Articoli marcati con tag ‘ricetta’

Una cuoca per caso.

giovedì, 23 febbraio 2012

Sonia Peronaci

Sonia Peronaci

Sonia Peronaci è la personalità dell’anno. Basta digitare il suo nome su google ed appaiono una serie di recensioni che la riguardano. Ha creato un portale di cucina che riscuote tanto successo e innumerevoli fans, tutti amanti della tavola e del buon cibo. La sua notorietà deriva dal fatto che non è lo chef altero e bizzarro a cui molti di noi sono abituati, ma la compagna di “ mestolo ”, che dispensa consigli e ricette, che ci fa riscoprire il piacere del palato con la semplicità dei suoi piatti.

(continua…)

Torta di cioccolato con rose di crema al burro. E fu subito dolce!

lunedì, 13 febbraio 2012

Torta al cioccolato

Febbraio… sospeso fra inverno e primavera. Volubile, instabile, capriccioso e infido. Anche se ha qualche giornata di sole, non sempre bisogna lasciare il cappotto né tantomeno i guanti e il berretto. Oggi ad esempio il cielo è plumbeo e carico di nuvole imperfette e fluttuanti , temperatura alquanto freddina e un odore di pioggia, di terra bagnata che impregna l’aria. Quindi? Quindi direi che preparo qualcosa che sa di calore e di intimità. Insomma una carica di energia che metterà tutti di buon umore. Per questo ho pensato ad una torta in barba alle diete e alle calorie che assillano chiunque . Ma al dolce non si può resistere. Pare che esistano più di duemila ricette in Italia , noi siamo famosi anche nell’arte della pasticceria, c’è solo l’imbarazzo della scelta: alla crema, alla frutta ,alle mandorle, con la ricotta. Insomma comunque venga preparato il dolce ci fà toccare il cielo con le dita!

(continua…)

La Ribollita. Poche calorie, sana, disintossicante e tanto…calda!

giovedì, 12 gennaio 2012

La Ribollita

Un bel giorno mi è piombato un pensiero tra capo e collo… non ho mai cucinato una Ribollita e così per settimane non ho pensato ad altro. Cosa c’entra la ribollita con una pugliese doc ? Ma nulla. E’ che in cucina mi piace provare ogni tipo di piatto tradizionale e sopratutto avevo voglia di dare uno schiaffo morale alla mia amica Daniela, toscana, anche lei doc, di Ponsacco che di “ribollita se ne intende”.

(continua…)

Deliziose ricette per cena e pranzo di Natale

lunedì, 19 dicembre 2011

Cari lettori del Cofanetto Magico, questa volta vi propongo un vero e proprio menu per la cena di Natale del 24 dicembre o il pranzo del giorno dopo. Ma prima voglio raccontarvi, come al solito, una tradizione antica. Può sembrare davvero in anticipo, ma il 22 Novembre giorno di Santa Cecilia, protettrice della musica e dei musicisti, dalle mie parti in Puglia, si respira già l’atmosfera natalizia. Rispettando un’antica e millenaria tradizione per cui, all’alba le strade della città si risvegliano al suono delle pastorali, mentre nelle case si friggono le pettole.

(continua…)

Un dolce e gustoso dischetto volante.

lunedì, 21 novembre 2011

Il waffel (cialda), era un curioso dessert a forma di disco che le casalinghe dei Paesi Bassi preparavano con uno speciale stampo a nido d’ape, grazie al quale la pasta, una volta cotta, diventava molto croccante. Condizione essenziale per la loro preparazione è possedere la cialdiera apposita che si trova tranquillamente nei supermercati a costo irrisorio con forme e misure diverse.

(continua…)

Un piatto ungherese fantastico, economico e facile da preparare: il làngos.

lunedì, 10 ottobre 2011

La frase solita che serpeggia in un incontro fra viaggiatori è: “Se vai in quel di..non dimenticare di assaggiare….”Non ha importanza dove andiamo , sara’ pure nel deserto del Gobi o in Uzbekistan non possiamo certo tornare a casa senza aver assaggiato almeno una delle specialità locali.

(continua…)

La tiella, squisita ricetta pugliese.

mercoledì, 21 settembre 2011

E’ una ricetta tipica della Puglia, tramandata di generazione in generazione fino ad arrivare ai giorni nostri , la celebrazione quasi trionfale di un connubio tra i prodotti del mare e quelli della terra.

(continua…)

Bavette sul pesce

mercoledì, 11 maggio 2011

bavette sul pesce

Ricetta dello chef Giovacchino Pentrelli, del famoso Ristorante Lorenzo di Forte dei Marmi.

(continua…)

La caprese…sublime dolce natalizio!

giovedì, 23 dicembre 2010

Non sono una vera cuoca ma di tanto in tanto mi piace preparare qualche dolce per deliziare il mio compagno e la mia famiglia..

Questa ricetta fa parte della tradizione napoletana ma ve la descrivo con una piccola modifica che,a mio parere,la rende ancora più buona.

Parliamo della caprese (così chiamato perchè è originaria dell’isola di Capri ) una delizia a base di cioccolato e mandorle, senza farina, capace di estasiare il palato più esigente…

torta caprese

Le dosi dei vari ingredienti permettono di ottenere una torta per otto persone di buon appetito e non attente alla linea in previsione degli eccessi natalizi.

Bisogna comprare 200 gr di mandorle già pelate e di cioccolato fondente, 250 grammi di zucchero ( meglio se quello sottilissimo ), 200 gr.di burro ( io preferisco la margarina perché è vegetale e mi fa illudere che sia più leggera ), 5 uova, una bustina di lievito per dolci e, novità, 125 grammi di biscotti oro saiwa.

Come per ogni torta che si rispetti le prime cose da fare sono :

  • Preriscaldare il forno a 150 gradi
  • Imburrare ed infarinare una teglia dal bordo basso.

Con un qualsiasi robot, ma anche a mano per chi ha questa forza, si devono ridurre a granella le mandorle e a farina i biscotti..
A “bagno Maria” si deve sciogliere dolcemente il cioccolato..

Per chi non conosce questo termine non deve preoccuparsi perchè non c’è bisogno di correre nel bagno di qualche Maria…ma deve mettere sul fuoco una pentola con acqua ed all’interno di questa un’altra con il cioccolato..
Con il calore dell’acqua che bolle si scioglie il cioccolato senza rischiare che questo si bruci.
Si aggiunge poi il burro..
Quando ormai tutto è sciolto, si allontana dal fuoco la pentola e si mescola con lo zabaione, fatto sbattendo le uova con lo zucchero, la granella di mandorle, la farina di biscotti ed infine mezza bustina di lievito per dolci..

Amalgamare tutti gli ingredienti per bene e versare nella teglia imburrata ed infarinata…

Infornate in Forno caldo a 150 gradi per soli 40 minuti
La torta sara’ compatta e croccante in superficie ma umida e morbida all’interno….
Basta solo una spolverata di zucchero a velo, magari facendo qualche disegno o scrivendo qualcosa usando un cartoncino pre-tagliato, e la buonissima torta e’ pronta..

decoro caprese

Se dovesse avanzare, cosa che dubito fortemente, la si può mangiare anche nei giorni successivi perché resta assolutamente favolosa…

A questo punto non posso che augurarvi buone feste e soprattutto buon appetito.

dolci di natale

Imma Paone
CHI SONO