vecchiaia, conquistata con tanta fatica.

La poesia del mese, di Thomas Leoncini, questa volta sarà sulla libertà di essere se stessi. Libertà di poter cantare, parlare, camminare…solo se si ha voglia di farlo; senza curarsi di chi sa solo farti piangere. Proprio in tema con lo spirito del Cofanetto; giusto per festeggiare il suo primo anniversario!

Per chi si chiede se può viaggiare con il proprio cane, ecco la preziosa risposta di Imma Paone, la bravissima veterinaria che collabora con il Cofanetto Magico. Tanti consigli utili per affrontare e godersi le vacanze estive anche con l’amico a quattro zampe. E, mi raccomando:
non riducetevi all’ultimo momento! Iniziate subito a sbrigare le pratiche necessarie ed obbligatorie che vi ha elencato Imma. Con tanti auguri di buon viaggio!

Non perdetevi la seconda puntata dell’inchiesta del giornalista (collaboratore del settimanale CHI), Roberto Allegri, sulla possibilità di mondi extraterrestri. Questa volta Roberto ha intervistato l’ ingegnere Stelio Montebugnoli, direttore della stazione radioastronomica dell’Istituto Nazionale di Astrofisica sito a Medicina (vicino a Bologna), che ospita La Croce del Nord, uno dei radiotelescopi più grandi del mondo che cerca di captare i segnali di eventuali civiltà extraterrestri.

Poi Roberto Allegri è…volato a Parigi per sentire il parere del Professor Marcello Fulchignoni, astrofisico italiano all’Osservatorio Astronomico di Meudon, il quale ha dichiarato: “la vita extraterrestre sicuramente esiste ma va cercata in campagna, cioè.. più in là, oltre la città della nostra galassia che oramai conosciamo bene”.

Un articolo tutto da leggere soprattuto per la serietà d’impostazione. Infatti, come ha detto l’Ingegner Montebugnoli ad Allegri,” …se non ci credessimo non saremmo qui a lavorare. Ma crederci non basta. Il nostro compito è agire secondo un valido valore scientifico”.
La prossima puntata sarà pubblicata il 3 agosto: un’esclusiva e coinvolgente intervista con l’astronomo gesuita americano Padre Guy Consolmagno, che aprirà nuove frontiere di pensiero.

Infine la lettera ai famosi sarà dedicata alla sorella di Belen, Cecilia Rodriguez; chi ama i gossip sa chi è Belen. Ma forse non sa chi sia sua sorella e si starà chiedendo come mai ho scritto la mia lettera al cianuro proprio a lei. Ho le mie buone ragioni! Allora…non vi resta che leggerla, per scoprirle!

Termino con un grazie di cuore ai miei redattori, ora diventati anche amici e a voi, cari lettori, che ci seguite in tutto il mondo; ogni giorno sempre più numerosi.
A tutti vada la mia riconoscenza per aver creduto nella nostra sfida. Adesso vi siete commossi pure voi? Spunta qualche lacrimuccia? Allora…soffiatevi il naso, asciugatevi gli occhi e…ricominciate pure a piangere!Tutto sommato le emozioni fanno un gran bene; continuiamo a provarle e a dividerle, come è successo durante questo magnifico anno trascorso insieme.

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Direttore:
Cristina Giongo

Direzione tecnica:
Francesco Addante

Redattori e giornalisti che hanno collaborato a questo numero
Marzia Mazzavillani (Marni)
Roberto Allegri
Thomas Leoncini
Roberto Pagano
Imma Paone
Cristina Giongo

Assistenza Tecnica
Marzia Mazzavillani (Marni)
Hans Linsen