Posts Tagged ‘arte’

La Puglia scopre Van Gogh

venerdì, febbraio 8th, 2019

Per chi non lo sapesse, Vincent Willem Van Gogh, nacque a Zundert, in Olanda, nel 1853. Era un pittore dotato di grande sensibilità artistica, definito geniale, folle e visionario. Un’anima tormentata che cercava sollievo nell’assenzio e trovava ispirazione in quel malessere fisico e psichico che lo rese vittima di se stesso alla sola età di 37 anni, all’circa due anni dopo il famoso gesto di autolesionismo che lo indusse ad asportarsi il lobo dell’orecchio sinistro, probabilmente a seguito di una litigata con l’amico pittore Paul Gauguin.
Iniziò ad esprimersi come artista verso i 30 anni. Creò all’incirca 1000 opere tra dipinti, acquerelli, litografie e incisioni all’acquaforte e tante furono le lettere che scambiò con suo fratello Theo, mercante d’arte, che sempre lo sostenne nella sua breve ma intensa vita.
Un impressionista, dal modo in cui usa i colori, che veste i panni dell’espressionista. Rappresenta una realtà distorta che non ha nulla di realistico, esalta il suo lato emotivo, il suo io interiore rispetto alla percezione oggettiva. Uno stile che lo renderà unico nel suo essere.

La Puglia, come altre regioni italiane, ha accolto l’opera di Van Gogh con grande rispetto e dedizione, omaggiando l’artista olandese tramite l’allestimento di mostre e iniziative che ne ritraessero le sue opere.

(altro…)

Le spille, che passione! Barbara Palombelli. Il suo segreto per essere sempre elegante si chiama Oro incenso e mirra e ha il volto di un’ amica, Giovanna Frossi.

domenica, febbraio 3rd, 2019

Giovanna Frossi nella sua Bottega d’arte Oro incenso e Mirra di Milano, un gioiello fra i gioielli.

Abbiamo spesso parlato nel Cofanetto magico della bellezza, in tutte le sue forme; arte, musica, letteratura, cura di se stessi; anche con interviste a personaggi noti. Sempre basandoci sull’importanza di essere un blog magazine non profit, libero da influssi ed influenze politiche e pubblicitarie. Secondo me la libertà è soprattutto poter decidere indipendentemente che cosa scrivere, pensare, dire, indossare. Senza alcun obbligo esterno.

Pertanto dopo essere rimasta affascinata dalle spille indossate dalla bravissima giornalista Barbara Palombelli durante le trasmissioni televisive che conduce, in cui tratta argomenti sempre molto interessanti, le ho chiesto dove si possono trovare. In quanto non solo sono belle ma anche originali, per la fattura ed il materiale usato, plasmato. Povero o ricco che sia. Io stessa ho sempre amato le spille, un gioiello fondamentale per abbellire un abito, una giacca, un cappotto, un maglioncino, per chiudere uno scialle.

La giornalista Barbara Palombelli indossa spesso, durante i suoi programmi televisivi di informazione spille e orecchini speciali, scelti nel negozio Oro incenso e mirra della sua amica Giovanna Frossi.

(altro…)

La cultura è la salvezza del mondo. Logica e magia, un interessante libro di Donato Verardi, studioso pugliese che vive a Parigi.

mercoledì, ottobre 18th, 2017

Il libro di cui vi parlo oggi, “Logica e magia” di Donato Verardi, edito da Agorà & Co. non è soltanto interessante ma anche un bel libro. Che cosa intendo per un bel libro? Secondo me il concetto di bellezza e dell’utilità della bellezza, implica l’unione complementare di due fattori; estrinsechi ed intrinsechi. Non è bello soltanto ciò che appare alla vista ma tutto quello che sollecita i sensi nella loro complessità, spiritualità e a livello intellettivo. Per questo motivo per Il Cofanetto magico ho recensito opere di alto spessore culturale, come quelle di Salvatore Giannella e Francesco Giorgino, pugliesi d’eccellenza, da me stessa più volte intervistati, giornalisti della carta stampata e della televisione, che hanno sempre qualcosa da dire e da scrivere che vale la pena di essere diffuso.

Il dottor Donato Verardi, nato a Scorrano, nel Salento, autore del libro Logica e magia, fotografato a Parigi dove abita.

(altro…)

Il talento, in realtà, non ha sesso…

lunedì, settembre 18th, 2017

Opera di Elisabetta Rogai

Donne, tante donne, dieci, cento, mille, di tutte le età, condizione, educazione e cultura, oggi le donne, queste signore gentili e tenaci, hanno capito in anticipo la grande sfida giocata nel successo in azienda, laboratorio, vigna e cantina, studio d’artista, atelier, sfida spinta da diversi fattori in cui le donne sono una delle più grandi opportunità di business del XXI secolo, percependo che il successo di una azienda sta nell’equilibrio dei sessi e nella valorizzazione dei talenti, nel rispetto delle diversità.
Donne che rappresentano un primato di passione e di lavoro ma, principalmente, storia di donne, fragili e forti, donne che riassumono egregiamente come l’imprenditoria femminile si esprime e opera, ed è un vivo esempio di come, negli ultimi cento anni, in maniera non traumatica, si è consumata una rivoluzione pacifica epocale, che ha modificato il ruolo della donna in tutto il mondo e in tutti i settori professionali.
Al secolo XXI spetta infatti la trasformazione delle idee in pratica diffusa: la speranza è in una proiezione per cercare di prevedere come sarà un mondo governato anche dalle donne…

(altro…)

Fra il sacro e il profano. Natalia Tsarkova, pittrice ufficiale del Vaticano, ha fatto un ritratto al cantante Pupo.

domenica, maggio 3rd, 2015

Che cosa potrebbero avere in comune la musica popolare italiana ed il Vaticano? E difficile persino immaginare cosa potrebbe unire, anche se per una serata sola, due poli apparentemente cosi differenti. Eppure lo si capisce subito quando vediamo il soggetto della nuova opera della pittrice ufficiale del Vaticano Natalia Tsarkova, russa, intitolata con il nome enigmatico l’Equilibrista. Una parola che subito richiama alla mente l’immagine di un’artista in bilico su un filo, sotto la cupola circense.

 photo Senza nome2_zps3m3sjp2u.jpg

La pittrice russa Natalia Tsarkova con il cantante Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, che l’artista ha dipinto in un quadro. Foto di Italia Unica.

(altro…)

Esclusivo. Dipingere con il vino. Quadri e foulard al vino. Fragranze al vino! L’incredibile eno-arte di Elisabetta Rogai.

venerdì, febbraio 14th, 2014

Elisabetta Rogai

I suoi quadri invecchiano come il vino perchè sulla tela il dipinto muta colore via via che passa il tempo.

Può un dipinto invecchiare? La prima idea del genere era venuta allo scrittore inglese Oscar Wilde, che ne aveva tratto il soggetto per Il ritratto di Dorian Gray. Adesso il fantastico diventa realtà, grazie a un’intuizione della pittrice fiorentina Elisabetta Rogai, che si è imbattuta in questo fenomeno mentre stava realizzando alcune opere d’arte con il vino, con una tecnica mai usata prima. Diversi artisti si erano infatti cimentati nell’impresa, provando a utilizzare un materiale come il vino rosso per realizzare dei quadri, ma l’esito non era mai arrivato a potersi dire pienamente soddisfacente. Ogni tentativo finora si era scontrato con ostacoli tecnici: la densità del vino, la volatilità dell’alcol, l’evidente limite nella “tavolozza” dei colori a disposizione, l’esigenza di limitare i lavori a tele di piccole dimensioni.

(altro…)

Magica estate 2011. Intervista a Gianna Nannini

lunedì, ottobre 3rd, 2011

Gianna Nannini con sua figlia Penelope

Arte, dibattiti e buona musica, la cultura in tante forme e espressioni, e soprattutto, tanti momenti per essere gustata fino in fondo. Da nord a sud, dalla montagna al mare, in Italia quest’estate si è puntato sulla musica e sull’arte per lasciare un ricordo indimenticabile. Ci sono stati tantissimi festival e i concerti che hanno ospitato artisti nazionali e internazionali di grande fama. Musica rock, pop, blues, jazz, musica da camera, opera lirica: per tutti i gusti! E il popolo dei vacanzieri ha mostrato di apprezzare i tanti temi proposti dagli organizzatori.

(altro…)

L’affascinante Versilia. Spiagge bianche, arte, cucina e personaggi famosi.

domenica, aprile 17th, 2011

La-scolaretta-Lorenzo-Viani

La Scolaretta, di Lorenzo Viani, Montecatini 1923

Il legame della Versilia con l’arte risale addirittura a Michelangelo, il genio del Rinascimento, che ci visse tre anni per lavorare alle Alpi Apuane, per aprire le cave di marmo da dove vengono i suoi lavori più importanti. E poi, artisti, pittori e scultori che hanno vissuto la loro storia artistica, rimanendo contaminati dall’atmosfera e dalle sensazioni che la Versilia suscita, radicati a questa terra, che ha favorito un incremento e una crescita dell’attività scultorea con l’apertura della scuola di scultura a Pietrasanta nell’800.
La Versilia ha sempre visto grandi personaggi come Moses Levy, Galileo Chini, l’art decò, il Liberty, artisti moderni come Moore, Botero, Cascella, Mario Marcucci, e, fortemente legato alla sua terra, Lorenzo Viani, con la sua arte, i suoi tormenti e la sua storia di anarchia.

(altro…)

RIFLETTENDO SU GESU’

venerdì, dicembre 24th, 2010

E…vi lasciamo una canzone; con tanti auguri di Buon Natale!

gesu bambino

Ecco un pensiero di Natale del giornalista scrittore Roberto Allegri,per farci sentire Gesù un po’più vicino a noi, in questo giorno così luminoso e pieno di significato.

(altro…)

Intervista al conte Alessandro Marcucci Pinoli di Valfesina.

mercoledì, novembre 3rd, 2010

Alessandro Marcucci Pinoli di Valfesina

I suoi famosi manichini sospesi fra il bene e il male, il volo e la caduta.
Il suo esclusivo Hotel Museo. Un grande amore e una vita spesa per l’arte, irta di “tante bellissime difficoltà”. Da superare: o da evitare.

(altro…)