Posts Tagged ‘anno nuovo’

Dall’Olanda, che ancora non ha iniziato le vaccinazioni, comunque…. buon anno 2021!

venerdì, gennaio 1st, 2021

Cari Cofanetti magici, nostri fedeli lettori, collaboratori,

Buon anno! Quello passato è stato un disastro, in lotta con una pandemia che non ha risparmiato alcun Paese al mondo. Ci sono state più lacrime che sorrisi. Ma ora basta! Il 2021 sarà l’anno della rinascita, di un vaccino che indebolirà il maledetto Covid-19. Ricordandovi che lo sconfiggeremo definitivamente solo stando uniti, pensando non solo a noi stessi, ma anche agli altri, ai più deboli, i quali hanno ancora tanto bisogno di protezione. Purtroppo nei Paesi Bassi la campagna di vaccinazione non è ancora iniziata come in TUTTI gli altri Paesi della comunità europea. I motivi sarebbero da attribuirsi alla mancanza di organizzazione della tanto decantata… organizzatissima Olanda!

Non ci sono ancora strutture, infrastrutture pronte per poterla attuare su larga scala, persino nell’elaborazione dei dati. Come probabile data di inizio si parla dell’8 gennaio ma ancora si sta discutendo se cominciare dal personale medico e paramedico o dagli anziani ricoverati nelle case di cura.
Il Ministro della salute Hugo De Jonge, sottopressione per questo pericoloso ritardo, ha dichiarato che non vede la necessità “di una corsa al vaccino”, asserendo che negli altri Paesi d’Europa per ora ci sono state solo “vaccinazioni simboliche!!!!” Forse andrebbe informato che la vicina Germania ha già vaccinato 60.000 persone! Tra l’altro l’Olanda ha ordinato, tempo fa, anche il vaccino AstraZeneca, in quanto più economico; ma per ora sicuro, sembra, solo al 60%. Nel frattempo i reparti di terapia intensiva sono al collasso, i decessi raddoppiati, rimandate operazioni urgenti di malati che soffrono di cancro. Ci si chiede dove sia finita la sicurezza ostentata dal premier Mark Rutte all’inizio di questa pandemia, nel suo Paese troppo sottovalutata.

Amsterdam (Paesi Bassi)

(altro…)

Buon anno 2019! Con qualche risata!

martedì, gennaio 1st, 2019

Cari amici, lettori online, cofanetti magici, amici di facebook,

felice anno nuovo! Immagino che a Natale e la fine anno avrete mangiato “un po’più” del normale! Ma non preoccupatevi , come dice Mafalda nella vignetta sopra….dopo aver mangiato ogni ben di Dio adesso potete sperare nel miracolo! Proprio così voglio iniziare l’anno nuovo insieme a voi: sorridendo. Con tre barzellette e due perle di saggezza. Oltre che con i miei più affettuosi auguri che quest’anno vi porti tanta pace, serenità, salute, amore, belle amicizie.

La collana che indosso è un dono della vigilessa Nunzia Ogliormino, ( Siria Eco Design), intervistata per il Cofanetto magico. E’ fatta con i pistacchi: per ogni sua creazione usa materiale riciclabile, plastica, frutta, gomma….Non potendo dividerla con i miei collaboratori ve ne mando, virtualmente, un pezzetto, qualche pistacchio a testa…

(altro…)

Editoriale gennaio 2018. Buon anno e buona fortuna con…

lunedì, gennaio 1st, 2018

Buon anno e tanta fortuna! Con il Concerto di Capodanno e la Marcia di Radetzky, fra un allegro battito di mani e tanta nostalgia dei bei ricordi dell’infanzia.

Cari Cofanetti magici, amici lettori,

felice anno nuovo! Spero che abbiate trascorso un sereno Natale ed un allegro fine anno. Con i figli, la vostra famiglia, i vostri parenti, amici, animali domestici. Adesso è tempo di guardare al futuro, dopo l’ultima… botta di vita dell’Epifania, che tutte le feste le spazza via! Mi raccomando, oggi godetevi il favoloso Concerto di Capodanno trasmesso ogni anno in Eurovisione, con la gioiosa chiusura della Marcia di Radetzky. Eccola per voi.

Io non ne ho mai perso uno, sin da quando ero piccola e lo guardavo, seduta davanti alla televisione con i miei genitori, le sorelle ed i nonni, prima del pranzo. Per la mia famiglia era una tradizione. Ricordi dolcissimi ed indimenticabili, che rivivo ancora, anno dopo anno, con una malcelata lacrimuccia colma di nostalgia, quando sento la famosa Marcia di Radetzky!

(altro…)

Vigilia di Natale

mercoledì, dicembre 27th, 2017

anniversary-157248_640

 

Forse la prosa poetica che vi propongo quest’oggi è un po’ malinconica; in compenso, però, molto più allegri e “pimpanti” sono i miei auguri di buon anno. E ve li faccio proprio adesso, esclamando con un gran sorriso: «Uno splendido 2018 a tutti voi, cari amici del «Cofanetto»!!!!».

(altro…)

La filastrocca cordiale di gennaio

mercoledì, gennaio 28th, 2015

Londra: il palazzo di Westminster e la torre del Big Ben

 

Per iniziare il 2015 nel segno del sorriso (un sorriso beneaugurante e rilassato), oggi vi propongo una mia filastrocca simpatica e cordiale, anche se (che disgrazia!) alquanto modesta nello stile. L’ho redatta in due lingue differenti, a dire il vero, e devo ammettere una cosa: la versione inglese, che peraltro è in prosa e pervasa tutta quanta da un ritmo ben costante (o forse neanche un po’), si rivela assai migliore (senza dubbio e senza ma) del testo originale (ovviamente in italiano). Chissà… magari trasloco a Londra, quest’anno. :-)

(altro…)

Immortal. Ultimo episodio.

sabato, febbraio 8th, 2014

Dipinto di Andrew Atroshenko, “Midnight Beauty”

Con questo episodio si conclude il romanzo d’amore dai risvolti poetici e psicologici, tra Immortal e Francesco. Storia ideata e scritta da Valentino Di Persio, coadiovato attivamente, da Marica Caramia. La vicenda ebbe inizio in seguito ai commenti criptati di una sedicente Immortalady, alla poesia “Il Buio d’autunno” dello stesso ideatore del romanzo, fatta pubblicare nell’ottobre 2012 su “Il Cofanetto Magico” dalla Direttrice Maria Cristina Giongo.
Grazie per averci seguito assiduamente e con affetto. Un grazie incommensurabile a Maria Cristina Giongo che ci ha spronato a dare seguito e forma a questa storia.
Buona lettura!

(altro…)

Un allegro nonsense

martedì, gennaio 28th, 2014

 

Per festeggiare l’anno nuovo appena giunto fra di noi, ecco un allegro nonsense che si è scelto la fantasia come motivo ispiratore. E nel quale (fra giochi di parole che sembrano refusi, ma non lo sono) ho deciso di scherzare gaiamente sulle mie difficoltà di persona chiusa, che per esprimersi a pieno ha inderogabilmente bisogno d’affidarsi alla penna o alla tastiera di un computer. Certo, non sempre ciò che scrivo è di grande qualità… (altro…)