Posts Tagged ‘eindhoven’

Olanda costretta ad ” invitare” altri profughi nel suo Paese?

lunedì, maggio 18th, 2015

Rotterdam (Olanda), 2 maggio 2015.

Gli ultimi mesi ho pubblicato vari articoli sui rifugiati politici in alcuni quotidiani nazionali italiani, fra cui Avvenire e Libero, dove ho esposto la difficile situazione che si è creata nei Paesi Bassi sul tema della loro accoglienza.
Ora l’EU ha preparato un piano che dal 1 giugno potrebbe obbligare altre nazioni dell’Unione Europea ad accogliere più rifugiati politici. Fra questi anche i Paesi Bassi.

2 maggio 2015. Rotterdam (Olanda), la PaulusKerk, una chiesa protestante dove hanno creato una piccola struttura d’accoglienza per i rifugiati politici. Foto di Maria Cristina Giongo

(altro…)

Een creatieve vrouw, tussen bloemen, bruiloft, begrafenis en magische etalage poppen.

lunedì, aprile 6th, 2015

Een oude etalagepop gekleed in stukjes badkamertegeltjes. Foto Bernadette de Vries

Belangrijk is het om zich niet te vervelen. Verveling bevordert depressie. Als er niets is wat je interesseert, wat je nu interesseert … ben je op weg naar een leeg bestaan. Het leven is steeds gevuld, als een kostbaar magisch schatkistje (vandaar de naam van onze blog), te vullen met avonturen, experimenten, dromen, hoop.

Ik ken een Hollandse mevrouw, die dit zo ziet, alle materialen raken haar, ze maakt er exclusieve creaties van; een stuk stof, een bol wol, glasscherven, zeep, de band van een fiets. Daar maakt zij marionetten (poppen) van, kleding, ornamenten, tafeltjes, attributen om de badkamer mee te decoreren, de tuin. Zij is altijd actief, steeds in beweging; kijken, denken, creëren. Zij heet Bernadette De Vries, een mooie blonde vrouw, met ogen blauw als de zee. Bernadette is 56 jaar en woont in Eindhoven, met haar man Henk. Ik heb haar voor jullie geïnterviewd.

(altro…)

Una donna creativa: fra fiori, spose, funerali e manichini magici.

sabato, aprile 4th, 2015

Un vecchio manichino vestito di pezzi di piastrelle del bagno. Foto Bernadette de Vries

L’importante è non annoiarsi. La noia provoca la depressione. Se niente ti interessa o se più niente di quello che ti piaceva prima ti piace ora… sei sulla strada del vuoto esistenziale. La vita va sempre riempita, come un prezioso cofanetto magico (da qui il nome del nostro blog) da colmare di avventure, esperienze, sogni, speranze.

Ho conosciuto una signora olandese che qualsiasi cosa veda, qualsiasi materiale tocchi, ne fa una sua esclusiva creazione; un pezzo di stoffa, un gomitolo di lana, una scheggia di vetro, saponette, la gomma di una bicicletta, piastrelle. Li usa per fare pupazzi, vestiti, soprammobili, tavoli, oggetti per decorare il bagno, il giardino. E’sempre attiva, sempre in movimento; vede, pensa, crea. Si chiama Bernadette de Vries, una bella donna bionda, dagli occhi azzurro mare. Bernadette ha 56 anni ed abita ad Eindhoven, con il marito Henk. L’ho intervistata per voi.

(altro…)

L’Olanda contro l’ISIS. Impediamo ai terroristi di lasciare il nostro Paese! Chiudiamo le frontiere per non farli scappare!

lunedì, settembre 29th, 2014

Tutto è cominciato lo scorso agosto quando la polizia olandese e quella tedesca hanno arrestato due uomini con l’accusa di essere dei reclutatori di jihadisti da inviare a combattere in Iraq e Siria. Insieme all’uomo arrestato in Germania, è stata fermata anche una donna. Tutti e tre gli arrestati vengono da Den Haag e sono accusati di incitamento all’odio attraverso i social network e di aver cercato di organizzare attentati terroristici, in particolare aiutando gli aspiranti combattenti a recarsi in Medio Oriente.

(altro…)

Aereo turistico abbattuto in Ucraina. Assassini! La stampa italiana considera l’Olanda un paese di serie B? La verita’ sulla foto della scimmia di peluche.

lunedì, luglio 21st, 2014

Una parola sola: moordenaars. In italiano significa assassini. Questo il titolo di prima pagina del quotidiano
De Telegraaf.
Parole terribili, angoscianti; ma come si possono altrimenti definire coloro che bersagliano un aereo da turismo distruggendo la vita di trecento persone?

(altro…)

Olanda: ho il cancro e vado dall’estetista. Viva la donna! Intervista con Louise Vrolijk.

domenica, ottobre 20th, 2013

Louise Vrolijk nel suo salone di bellezza.

Tempo fa nei Paesi Bassi è nata un’ associazione che offre alle donne colpite dal cancro dei trattamenti estetici gratuiti, per invogliarle a curarsi ancora, a non perdere la speranza, a “viziarsi” un po’, anche dopo le sedute di chemioterapia: rilassandosi e dedicando uno spazio di tempo solo per se stesse ed il loro corpo, bisognoso di attenzioni e “coccole”. Il nome scelto è italiano: Viva la donna!

Questo articolo lo potete leggere sia in italiano che in inglese.
This article can read in both italian and english.

(altro…)

Esclusivo. Commovente ritorno a casa dei tre militari olandesi presi in ostaggio in Libia. Un bacio indimenticabile.

domenica, marzo 13th, 2011

I tre ostaggi liberati in Libia al loro arrivo all’aereoporto di Eindhoven.

La cronaca diretta dell’arrivo nel loro Paese dei tre militari olandesi trattenuti in Libia con l’accusa di spionaggio e liberati tre giorni fa. Noi del Cofanetto magico eravamo là, all’aereoporto militare di Eindhoven, ad attenderli.

Il Colonnello Pellemans, comandante dell’aviazione militare della base di Eindhoven, con la giornalista Maria Cristina Giongo in attesa dell’arrivo dei tre ostaggi liberati in Libia.

(altro…)

Raccontami una storia.

lunedì, ottobre 4th, 2010

Leggete i bei racconti di Tessa, Emiel e Lennie fra amore, guerra, smarrimenti e ritrovamenti di fedi matrimoniali e anelli di brillanti…

Questo mese vi proponiamo due storie che hanno dell’incredibile, narrate proprio dai protagonisti: Emiel e Lennie Pyckevet e Tessa Aronstein, olandesi.

(altro…)

NICCOLO’ AMMANITI IN OLANDA. CHE LA FESTA COMINCI !

lunedì, maggio 3rd, 2010

Niccolo Ammaniti

Nel centro della foto lo scrittore Niccolò Ammaniti fra i giornalisti Cristina Giongo e Rieks Holtkamp del quotidiano Eindhovens Dagblad.

I suoi libri sono stati tradotti in parecchie lingue . Nei Paesi Bassi è stato addirittura definito una stella del firmamento della letteratura internazionale…Tuttavia lui odia essere considerato tale: e persino di sentirselo dire. Parliamo di Niccolò Ammaniti, classe 1966, autore di varie opere fra cui Come Dio comanda, che nel 2007 ha vinto il Premio Strega. Sono usciti 4 film tratti dai suoi romanzi. Il primo nel 1998, del regista Marco Risi e l´ultimo nel 2008, di Gabriele Salvatores; il quale già nel 2003 aveva portato al successo l´omonimo film Io non ho paura, ricco di poesia e patos.

Lo abbiamo incontrato in Olanda, alla grande libreria Selexyz Van Piere di Eindhoven, dove ha presentato l’ultima sua opera, “Che la festa cominci”.

(altro…)