Posts Tagged ‘natale’

Ma quanto sei cattiva…

sabato, gennaio 20th, 2018

Il ritratto di una delle dieci donne considerate più cattive della storia: Maria I d’Inghilterra (1516-1558)

Nel mio editoriale dello scorso Natale ho parlato di questa ricorrenza come festa della luce, del calore, dell’amore, della famiglia, dei valori umani di solidarietà e generosità. Della nascita: come un fiore che sboccia alla vita, puro ed intatto. Quando mi guardo in giro però vedo scenari che sono l’esatto contrario dei valori con cui siamo cresciuti o almeno, avremmo dovuto crescere; vedo tanta cattiveria, odio, invidia, gelosia.

Alcuni psicologi dicono che nell’animo umano convivono sia Biancaneve che la strega maligna Grimilde. Luci e ombre. Ed è proprio la parte ombrosa che va combattuta e battuta. Per arrivare ad essere felici ed in pace con se stessi.

(altro…)

Vigilia di Natale

mercoledì, dicembre 27th, 2017

anniversary-157248_640

 

Forse la prosa poetica che vi propongo quest’oggi è un po’ malinconica; in compenso, però, molto più allegri e “pimpanti” sono i miei auguri di buon anno. E ve li faccio proprio adesso, esclamando con un gran sorriso: «Uno splendido 2018 a tutti voi, cari amici del «Cofanetto»!!!!».

(altro…)

Nessuna trincea tra l’albero e il presepe…

lunedì, dicembre 18th, 2017

Non senza quel pizzico di preziosa emozione che credo caratterizzi ogni debutto, eccomi ad accomodarmi nello spazio che il Cofanetto Magico mi ha riservato.
Mi chiamo Paolo Pagnini. Mi piace scrivere (ma ancora di più leggere). Vivo a Pesaro, e da qui, da questo punto di vista un po’ decentrato, osservo il mio spicchio di mondo.
Un mondo che negli ultimi anni, per merito (o per colpa) del web e dei social network è diventato un po’ più grande. Almeno apparentemente.

(altro…)

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone. Buon Natale

martedì, dicembre 12th, 2017

Cara dottoressa,
ho pensato di regalare per Natale al mio bimbo un cucciolo di labrador.
Come classicamente si vede nelle pubblicità, sono tentata di metterlo in uno scatolo grande, tutto colorato, da cui poi dovrà uscire questo cucciolo profumatissimo e con un grosso fiocco rosso.

....

(altro…)

Ricordi della mia infanzia…

venerdì, dicembre 8th, 2017

Fuori, sporadici granelli bianchi saltellano sul piazzale, dentro, il fuoco arde allegro nel caminetto. Da dietro la persiana, osservo Moshè acquattato a ridosso d’un ciocco di legno. Al frullar d’ali s’appiattisce flessibile sulle zampe, pronto a spiccare il salto. Il pettirosso plana sul muro, si gira attorno guardingo e, saltellando, raggiunge le briciole del suo biscotto preferito, poste in alto, fuori della portata di quel simpatico quanto selvaggio gattaccio senza un occhio. L’atmosfera è quella giusta, ci sono tutte le premesse per scrivere un racconto dal mesto sapore natalizio. Un tuffo nel passato, forse un po’ troppo autoreferenziale. Ma come non esserlo quando sono i ricordi a parlare?
Spero che ognuno di voi, leggendo, possa provare un brivido, un’emozione, ripensando all’età più bella, quella del gioco e della spensieratezza.
Colgo l’occasione per formularvi, anche da parte di Marica Caramia, mia preziosa amica e collaboratrice nonchè corresponsabile tecnica del Cofanetto: BUONE FESTE, FELICITA’ e PROSPERITA’.
Valentino Di Persio

(altro…)

Buon Natale 2017 e felice anno nuovo 2018 dalla redazione del Cofanetto magico e da …Papa Francesco!

venerdì, dicembre 1st, 2017

Auguri di cuore dai nostro redattori collaboratori fissi che per anni hanno scritto per il Cofanetto magico con tanta dedizione ed affetto. Una piccola “armata Brancaleone,” sempre più unita a formare un gruppo di amici sinceri. Imma Paone, Pietro Pancamo, Marica Caramia, Valentino Di Persio, Hans Linsen, Maria Cristina Giongo, Mauro Almaviva.

Cari lettori amici del nostro Cofanetto magico,

eccoci arrivati a quello che considero il più bel mese dell’anno per quanto riguarda le festività: il Natale. Seguito dal Capodanno. Il Natale rappresenta la nascita e la speranza che il mondo venga benedetto dal perenne ricordo di quel Gesù Bambino nella culla di paglia che venne alla luce per diffondere bene e pace fra gli uomini. Con lo sguardo rivolto alla stella cometa che dovrebbe sempre guidarci in un percorso di luce. Avviandoci pian piano verso la fine dell’anno vecchio che lascia spazio a quello entrante; ricco di nuove energie, speranze, sogni, progetti.

Papa Francesco nel momento in cui mi consegna la Medaglia di bronzo in rappresentanza della ProPetri Sede Benelux.

(altro…)

Il primo Natale di Domenico Cilenti a Firenze. Pensando alla sua Puglia una ricetta per le prossime feste natalizie.

domenica, dicembre 18th, 2016

 photo 001_zps3udhjvez.jpg

Domenico Cilenti a Peschici, dove si trova il suo ristorante Porta di Basso.

Fuori tanta gente che passa, curiosa, mille botteghe, quasi una musica di sottofondo, siamo nel centro storico fiorentino; ma entrando lasci tutto, i rumori della strada si affievoliscono….. Noti subito un giardino d’inverno pieno di colori e profumi, un maestoso arancio nel centro di una corte, insolita e preziosa nel pieno centro della città.

 photo 002_zps796ic677.jpg

Peschici (Puglia). La vista mozzafiato che i clienti possono godere mentre mangiano al Ristorante Porta di Basso, “a cento metri a perpendicolo sul mare”. Foto di Maria Cristina Giongo

 photo 003_zps4t53wirq.jpg

Peschici: Porta di Basso. Ed ecco da dove potete ammirare la veduta della foto sopra! Un sogno!

(altro…)

Un fiore per te, Francesco Giorgino! E un bel libro come regalo di Natale.

sabato, dicembre 3rd, 2016

Rami di castagno in fiore di Vincent van Gogh (1890).
Fondazione E.G. Bührle Collection (Zurigo).
Questo quadro porta fortuna. Infatti fu rubato alla fondazione nel 2008 ma poi ritrovato 9 giorni dopo, ” fortunatamente”, in un’auto parcheggiata proprio a Zurigo. E’stato realizzato nell’ultimo periodo della vita del grande pittore olandese, quando usava spesso colori forti e insieme a tenui (indaco, verde, rosa pastello, bianco). Indica la natura che si risveglia e prende vita attraverso i rami e le foglie di castagno.

Seconda puntata di “Un fiore per…” in cui segnalo persone che si sono meritate un fiore (virtuale) da parte di tutti noi per tanti e tanti motivi. Il mese scorso lo abbiamo donato ad Asmae Dachan, una donna musulmana, giornalista, che combatte contro coloro che con i loro crimini devastano la sua e loro religione; vincitrice del premio della giuria dei Giornalisti del Mediterraneo 2016, molto attiva negli aiuti alle popolazioni della Siria martoriate dalla guerra, soprattutto ai bimbi negli ospedali ed orfanotrofi.

Anche Francesco Giorgino ha vinto (nel 2013) il prestigioso Premio Caravella giornalisti del Mediterraneo, ad Otranto, in Puglia.

(altro…)

Editoriale di dicembre. Regali di Natale poveri ma per tutti.

giovedì, dicembre 1st, 2016

 photo 001_zpsakkajfef.jpg

Natale 2016. Una visita alla Rinascente di Milano…. per fotografare un “protagonista “ del Natale, tanto amato dai bambini: Babbo Natale! Foto di M.C.Giongo.

Che bello il Natale! La festa delle luci, della famiglia che si riunisce, del calore in casa e spesso la neve fuori casa. La festa della nascita, a Betlemme, di un bimbo poverissimo, in una stalla, riscaldato da un bue e da un asinello. Il tema del dono risale a questo evento e all’arrivo, in seguito, ( il 6 gennaio) dei re magi che gli portarono oro, incenso e mirra. Nella tradizione cristiana i magi erano degli astronomi e sacerdoti zoroastriani (seguaci della religione e filosofia basate sugli insegnamenti del profeta Zarathustra) che, secondo il Vangelo di San Matteo (2,1-12) seguendo “ la stella cometa” giunsero dall’Oriente per adorare la nascita di Gesù bambino.

 photo 002_zpsty3y3e7l.jpg

(altro…)

Un fiore per te, Asmae Dachan!

giovedì, novembre 3rd, 2016

Intervista ad Asmae Dachan, giornalista, musulmana. Fermate quegli infami che compiono crimini contro l’umanità con la scusa della religione! Usare il nome di Allah per uccidere è una bestemmia! Perchè porto il velo.

Aleppo, Siria, agosto 2013. La giornalista Asmae Dachan davanti alle macerie di una scuola di Aleppo.

Asmae Dachan, ha 40 anni ma ne dimostra di meno. Ha una voce delicata, gentile, un animo puro e buono, sostenuto da una fede assoluta. Oltre che da molto coraggio. Lo stesso coraggio con cui lotta contro chi scredita la sua religione con atti criminali compiuti verso altre creature umane. Ha vinto il premio della giuria al Concorso dei Giornalisti del Mediterraneo del 2016 per un suo servizio sul terrorismo, pubblicato dalla rivista Panorama.

Roma. 21 settembre 2016. Asmae Dachan con Papa Francesco all’udienza dei giornalisti italiani.

(altro…)