Posts Tagged ‘dolore’

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone. Intervista speciale ad un cliente amante degli animali.

lunedì, novembre 12th, 2018

Questa volta, cari lettori, non voglio scrivere una risposta a qualche vostra domanda (sempre molto utili e costruttive) e nemmeno raccontarvi un episodio della mia vita lavorativa quotidiana, ho scelto di intervistare uno dei miei primi clienti con il quale ho mantenuto negli anni un rapporto di stima ed amicizia.

....

(altro…)

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone. La cannabis terapeutica

mercoledì, ottobre 24th, 2018

Cara dottoressa Imma,
mi chiamo Chiara, sono italiana, della provincia di Caserta, ma ormai vivo da anni negli Stati Uniti.
Ho il piacere di leggere questo giornale web da anni ormai e seguo con interesse la sua rubrica sugli animali.
Avevo una curiosità da chiederle per avere ulteriori informazioni e magari anche un suggerimento.
(altro…)

“Falsomagro” (una recensione di Pietro Pancamo)

mercoledì, giugno 27th, 2018

16087348189

Monia Gaita, Falsomagro, Guida Editori, Napoli, 2009

 

Nella raccolta di versi Falsomagro dell’avellinese Monia Gaita, è protagonista, tanto nobile quanto indiscussa, una poesia armoniosa che –scaturendo si direbbe da una ferita complessa e articolata– procede con inquieta eleganza e che –lasciandosi guidare dall’estrosa precisione del dolore (bravissima, com’è noto, a (s)covare sempre e regolarmente l’immagine più giusta per esprimere l’esatta consistenza della vita)– riesce puntualmente ad imboccare la strada migliore per addentrarsi e perdersi in uno stile sicuro, che avanza a gran passi (o, se vogliamo, “[…] a forti dosi”) fra sussulti continui d’innegabile ricerca… e ricercatezza.

(altro…)

Poesia d’aprile: “La stanchezza è il confine ultimo”

venerdì, aprile 27th, 2018

stress-864141_640

 

Dopo una giornata di fatica intellettuale agli ordini di chi non paga, la stanchezza della mente ti ammacca il cervello e tu non sei felice per nulla d’aver trascorso altre ore –forse inutili, di certo servili– in un’esistenza labile, precaria, non ben identificata. Ed è allora percorso dal coraggio dei vigliacchi (la rabbia, a quanto pare) che leggi o scrivi una poesia. Quella che segue, magari…

(altro…)

Omicidio di Cisterna di Latina. Alessia e Martina sono state uccise due volte, con la loro mamma Antonietta Gargiulo. La televisione dell’orrore. Albano Carrisi, i barbarismi del gossip.

martedì, aprile 3rd, 2018

Alessia e Martina, con la loro mamma, Antonietta Gargiulo, vittime innocenti di una furia omicida e di una società indifferente.

Si è parlato molto della tragedia di Cisterna di Latina, un dramma annunciato. Un atroce delitto premeditato, preceduto da tante e vane denunce sporte da Antonietta Gargiulo, la mamma delle due bimbe uccise, Alessia e Martina, a sua volta ferita gravemente. Ma non si è parlato dello scempio che ne ha fatto la stampa, o, almeno, un certo tipo di stampa. Mi riferisco alla diffusione dei colloqui privati fra questa povera donna, la sua bimba Alessia ed il marito, Luigi Capasso, che subito dopo si è suicidato.

9 marzo 2018. Il giorno del funerale di Alessia e Martina. Riposate in pace, piccoline!

(altro…)

Ti meriti un amore è l’ultimo bel romanzo della giornalista scrittrice Alessandra Appiano. Amiche da qui all’eternità.

domenica, settembre 3rd, 2017

Recentemente è uscito l’ultimo libro di Alessandra Appiano, scrittrice, giornalista, conduttrice ed autrice televisiva: “Ti meriti un amore”, Cairo editore. Sarà per il titolo, pieno di speranza, sarà perchè Alessandra sa parlare al cuore di noi donne, tracciandone ritratti che ben descrivono la nostra struttura emotiva…una cosa è certa: ha subito richiamato l’attenzione della stampa, cartacea e televisiva. E’ stata invitata a parecchie trasmissioni, da Uno mattina a Quarto grado, intervistata tra l’altro anche da Bruno Vespa a Porta a porta (Rai Uno) e da Maurizio Costanzo nel suo programma Maurizio Costanzo show. Ha trascorso l’estate e sta ancora…passando la sua estate sui podi di tutta Italia, nel salotti letterari televisivi e delle librerie per raccontarlo ai lettori in cerca di novità nel campo. Ricordiamo che già con il suo primo romanzo, “Amiche di salvataggio” (Sperling & Kupfer), Alessandra ha vinto nel 2003 il premio Bancarella. Nel 2013 le è stato assegnato l’Ambrogino d’oro; inoltre è molto impegnata sul piano umanitario, come ambasciatrice Oxfam Italia.


Alessandra Appiano, ospite del programma di Rai Uno “Verdetto Finale”

(altro…)

Mama, kijk eens!

mercoledì, luglio 5th, 2017

Een prachtig boek dat het waargebeurde verhaal beschrijft van een meisje dat opgegroeid is met een moeder met psychische problemen. In de onderstaande afbeelding ziet u de cover van het boek met daarop de foto van de hoofdpersoon, Danielle Koch, die is nu 38 jaar oud.

(altro…)

Mamma, guardami un momento, ti prego! Perchè mi fai soffrire?

lunedì, luglio 3rd, 2017

Un bellissimo libro olandese sulla storia vera di una bimba che ha vissuto con una madre disturbata da problemi psichici. Nell’immagine sotto la copertina del libro, con la fotografia della protagonista, Danielle Koch, che ora ha 38 anni.

Oggi vi parlo di un libro olandese, “Mama, kijk eens”, scritto da Urjan Claassen, edito da Quilify, da cui sono rimasta particolarmente colpita. Si tratta della storia vera di una donna, Danielle Koch, che da piccola ha sofferto la più terribile esperienza che possa subire un bambino: quella di vivere con una madre affetta da problemi psichici. Ancor peggio: da una patologia psichiatrica non “abbastanza grave” da portare al ricovero in manicomio (in Olanda questi nosocomi esistono ancora, a differenza dell’Italia, in cui sono stati chiusi dopo l’approvazione della legge Basaglia). Ma neppure sufficientemente “preoccupante” da giustificare l’allontanamento dei figli da casa. Lo stesso tormento colpisce i bambini che convivono con un genitore depresso. A metà libro la stessa Danielle sottolinea quanto sia “più difficile vivere con una persona che cambia continuamente umore piuttosto che con una che è sempre di cattivo umore”.

Urjan Claassen, autore del libro Mama, kijk eens, una commovente biografia della sua amica Danielle Koch, con lui nella foto.

(altro…)

Poesia di febbraio: “Caro Pietro”

lunedì, febbraio 27th, 2017

old-letters-436501_640

 

Come il testo che troverete in calce a queste righe non mancherà certo di dimostrarvi, io avevo l’abitudine, agli inizi (molto stentati) della mia carriera come poeta, di scrivermi una lettera di quando in quando per fare il punto della situazione (che, ovviamente, non era poi così allegra). Ad esempio ricordo che all’epoca soltanto la rabbia poteva isolarmi dal dolore e darmi dunque l’illusione continua che la mia testardaggine fosse coraggio, mentre la mia impazienza, autentica speranza. Ed ogni poesia, in quei giorni, altro non era che una preghiera laica sull’altare della fatica (ebbene sì, la fatica: l’unica che riuscisse ancora a conferire una parvenza di dignità ai miei tanti insuccessi).

(altro…)

“I sogni del mattino” (una recensione di Pietro Pancamo)

venerdì, gennaio 27th, 2017

Copertina

Annalisa Macchia, I sogni del mattino, Ets,
Pisa, 2005

 

«Le mie vecchie ferite, adesso? Chiarifi(ci)catrici», puntualizzava e mio nonno, lo posso garantire, non era certo uno che parlasse per refusi o strafalcioni. No, in realtà voleva semplicemente “inculcarmi” o suggerirmi (così la penso) una verità banale e stupenda: che la sofferenza getta luce su ogni cosa e mistero. Perché? «Perché in sostanza», sottolineo io, «è la costante cosmogonica dell’universo, l’anima di tutto.

(altro…)