Posts Tagged ‘belgio’

Yoga, un’esperienza speciale. Mamma, dove sei? Sono qui, figlia mia e piango con te: ma sono lacrime di gioia.

domenica, novembre 2nd, 2014

Finalmente, dopo parecchi anni che lo desideravo, sono riuscita a trovare il tempo di accostarmi alla pratica dello yoga. Avevo già accompagnato una volta mia sorella Patrizia in un centro di Milano, che lei frequenta da anni; e ne ero rimasta affascinata. Dopo un’attenta lettura di uno dei tanti libri del (quattordicesimo) Dalai Lama, Tenzin Gyatso, ho compiuto il grande passo: mi sono iscritta per trascorrere un intenso fine settimana di yoga in Belgio, nelle Ardenne.

(altro…)

Il convento delle suore Orsoline a Onze-Lieve-Vrouw-Waver, in Belgio. Meravigliosi vetri a piombo. Luce ed aria. Da rimanere senza fiato…

giovedì, aprile 3rd, 2014

Un particolare della cupola in vetri a piombo che decora e illumina la famosa veranda della parte antica del convento delle suore Orsoline in Belgio. In totale in questo giardino salotto ci sono 200 metri quadrati di vetro a piombo.

E’ proprio il caso di dirlo: trovarsi davanti a qualcosa di così bello… da rimanere senza fiato. Mi è successo di recente, proprio quando pensavo di conoscere quasi tutti i posti più belli del Belgio. Per esempio l’ affascinante Bruxelles, e altri due gioielli da non perdere se intendete visitare questo Paese: Gent e Brugge.
Poi una mia allieva olandese (a cui dò lezioni d’ italiano), Sonja, mi ha detto che non potevo certo ignorare un altro interessante patrimonio belga, soprattutto io che amo i vetri a piombo: il convento delle suore Orsoline, in un paesino che si chiama Onze-Lieve-Vrouw-Waver, vicino a Mechelen.

(altro…)

Editoriale settembre

mercoledì, settembre 1st, 2010

Maria Cristina Giongo

Cari lettori online,

anche questo mese sarà ricco di articoli esclusivi, importanti, interessanti. Apriamo quindi il Cofanetto Magico e vediamo che cosa vi troverete i prossimi giorni.
Prima di tutto il seguito della serie di interviste ai direttori di giornali, che hanno riscosso molto successo fra i nostri lettori.

Dopo Candida Morvillo, direttrice di Novella 2000 e Umberto Brindani, direttore del settimanale Oggi, ho intervistato Eliana Liotta, nella sede della Rizzoli Rcs-periodici, a Milano,dove dirige il mensile OK, la salute prima di tutto. Abbiamo parlato del suo giornale ma soprattutto di lei; del suo grande amore, dei suoi piccoli-grandi amori…della sua infanzia. Ne è uscito il ritratto di una bella persona dotata di grande energia e volontà; che ha accettato l’incarico di dirigere un giornale poco dopo aver partorito ben…due gemelli. La qual cosa dimostra ancora una volta che noi donne possiamo raggiungere i traguardi che desideriamo senza per questo dover rinunciare alla nostra femminilità e alla famiglia.

Il secondo ospite del nostro Cofanetto Magico sarà il grande artista Aldo Sterchele, che ha raggiunto la soglia degli 80 anni di vita e dei 60 di fulgida carriera. Ci stringiamo a lui con tanto affetto per festeggiarlo insieme, attraverso le sue splendide opere che rappresentano l’essenza stessa della vita. Le figure che Aldo Sterchele dipinge sono spesso legate da un abbraccio collettivo; e paiono animate da una carica interiore che le rende vive e palpabili. Sfiorate dalla passione, racchiuse nella passione. La stessa passione in forza della quale siamo nati, abbiamo sofferto, abbiamo gioito, ci siamo disperati. In attesa di scioglierci dall’abbraccio umano per cominciare l’individuale volo verso l’eternità. Allora non mancate all’appuntamento con lui il 7 settembre, che è proprio il giorno del suo compleanno!

Naturalmente non mancherà la parte dedicata agli animali, tanto amata dai nostri lettori. Il giornalista scrittore Roberto Allegri ci racconterà la storia di Rodin, un cavallo maltrattato a cui lui, Roberto, ha restituito la fiducia negli esseri umani. Fra loro è nata un’amicizia bella e toccante.

Anche Imma Paone, la “nostra veterinaria”, ci ha riservato una delle sue tante storie speciali. Questa volta vorrei dire “specialissime”, in quanto il finale è veramente a sorpresa! Si tratta della cagnolina Valentina, che un giorno viene accompagnata nel suo studio in precarie condizioni di salute: denutrita, malata, spaventata. Imma le restituisce la vita e l’adotta. Nel frattempo Valentina si innamora di un cane di nome Brooklyn decidendo con lui di mostrare la sua riconoscenza alla padroncina. Infatti…grazie a lei Imma incontra l’uomo della sua vita, Alessandro, a cui dedichiamo questa tenera favola VERA!

Il nostro esperto di economia, Roberto Pagano, toccherà un argomento che certamente vi interesserà MOLTO: come difendersi dalle cartelle esattoriali. Sono sicura che lo leggerete in tanti!
Come al solito, se in questo mese accadranno fatti d’attualità, notizie degne di rilievo o nuovi gossip…sarete i primi ad esserne informati.

Infine avremo un’altra importantissima intervista ESCLUSIVA; con Joel Devillet, un uomo che quando aveva 14 anni è stato abusato da un prete. Joel vive a Bruxelles dove l’ho raggiunto per chiedergli di raccontarci la sua vicenda personale , su cui ha scritto anche un libro, pubblicato in lingua francese ed olandese. Tempo fa qualcuno mi accusò, sapendo che sono cattolica, di non aver mai parlato, nei miei precedenti dossier sulla pedofilia, delle molestie sessuali da parte dei sacerdoti. Allora risposi che non avevo mai avuto l’occasione di intervistare una loro vittima.

Adesso sì! E devo ammettere di essere rimasta scioccata dal suo racconto. Ho registrato la nostra conversazione, ho visionato i documenti del processo che ha intentato al suo violentatore: e anche quelli inerenti il vescovo che ha cercato di coprire l’infamia. A questo punto la mia indagine mi ha portata a scoprire una pista molto importante che finisce negli archivi dell’arcivescovado di una certa cattedrale….in un certo paese del Belgio..dove di recente è stata fatta un’agghiacciante scoperta.

Leggerete tutto nell’articolo che pubblicheremo il 13 settembre. Da questa intervista ne sono uscita sofferente e addolorata; come sempre quando mi devo scontrare con il tema della violenza nei confronti di bambini soli ed indifesi. Joel Devillet era proprio così; poco amato dalla sua famiglia, trascurato, timido; la chiesa era diventata la sua seconda casa. Là si sentiva bene, protetto. Sino a quel terribile giorno che lo segnò a vita.

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Direttore:
Cristina Giongo

Direzione tecnica:
Francesco Addante

Redattori e giornalisti che hanno collaborato a questo numero
Marzia Mazzavillani (Marni)
Roberto Allegri
Roberto Pagano
Imma Paone
Cristina Giongo

Assistenza Tecnica
Marzia Mazzavillani (Marni)
Hans Linsen