Posts Tagged ‘eindhoven’

Editoriale di settembre. Ciao, farfallina magica! Bella in vita, bella alla fine della tua vita.

venerdì, settembre 1st, 2017

Eindhoven (Paesi Bassi), settembre 2017. Foto di Maria Cristina Giongo.

Cari lettori e amici online, cari cofanetti magici,

qualcuno di voi sarà tornato dalle vacanze, altri forse staranno ancora godendo il meritato riposo, dopo un anno di indefesso lavoro. Oggi voglio parlarvi di un insetto che ha rallegrato la nostra estate: la farfalla. Come sapete io amo molto gli animali e la natura, parte essenziale del creato. Questi magici lepidotteri vivono poco: in media un mese. Alcune farfalle muoiono solo dopo poche ore. Ma ce ne sono altre che possono arrivare a festeggiare otto mesi sino a un anno di vita, come la specie chiamata Vanessa antiopa e la farfalla monarca: quest’ultima vive fra gli Stati Uniti d’America ed il Messico e compie migrazioni di migliaia di chilometri.

Ancora bella, adagiata dentro il suo ampio abito da ballo…i grandi occhi neri rivolti al cielo.

(altro…)

Mama, kijk eens!

mercoledì, luglio 5th, 2017

Een prachtig boek dat het waargebeurde verhaal beschrijft van een meisje dat opgegroeid is met een moeder met psychische problemen. In de onderstaande afbeelding ziet u de cover van het boek met daarop de foto van de hoofdpersoon, Danielle Koch, die is nu 38 jaar oud.

(altro…)

Mamma, guardami un momento, ti prego! Perchè mi fai soffrire?

lunedì, luglio 3rd, 2017

Un bellissimo libro olandese sulla storia vera di una bimba che ha vissuto con una madre disturbata da problemi psichici. Nell’immagine sotto la copertina del libro, con la fotografia della protagonista, Danielle Koch, che ora ha 38 anni.

Oggi vi parlo di un libro olandese, “Mama, kijk eens”, scritto da Urjan Claassen, edito da Quilify, da cui sono rimasta particolarmente colpita. Si tratta della storia vera di una donna, Danielle Koch, che da piccola ha sofferto la più terribile esperienza che possa subire un bambino: quella di vivere con una madre affetta da problemi psichici. Ancor peggio: da una patologia psichiatrica non “abbastanza grave” da portare al ricovero in manicomio (in Olanda questi nosocomi esistono ancora, a differenza dell’Italia, in cui sono stati chiusi dopo l’approvazione della legge Basaglia). Ma neppure sufficientemente “preoccupante” da giustificare l’allontanamento dei figli da casa. Lo stesso tormento colpisce i bambini che convivono con un genitore depresso. A metà libro la stessa Danielle sottolinea quanto sia “più difficile vivere con una persona che cambia continuamente umore piuttosto che con una che è sempre di cattivo umore”.

Urjan Claassen, autore del libro Mama, kijk eens, una commovente biografia della sua amica Danielle Koch, con lui nella foto.

(altro…)

Olanda. Accoglienza ai rifugiati politici. Grazie, cittadini e comune di Eindhoven!

domenica, maggio 21st, 2017

Bedankt aan de gemeente Eindhoven, aan de Eindhovenaren van Achtse Barrier, Blixembosch en Woensel Noord. Wij zijn trots op jullie!

Eindhoven, 2014. Le scritte di protesta di alcuni cittadini davanti al Centro De Orangerie, dopo aver ricevuto una lettera del Comune in cui li informava che nella zona dove abitavano voleva aprire un centro di accoglienza per circa 700 rifugiati politici. Con il tempo questi profughi sono stati ben accettati; ora il centro è stato chiuso perchè ad ognuno di loro è stato assicurato un futuro. Per questo il comune ha inviato un’altra, bella lettera ai cittadini, ringraziandoli per la loro comprensione.

Il mese scorso gli abitanti del quartiere olandese di Achtse Barrier e Blixembosch, ad Eindhoven, (Woensel Noord), hanno avuto la sorpresa di ricevere una lettera dal comune di Eindhoven, firmata dall’assessore Yasin Torunoglu, in cui li ringrazia per aver accettato di dare ospitalità a 700 rifugiati politici, la maggior parte arrivati dalla Siria, in un centro di accoglienza nella loro zona. Ho ricevuto anch’io questa lettera, in quanto abito lì vicino e mi sono commossa; perchè è un prezioso gioiello di solidarietà umana.

Non lasciamoli soli! Questo uomo è un essere umano! Foto di Maria Cristina Giongo

(altro…)

Nederlandse verkiezingen. Primi risultati elezioni politiche olandesi 2017. Vittoria di Mark Rutte, VVD, il partito liberale. Che ne sarà di Geert Wilders? Un governo di compromesso.

mercoledì, marzo 15th, 2017

Ho scelto questa immagine per parlare delle elezioni politiche olandesi avvenute oggi, 15 marzo 2017, in quanto rappresenta i giorni di tensione che hanno rotto una tradizione di solito tranquilla. In un Paese generalmente….tranquillo. Geert Wilders infatti si è presentato all’ultimo dibattito televisivo, secondo i media, indossando un giubbotto antiproiettile.

(altro…)

Tifosi olandesi del PSV umiliano dei mendicanti in Spagna, supporters del Sparta Praga ci urinano sopra a Roma. L’allenatore del PSV, Phillips Cocu, minimizza.

sabato, marzo 19th, 2016

Spagna. Una scena che non avremmo mai voluto vedere, “noi del PSV”.

Stranamente i giornali ne parlano poco. Anche in Olanda, dove si minimizza.
Alla domanda: “che cosa pensate di quello che è successo a Madrid, dove alcuni tifosi del PSV hanno lanciato monetine contro dei mendicanti, prendendoli in giro ed umilandoli”, i più hanno risposto: “sono ragazzi…non facciamo tante storie! va bene, è ovvio che non ci si comporta così, ma avevano bevuto un po’“.

Phillip Cocu, l’allenatore della squadra olandese di Eindhoven, il PSV, minimizza l’accaduto.

(altro…)

Olanda costretta ad ” invitare” altri profughi nel suo Paese?

lunedì, maggio 18th, 2015

Rotterdam (Olanda), 2 maggio 2015.

Gli ultimi mesi ho pubblicato vari articoli sui rifugiati politici in alcuni quotidiani nazionali italiani, fra cui Avvenire e Libero, dove ho esposto la difficile situazione che si è creata nei Paesi Bassi sul tema della loro accoglienza.
Ora l’EU ha preparato un piano che dal 1 giugno potrebbe obbligare altre nazioni dell’Unione Europea ad accogliere più rifugiati politici. Fra questi anche i Paesi Bassi.

2 maggio 2015. Rotterdam (Olanda), la PaulusKerk, una chiesa protestante dove hanno creato una piccola struttura d’accoglienza per i rifugiati politici. Foto di Maria Cristina Giongo

(altro…)

Een creatieve vrouw, tussen bloemen, bruiloft, begrafenis en magische etalage poppen.

lunedì, aprile 6th, 2015

Een oude etalagepop gekleed in stukjes badkamertegeltjes. Foto Bernadette de Vries

Belangrijk is het om zich niet te vervelen. Verveling bevordert depressie. Als er niets is wat je interesseert, wat je nu interesseert … ben je op weg naar een leeg bestaan. Het leven is steeds gevuld, als een kostbaar magisch schatkistje (vandaar de naam van onze blog), te vullen met avonturen, experimenten, dromen, hoop.

Ik ken een Hollandse mevrouw, die dit zo ziet, alle materialen raken haar, ze maakt er exclusieve creaties van; een stuk stof, een bol wol, glasscherven, zeep, de band van een fiets. Daar maakt zij marionetten (poppen) van, kleding, ornamenten, tafeltjes, attributen om de badkamer mee te decoreren, de tuin. Zij is altijd actief, steeds in beweging; kijken, denken, creëren. Zij heet Bernadette De Vries, een mooie blonde vrouw, met ogen blauw als de zee. Bernadette is 56 jaar en woont in Eindhoven, met haar man Henk. Ik heb haar voor jullie geïnterviewd.

(altro…)

Una donna creativa: fra fiori, spose, funerali e manichini magici.

sabato, aprile 4th, 2015

Un vecchio manichino vestito di pezzi di piastrelle del bagno. Foto Bernadette de Vries

L’importante è non annoiarsi. La noia provoca la depressione. Se niente ti interessa o se più niente di quello che ti piaceva prima ti piace ora… sei sulla strada del vuoto esistenziale. La vita va sempre riempita, come un prezioso cofanetto magico (da qui il nome del nostro blog) da colmare di avventure, esperienze, sogni, speranze.

Ho conosciuto una signora olandese che qualsiasi cosa veda, qualsiasi materiale tocchi, ne fa una sua esclusiva creazione; un pezzo di stoffa, un gomitolo di lana, una scheggia di vetro, saponette, la gomma di una bicicletta, piastrelle. Li usa per fare pupazzi, vestiti, soprammobili, tavoli, oggetti per decorare il bagno, il giardino. E’sempre attiva, sempre in movimento; vede, pensa, crea. Si chiama Bernadette de Vries, una bella donna bionda, dagli occhi azzurro mare. Bernadette ha 56 anni ed abita ad Eindhoven, con il marito Henk. L’ho intervistata per voi.

(altro…)

L’Olanda contro l’ISIS. Impediamo ai terroristi di lasciare il nostro Paese! Chiudiamo le frontiere per non farli scappare!

lunedì, settembre 29th, 2014

Tutto è cominciato lo scorso agosto quando la polizia olandese e quella tedesca hanno arrestato due uomini con l’accusa di essere dei reclutatori di jihadisti da inviare a combattere in Iraq e Siria. Insieme all’uomo arrestato in Germania, è stata fermata anche una donna. Tutti e tre gli arrestati vengono da Den Haag e sono accusati di incitamento all’odio attraverso i social network e di aver cercato di organizzare attentati terroristici, in particolare aiutando gli aspiranti combattenti a recarsi in Medio Oriente.

(altro…)