Sfizi di Natale…. dolcetto tipico martinese

dicembre 8th, 2019

Le feste natalizie portano sempre con sé un profumo di cannella e di panettone così, come tradizione, ogni regione porta con sè un bagaglio di ricette che vengono per di più trasmesse di madre in figlia, di nonna in nipote, da quegli antenati che non conoscevano del Natale tutto quello sfarzo e quel consumismo che si coniugano nel verbo “apparire”. Un tempo il Natale, dopo mesi di duro lavoro era fatto per recuperare il tempo perso per stare insieme alla famiglia, festeggiando la venuta del Signore e apprezzando al meglio quel che la terra aveva loro da offrire.
Dopo i “Caucinitt” abruzzesi (clicca qui per la ricetta), dello scorso anno, oggi potrei raccontarvi di una famosissima ricetta natalizia pugliese come i “purcidd”, le “carteddate” o le “pettole”… ma invece voglio tornare indietro con gli anni ad una ricetta povera quanto antica, un dolce che appartiene alle mie radici martinesi e che in assoluto mi fa pensare al Natale e alla mia mamma che lo preparava sempre in questo periodo. Una ricetta che richiedeva amore e anche un pizzico di audacia, un piatto che a tavola non era sempre amato da tutti, un po’ perchè i “ndrem di vicchj” mal si presentavano alla vista -soprattutto a quella dei bambini-, anche se, una volta assaggiati, incuriosivano e tendevano a finire in fretta. Letteralmente il loro nome significa “budella dei vecchi” un nome non proprio carino e, se vogliamo, anche inquietante, ma vi assicuro che, per prepararla, non serve maltrattare nessun vecchietto!

Leggi il resto »

Aspettando il Natale… Piccoli dettagli per una serata speciale

dicembre 3rd, 2019

Cari Amici e Amiche Cofanetti,

Ho avuto l’onore di essere stata intervistata per il Cofanetto Magico dalla nostra cara Direttrice, la giornalista Maria Cristina Giongo persona di ineguagliabile “tutto”. Professionalità, competenza, umiltà, e dolcezza infinita e, proprio da quella mia intervista, ho avuto il piacere di parlare di me, quindi coloro che volessero saperne un po’ di più su chi sono può rileggere l’intervista.

E già cara amiche/i 
Oggi non sono qui per essere intervistata, bensì per dare inizio ad una RUBRICA MODA, con piccoli consigli, anzi vi pregherei di aiutarmi, ponendo domande, rilasciando commenti e suggerimenti, per far sì che questa rubrica non sia solo una delle tante rubriche moda, oggi sul web ne troviamo tante, ma un salotto virtuale dove tutti noi “amici”, possiamo dialogare relazionandoci con domande, commenti… ovvio sempre il giorno della uscita dell’articolo!

Vi piace l’idea???

Avrei pensato anche al nome per questa rubrica…….

MODA IN SALOTTO!

Leggi il resto »

La poesia di novembre: “Nessun chatta”

novembre 27th, 2019

449px-Mariodelmonaco55

Il tenore Mario Del Monaco. Non era un hacker, ovviamente,
ma è stato uno dei più famosi Calaf della storia

 

In una classica notte buia (e forse tempestosa), funestata da connessioni lente o meglio impossibili addirittura, il principe degli hacker (chiamiamolo pure Calaf, per comodità) si ripropone di chattare finalmente con l’amata. Riuscirà nel suo romantico intento? Difficile a dirsi, dal momento che cimentarsi con Internet almeno a volte si rivela persino più avventuroso e insidioso che corteggiare belle eredi al trono, per giunta orientali. A ogni modo, cari fans del «Cofanetto», nessun esiti, mi raccomando! E tutti, anzi, correte in massa, proprio ora, a leggervi d’un fiato la parodia che segue.

Leggi il resto »

Turismo responsabile, prima parte

novembre 22nd, 2019

In cambio della foto ho acquistato delle buonissime banane

Durante il Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile, tenutosi a Cape Town nell’agosto 2002, fu adottata la “Dichiarazione sul turismo responsabile” con i seguenti principi:
1-Minimizzare l’impatto negativo economico, ambientale e sociale
2-Generare importanti benefici economici per le popolazioni locali; migliorare il benessere delle
comunità ospitanti, migliorare le condizioni di lavoro e l’accesso al mercato
3-Coinvolgere le popolazioni locali nelle decisioni che influenzano le loro vite e possibilità
4-Dare contributi positivi alla conservazione del patrimonio naturale e culturale e al mantenimento
della diversità globale
5-Fornire al turista piacevoli esperienze attraverso interazioni con la popolazione maggiormente
significative e maggior comprensione delle problematiche culturali sociali ed ambientali locali
6-Garantire l’accesso per le persone con difficoltà fisiche
7-Essere sensibile dal punto di vista culturale, generare rispetto tra turisti ed ospiti, e costruire
orgoglio e fiducia nella comunità locale

Nel 1998 fu creata l’Associazione Italiana Turismo Responsabile con lo scopo di promuovere un tipo di turismo che non generi disparità sociale ed economica e che sia sostenibile.
Nel 2005 l’assemblea dell’Associazione adottò la seguente dichiarazione che sintetizza la dichiarazione di Cape Town.

«Il turismo responsabile è il turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture.
Il turismo responsabile riconosce la centralità della comunità locale ospitante e il suo diritto ad essere protagonista nello sviluppo turistico sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio.
Opera favorendo la positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori.»

Leggi il resto »

Sapere di (non) sapere? (ovvero: perché gli ignoranti non sanno di esserlo?)

novembre 18th, 2019

La mia storia di questo mese in realtà non è proprio una storia. O forse sì.
Insomma, è una specie di “storia seriale”. E’ il ritorno periodico (e non solo sui social) del dibattito sul tema della consapevolezza e della capacità di valutare il proprio livello di competenza e conoscenza.

Leggi il resto »

La posta del cuore dei nostri amici animali di Imma Paone. Gli antiparassitari e la loro importanza.

novembre 12th, 2019

Gentile dottoressa, si vedono in televisione tante pubblicità su collarini contro le pulci per cani e fialette da mettere sul collo di gatti, o pastiglie contro i vermi intestinali. Ma sono affidabili? Conviene acquistare questi prodotti via internet o è meglio affidarsi ad un negozio specializzato, al veterinario? Servono veramente? Il mio cane non è quasi mai a contatto con altri cani, sta spesso a casa, ha già 11 anni. Devo lo stesso dargli prodotti contro i parassiti intestinali? Grazie se vorrà rispondermi, cari saluti  dalla Sicilia.

……..

Leggi il resto »

Viaggi che lasciano il segno

novembre 8th, 2019

Un programma ambizioso per chi é alla sua prima esperienza organizzativa di una gita turistica? Forse! Ma provarci non costa niente e ne vale sempre la pena. Un’escursione in Puglia, non avrebbe posto nessuna difficoltà se avessi optato per un viaggio mistico nei luoghi dove la sacralità è palpabile ed i pellegrini affluiscono numerosi. Tanto per citarne qualcuno, la Madonna dell’Incoronata (la Madonna nera), Padre Pio, Monte Sant’Angelo, San Nicola di Bari, San Nicola pellegrino di Trani e altri ancora.
L’intento era, invece, quello di far rivivere ai gitanti l’emozione di uno scampolo d’estate, fidando nel sole che, imperterrito, continuava a splendere in cielo anche ad ottobre inoltrato.

Leggi il resto »

Mai fermarsi, è il recente libro della giornalista Barbara Palombelli. Intervista. Il senso del dovere, la passione per tutto ciò che ami, per chi ami e per il proprio lavoro.

novembre 3rd, 2019

Dopo aver intervistato in passato per voi Umberto Eco e, in seguito, sempre sulle loro recenti fatiche letterarie altri personaggi di rilievo come Salvatore Giannella, Francesco Giorgino, ed Emma d’Aquino (sul suo libro d’esordio), oggi voglio parlarvi dell’opera autobiografica della giornalista, conduttrice televisiva Barbara Palombelli, uscito lo scorso aprile: Mai fermarsi. Pubblicato da Rizzoli per Mondadori libri.

Leggi il resto »

Editoriale di novembre. Tutti i santi, i nostri cari defunti e…una Casa di accoglienza alla vita.

novembre 1st, 2019

Foto M.C.Giongo

Cari lettori, cofanetti magici, amici che ci seguite da anni,

buon mese di novembre! Oggi si festeggiano tutti i santi. Domani, 2 novembre, si commemora il giorno dei morti; il nostro pensiero andrà a coloro che ci hanno lasciati in lacrime. Ogni partenza, ogni scomparsa è un dolore. Anche quella di chi non conosciamo. Per cui colpisce maggiormente ed è ancora più difficile accettare che le persone amate se ne vadano via per sempre. Per sempre significa un distacco definitivo, significa che non le vedremo mai più. Così crede chi non ha il dono della fede che aiuta a sperare in un altro mondo, dove ci ritroveremo tutti di nuovo insieme; finalmente felici. Un luogo dal nome bellissimo e promettente: Paradiso.

Un dolce e orgoglioso ricordo di storia familiare: la targa donata ai miei genitori, Fulvio Giongo e Liliana Presti Giongo, dalla Casa di Accoglienza alla vita di Belgioioso (Pavia) per il loro impegno in difesa della vita.

Leggi il resto »