Posts Tagged ‘calcio’

Poesia di ottobre: “Il televisore apatico” (ovvero “Guardando gli Europei”)

giovedì, ottobre 27th, 2016

 

Ditemi se non è vero: ogni volta che ci prende l’estro di leggere, il nostro televisore si rattrista e finisce per sentirsi trascurato. A volte, addirittura, cade vittima della depressione, non è così? Ma per fortuna basta, in quei momenti, spingerlo a reagire: insomma stargli accanto, o meglio di fronte, per consolarlo un pochino. Non so… magari raccontandogli una pietosa bugia (bugia?): “Mi hai beccato: leggevo. La guida dei programmi, però. E indovina che c’è stasera… La partita! Dài, la guardiamo insieme?”.

(altro…)

Tifosi olandesi del PSV umiliano dei mendicanti in Spagna, supporters del Sparta Praga ci urinano sopra a Roma. L’allenatore del PSV, Phillips Cocu, minimizza.

sabato, marzo 19th, 2016

Spagna. Una scena che non avremmo mai voluto vedere, “noi del PSV”.

Stranamente i giornali ne parlano poco. Anche in Olanda, dove si minimizza.
Alla domanda: “che cosa pensate di quello che è successo a Madrid, dove alcuni tifosi del PSV hanno lanciato monetine contro dei mendicanti, prendendoli in giro ed umilandoli”, i più hanno risposto: “sono ragazzi…non facciamo tante storie! va bene, è ovvio che non ci si comporta così, ma avevano bevuto un po’“.

Phillip Cocu, l’allenatore della squadra olandese di Eindhoven, il PSV, minimizza l’accaduto.

(altro…)

Mondiali di calcio. Olanda – Argentina. L’ Olanda perde ai rigori!

giovedì, luglio 10th, 2014

Eindhoven (Olanda) 9 luglio 2014. Foto (e ricetta) di Maria Cristina Giongo

Cari Cofanetti magici,

due righe per parlare di calcio. Qualcuno di voi penserà: “e chissenefrega”!
Alcuni potrebbero commentare:“con tutti i problemi che ci sono al mondo stiamo a perdere tempo a parlare di calcio”?

Foto inviata da Angela Ceci. Forzaaaaaa Olanda

(altro…)

Poesia d’aprile: “Armatura di chiave”

domenica, aprile 27th, 2014

Fotografia (modificata) di Surian Soosay

 

La morte. Ammetto, cari amici, che rifletto molto su di essa; e questa mia tendenza a meditare sul destino ultimo di ciascun essere umano (ovvero la scomparsa, la dipartita, il ritorno alla cenere e alla polvere) oltre a rivelarsi comunque stemperata, nel componimento di oggi, da una chiara vena ironica e da una spiccata cadenza prosastica, affonda le radici in una mia esperienza giovanile senz’altro negativa: mi riferisco a quel periodo della mia adolescenza, durante il quale –ritrovandomi in più d’un’occasione a guardare la morte dritto negli occhi– soffrii di anoressia per circa un anno e mezzo. La guarigione che per fortuna sopravvenne a rigenerarmi, scongiurando la malattia, probabilmente la devo proprio all’ironia. Quest’ultima è secondo me un’autentica forma di coraggio, forse l’unica in grado di consolare davvero e donare la forza necessaria a tirare avanti ugualmente, nonostante le innumerevoli difficoltà della vita. (altro…)

“Un cabarettista di San Gemini”, poesia sul calcio

venerdì, settembre 27th, 2013

Fotografia di warrenski

 

Rifletteteci: è lecito che nel repertorio di un poeta moderno, manchi oggigiorno un qualche componimento che parli di calcio? «Ovviamente no», risponderebbero senza il minimo indugio i compianti Saba, Sereni e Giovanni Raboni. Dunque ecco tutte per voi alcune strofe strampalate, che a suo tempo ho inteso dedicare al gioco che da sempre spopola e appassiona, qui nel Bel Paese. Certo sono un po’ datate, me ne rendo conto, ma spero che riescano ugualmente a strapparvi un paregg… ops, chiedo venia: un sorriso, volevo dire. Eh sì, proprio un sorriso. (Amarognolo magari?).

(altro…)