Posts Tagged ‘arte’

Grande festa! Oggi, 7 settembre, compie 80 anni Aldo Sterchele, grande pittore italiano.

martedì, settembre 7th, 2010

Aldo-Sterchele

Il pittore Aldo Sterchele (foto Hans Linsen)

Nei suoi quadri ti avvicini all’essenza dell’amore. Le figure rappresentate si intrecciano spesso in un gioco plastico che improvvisamente sembra animarsi, spinto da una forza interiore che le porta a sciogliersi dall’abbraccio umano per spiccare il volo verso l’eternità.

(altro…)

Quando il vip ama l’arte

venerdì, aprile 16th, 2010

svegliatevi

E’ noto come, poco prima della sua morte, Michael Jackson abbia cercato di fare cassa vendendo sia i cimeli decisamente kitsch, radunati durante la sua carriera artistica (abiti di scena, manoscritti, oggetti), contesi da milioni di fans di tutto il mondo, sia una collezione d’arte del tutto particolare, costruita su misura per lui, consistente sopratutto in ritratti che lo raffigurano in fogge curiose ed in genere celebrative.

Opere pittoriche, per ora non in vendita, che adornano le pareti di Neverland (come l’inquietante trittico “Svegliatevi”) e che sono molto indicative dei gusti estetici di un personaggio sopra le righe,  che ha fatto dell’eccesso  e dell’originalità estrema la sua caratteristica distintiva. (altro…)

Aldo Sterchele, intervista

mercoledì, febbraio 17th, 2010


“Insegnami a volare”

ALDO STERCHELE, IL GRANDE PITTORE DEL CORPO UMANO DOVE SI CONCENTRANO PASSIONI, ANGOSCE, VIOLENZE, PENTIMENTI, CONTRADDIZIONI: METAFORA DI UN MONDO PERICOLOSAMENTE SOSPESO SU UN BARATRO, DOVE LA SUA ARTE SI INSERISCE ALLA RICERCA DELLA SALVEZZA E DELL’ IMMORTALITA’.

Milanese, classe 1930, alle spalle studi umanistici dapprima al liceo classico, poi alla facoltà di Architettura e all’Accademia di Brera, oggi Aldo Sterchele può vantare una carriera artistica lunga e piena di successi; 50 anni di lavoro fra pittura,  scultura, insegnamento,  conferenze,  seminari ed un progetto artistico-didattico che porta avanti dal 1984 nel suo “Laboratorio dell’Immagine”.

(altro…)

Andrea Padovani, intervista

venerdì, gennaio 29th, 2010

Andrea Padovani

“Quando lavoro, dipingo. Quando dipingo, sogno”.

E’ così che Andrea Padovani descrive la sua vita, una sintesi tra materia e idea, tra osservazione e creazione, tra realtà e metafora. Un mondo fragile, quello dell’arte e quello del sogno, in cui entrare in punta di piedi, in silenzio, senza chiedere troppo: con la possibilità di uscirne portandosi via molto. Certo la vita, ed in special modo l’arte, non dà niente per niente; ci vuole tenacia, fatica, dedizione, “Lavoro molto – dice Andrea – Molte volte mi chiedo perché. Perché? Perché  sto costruendo una scala. Una scala verso il cielo, una scala per i miei sogni”. 
E per quelli di tutti noi.

(altro…)

Carlo Ravaioli e i percorsi della memoria

lunedì, gennaio 11th, 2010

Intervista all’artista romagnolo Carlo Ravaioli che ci parla di bellezza e di amore, dei ricordi della terra di Romagna e di un sogno ricorrente che ancora influenza il suo lavoro.

Carlo Ravaioli nel suo atelier

Carlo Ravaioli nel suo atelier di Forlì

Carlo Ravaioli è un  artista che vive e lavora a Forlì e la cui intensa produzione figurativa che spazia dalla pittura, alla fotografia, alla grafica, è percorsa da un filo conduttore fatto di nostalgia, memorie, inquietudini e sospensioni di giudizio. Pervasa da un senso delle cose che suggerisce, trasfigura, trasforma la realtà. Con le sue immagini intime, riservate Carlo attrae lo sguardo, pare indicare una via da percorrere in solitudine con l’unica compagnia dei propri dubbi ed incertezze che abbracciano il vuoto, che guardano l’ignoto.

C’è poesia in questo percorso, ci sono ricordi che affiorano; a volte un colore più vivo si erge come una sentinella, un limite improvviso, che contiene e riporta all’origine, che non permette nessuno scarto. Ci sono emozioni nascoste che vibrano nelle superfici sensibili dei suoi quadri, nei bagliori dei colori più accesi, negli sguardi delle donne, negli “strabismi” del vivere moderno, nelle circonvoluzioni dei “labirinti”, negli sconvolgimenti che le sue ” arche” sottendono. C’è attesa… Le opere di Carlo Ravaioli viste nei luoghi pubblici della mia città o nelle esposizioni a lui riservate mi hanno sempre emozionato ed incuriosita. Decido di conoscerlo meglio e lo contatto per conto del Cofanetto magico proponendogli una intervista.

L’atelier di Carlo Ravaioli è nella parte vecchia di Forlì ed ha una vetrina che dà sulla strada, è un luogo luminoso ed originale, una vera “bottega d’artista” d’altri tempi. Lo vado a trovare in una giornata buia e piovosa, ma i colori esposti, i pennelli ed il disordine bohémienne del suo spazio mi danno subito una bella sensazione di calore. Sul cavalletto un grande paesaggio nel quale stelle cadenti solo abbozzate attendono i suoi colori per accendersi. Un caffè ordinato dal bar poco distante ed inizia il nostro colloquio.
(altro…)

Sergio Fedriani, quattro anni dopo di lui

lunedì, gennaio 4th, 2010

Sergio Fedriani

Sergio Fedriani, “Il mare nel cielo”, acquerello, 1977

Sergio Fedriani

….. con il mio cappello blu

In ricordo di Sergio Fedriani, grande e poliedrico artista genovese, capace di illuminare con i suoi bei colori le nostre stanchezze quotidiane; sognatore che diventa parte integrante del sogno.
A suo nome un’associazione che aiuta i giovani artisti.

Voglio ricordare a quanti lo hanno conosciuto e desidero presentare a chi non ha avuto questo piacere, un caro amico, Sergio Fedriani, non solo perché era mio amico (un quasi-parente!), ma perché era una persona speciale, come ne nascono raramente. (altro…)

Festeggiamo insieme il giorno dei morti

lunedì, novembre 2nd, 2009

Un viaggio in Olanda per festeggiare in modo un po’ particolare il giorno dei morti. Il senso della morte intesa come trasformazione. Interi servizi di piatti e tazzine da caffè sulle tombe dei cari estinti.

Foto : Cristina Giongo / Hans Linsen

Oggi è il giorno dei morti. Vorremmo “festeggiarlo” insieme a voi, cercando di dare un senso profondo e costruttivo a questa ricorrenza tanto importante, celebrata in tutto il mondo. Il Cofanetto Magico è volato… in Olanda, per raccontarvi come viene commemorata in questo Paese.

(altro…)

Milano celebra il Futurismo

venerdì, ottobre 30th, 2009

Il Futurismo
MILANO CELEBRA I CENTO ANNI DALLA NASCITA DEL FUTURISMO

Il 2009 è l’anno in cui ricorre il centenario della nascita del Futurismo, uno dei pochi fenomeni di avanguardia italiana del Novecento che acquisì importanza internazionale e del quale il Manifesto di fondazione venne pubblicato nell’inserto culturale di ‘Le Figaro’ del 20 febbraio del 1909. (altro…)

Gli ottant’anni del MOMA

venerdì, ottobre 9th, 2009

Moma di New york

L’ingresso del Moma di New York

Il più famoso Museo d’arte Moderna: il MOMA di New York
BUON COMPLEANNO, MOMA!

Il MOMA di New York, il più grande e conosciuto museo d’arte moderna del mondo, voluto dalla famiglia Rockefeller nel luogo più centrale della città ed inaugurato nel novembre del 1929, compie ottant’anni …. ma non li dimostra!

Merito, senza dubbio, del recente lifting che lo ha trasformato radicalmente accrescendone la bellezza e la funzionalità grazie al progetto di ristrutturazione di Yoshio Taniguchi, vincitore del concorso indetto allo scopo; Taniguchi è arrivato primo davanti a molti concorrenti di grande fama quali Bernard Tschumi e Rem Koolhaas. (altro…)

Archivio della Bauhaus

martedì, settembre 29th, 2009

bauhaus

UNIFICHIAMO I LINGUAGGI CULTURALI ARTISTICI: CHE COSA E’ LA BAUHAUS.

Fondata a Weimar, in Germania, da Walter Gropius nel 1919, la Bauhaus, “casa della costruzione”, fu una scuola di arti e mestieri che si proponeva di accogliere e fondere tutte le attività visuali, ponendosi lo scopo di unificarne i linguaggi sopprimendo ogni suddivisione tra architettura, scultura, pittura, artigianato artistico (da cui sarebbe derivato il moderno design), perseguendo l’unificazione di tutte le discipline sia tecniche che artistiche sulla base di una rigorosa razionalità. (altro…)