Posts Tagged ‘olanda’

Olanda. La violinista Gaia Trionfera, giovane talento musicale. Intervista a sua mamma. La musica come fonte di vita. Quando è bene iniziare a suonare uno strumento?

mercoledì, gennaio 3rd, 2018

Gaia Trionfera, grande talento musicale

Il nostro Ambasciatore nei Paesi Bassi, Sua eccellenza Andrea Perugini, lo scorso Natale ha invitato la comunità degli italiani in Olanda ad un bellissimo concerto di Natale per violino e pianoforte, facendoci conoscere un giovane talento di soli 17 anni, Gaia Trionfera, che ha ricevuto un grande consenso di pubblico, con ovazione finale! La nostra Ambasciata e soprattutto gli ultimi ambasciatori che ne hanno assunto l’incarico hanno dato sempre più spazio alla cultura: meno raffinati rinfreschi nella splendida dimora a Den Haag (l’Aja) dove abitano durante il loro mandato, e sempre più manifestazioni artistiche. In questo modo noi residenti in questo Paese possiamo dire che i soldi italiani vengono spesi bene, a favore delle nostre più rinomate tradizioni di valore, non ultime quelle gastronomiche; oltre che per rafforzare i rapporti politici ed economici con la nazione ospitante.

Den Haag (Paesi Bassi). Natale 2017. Con l’Ambasciatore italiano nel regno dei Paesi Bassi e sua moglie Mariska Perugini-Visser, grande uomo di cultura e promotore della nostra cultura nel mondo; dopo il Concerto di Natale organizzato al Theater Korzo di Den Haag (Aja). Foto Hans Linsen

(altro…)

La vita segreta di Kim Jong-un il dittatore che vuole terrorizzare il mondo con le sue armi nucleari.

domenica, dicembre 3rd, 2017

Ma chi è Kim Jong-un, il dittatore della Corea del Nord, (nella foto in alto) che quando riesce a lanciare un missile batte le mani ridendo al solo pensiero di terrorizzare il mondo con le sue minacce…nucleari? Lo ha rivelato la giornalista Liesbeth Wytzes in un articolo uscito in Olanda nel settimanale Elsevier, che mostra il lato oscuro di questo uomo con mania di potenza, rispondendo alla domanda: è pericoloso? E sino a che punto dobbiamo temerlo?

Il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, guarda il cielo pensando a tutti i missili che vorrebbe lanciare contro gli Stati Uniti d’America…

(altro…)

Editoriale di novembre. Il cane che salva un cerbiatto. Foto esclusive di questi bellissimi, dolci, eleganti, amorevoli animali.

mercoledì, novembre 1st, 2017

Eindhoven (Paesi Bassi). Settembre 2017. Amore materno e filiale. Foto Hans Linsen.

Cari amici, cofanetti magici, lettori online,

ancora una volta vi parlo del meraviglioso mondo animale, prendendo spunto da un video eccezionale pubblicato dal quotidiano Repubblica e da altrettanto splendide foto di cerbiatti, fatte da Hans Linsen di recente, durante una passeggiata nel verde, in Olanda. In esclusiva…solo per voi! Convinta che il rispetto, la cura e l’amore per gli animali sono valori fondamentali che ogni uomo dovrebbe esprimere. A maggior ragione se si considera un uomo di fede. Infatti maltrattare un animale è come una bestemmia nei confronti di Dio, che ha creato per noi la natura in tutta la sua bellezza: fiori, piante, ruscelli, mari, monti, il firmamento, l’alba, il tramonto, oltre agli abitanti della terra, uomini e animali.

Eindhoven (Olanda), settembre 2017. Mamma cerbiatta si riposa dopo le fatiche della maternità, con un occhio sempre rivolto ai suoi cuccioli che non perde mai di vista.

(altro…)

L’eutanasia? Una sconfitta. Intervista al medico olandese Jaap Schuurmans

martedì, ottobre 3rd, 2017

Jaap Schuurmans, 56 anni, è un illustre medico olandese consulente nel campo delle cure palliative. Dal 1997 al 2012 è stato membro di Amnesty International. Ha studiato in Inghilterra e nei Paesi Bassi, dove ha conseguito la laurea all’Università statale di Groningen. Ha pubblicato parecchi scritti sul tema dell’eutanasia. Il suo studio si trova a Groesbeek, un paese vicino a Nijmegen, con 3000 pazienti. Il salotto di casa sua è dominato da una grande e bella scultura che rappresenta Caronte, l’ “orrendo nocchiero” mitologico (come viene descritto da Virgilio nell’Eneide) che trasportava le anime dei morti da una riva all’altra del fiume Acheronte: “con gli occhi di bragia” (Dante). Nella foto qui sopra.

Olanda. Una bella immagine simbolica creata dal Dottor Schuurmans su una sua scultura, che ben delinea il tema dell’intervista.

(altro…)

Olanda: sesso. No, grazie, adesso non ne ho voglia. Mille scuse per non fare sesso.

venerdì, settembre 22nd, 2017

Una giornalista olandese, Elien Geboers, ha pubblicato nella rivista Flair un’inchiesta sul sesso negato. Infatti chi dice che la voglia di sesso è sempre costantemente presente in ognuno di noi, uomini e donne? In realtà ci sono parecchi dubbi a riguardo. Persino nel mondo animale; per esempio il Panda è piuttosto pigro per quanto riguarda gli accoppiamenti con le femmine. Il fatto è che gli ultimi anni ci hanno bombardato con articoli, programmi televisivi, riviste, film sul sesso. Una vera overdose, sino a non poterne più.

(altro…)

“Papà, non voglio fare la chemioterapia!” Il giudice olandese dà ragione al bambino.

mercoledì, luglio 12th, 2017

David, il bambino di 12 anni, protagonista di questa drammatica e sconvolgente vicenda.

David ha solo 12 anni. E’un bel bambino biondo, con gli occhi azzurri ( vedi il video alla fine di questo articolo). Vive ad Hoorn, nei Paesi Bassi. Sei mesi fa è stato operato per un tumore al cervello; in seguito è stato trattato con la radioterapia, con ottimi risultati. Per terminare il percorso di cura i medici avevano proposto la chemioterapia. Ma il ragazzino si era rifiutato di farla. Secondo la legge olandese un minorenne, fra i 12 e i 16 anni, può scegliere come morire; ma con una decisione vagliata e presa insieme ai suoi genitori.

Amsterdam, 11 luglio 2017. Anche la Corte d’Appello ha deciso che David, 12 anni, può rifiutarsi di sottoporsi ad una cura chemioterapica, anche se potrebbe salvargli la vita. Il padre ricorrerà alla Corte di cassazione.

(altro…)

Mama, kijk eens!

mercoledì, luglio 5th, 2017

Een prachtig boek dat het waargebeurde verhaal beschrijft van een meisje dat opgegroeid is met een moeder met psychische problemen. In de onderstaande afbeelding ziet u de cover van het boek met daarop de foto van de hoofdpersoon, Danielle Koch, die is nu 38 jaar oud.

(altro…)

Mamma, guardami un momento, ti prego! Perchè mi fai soffrire?

lunedì, luglio 3rd, 2017

Un bellissimo libro olandese sulla storia vera di una bimba che ha vissuto con una madre disturbata da problemi psichici. Nell’immagine sotto la copertina del libro, con la fotografia della protagonista, Danielle Koch, che ora ha 38 anni.

Oggi vi parlo di un libro olandese, “Mama, kijk eens”, scritto da Urjan Claassen, edito da Quilify, da cui sono rimasta particolarmente colpita. Si tratta della storia vera di una donna, Danielle Koch, che da piccola ha sofferto la più terribile esperienza che possa subire un bambino: quella di vivere con una madre affetta da problemi psichici. Ancor peggio: da una patologia psichiatrica non “abbastanza grave” da portare al ricovero in manicomio (in Olanda questi nosocomi esistono ancora, a differenza dell’Italia, in cui sono stati chiusi dopo l’approvazione della legge Basaglia). Ma neppure sufficientemente “preoccupante” da giustificare l’allontanamento dei figli da casa. Lo stesso tormento colpisce i bambini che convivono con un genitore depresso. A metà libro la stessa Danielle sottolinea quanto sia “più difficile vivere con una persona che cambia continuamente umore piuttosto che con una che è sempre di cattivo umore”.

Urjan Claassen, autore del libro Mama, kijk eens, una commovente biografia della sua amica Danielle Koch, con lui nella foto.

(altro…)

Editoriale di luglio e agosto.

sabato, luglio 1st, 2017

Auguri al Cofanetto magico che festeggia il record di quasi 1000 articoli. Albano Carrisi, allora come ora Buon compleanno Cofanetto magico, lettori, amati collaboratori!

Paesi Bassi. Il Keukenhof, un immenso giardino fiorito tra i più famosi al mondo, che risale al quindicesimo secolo. Quest’anno ci sono stati 1, 4 milioni di visitatori, fra cui molti stranieri: 120.000 americani, 90.000 cinesi, russi, italiani e tanti altri. Il tema era:il Dutch Design, (il design olandese) espresso con il linguaggio dei fiori. Anche il prossimo anno si terrà dal 22 marzo al 13 maggio. Foto Hans Linsen

Cari lettori online, cari Cofanetti magici,

questo mese voglio festeggiare con voi il Cofanetto magico, iniziato proprio nel luglio 2009. Impossibile dimenticare quanto piccoli fossimo, una minuscola armata Brancaleone con l’unico scopo di scrivere, scrivere…far conoscere le nostre idee, i nostri sogni, ideali, comunicare notizie da tutto il mondo. Senza alcuna colorazione politica, senza introiti pubblicitari, per poter rimanere veramente indipendenti. Quando chiesi al mio amico Francesco Addante, mago del web, in seguito diventato il nostro insegnante e guru (come lo chiamavamo noi), di aiutarmi a costruire un blog lo fece subito, pur chiarendo che sarebbe stato difficile portarlo avanti nel corso degli anni. Lui, insieme alla Dottoressa Marzia Mazzavillani (Marni), che iniziò a tenere la famosa rubrica : “la chiave dei sogni”, a cui ancora i nostri lettori continuano a scrivere per avere consigli sull’interpretazione dei sogni. Quanto abbiamo lavorato, indefessamente, per far partire e mantenere in equilibrio il Cofanetto magico. A loro va il mio più affettuoso grazie!

Pensate che fatica se avessimo dovuto usare la vecchia macchina da scrivere….

(altro…)

Migrazione. In Olanda una donna musulmana chiede 10.000 euro come risarcimento per una foto scolastica scattata alla figlia durante una loro importante festa religiosa.

martedì, giugno 20th, 2017

Davanti a Dio siamo tutti uguali e tutti fratelli.

Nei Paesi Bassi, una donna musulmana si è rivolta al giudice chiedendo che la scuola frequentata da sua figlia versi 10.000 euro come risarcimento per una foto di gruppo scattata durante il giorno della “Festa del sacrificio”. Il giudice non si è ancora pronunciato a riguardo ma la sua domanda ha suscitato molto scalpore e soprattutto la necessità di rivedere alcune regole in un Paese multiculturale come questo.

Dio ferma la mano di Abramo che stava per uccidere suo figlio come offerta a lui, in segno di obbedienza. Questa immagine testimonia che Dio chiede l’obbedienza all’uomo; a volte arriva a metterlo alla prova, ma non sino al sacrificio supremo in nome Suo. (Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio: Il sacrificio di Isacco, Galleria degli Uffizi, Firenze).

(altro…)