Editoriale febbraio

Maria Cristina Giongo

Solidarietà, amore, sessualità, moda, lato B, animali, paura.
Mani che graffiano, chiedono, stringono, accarezzano, si tendono…

Cari lettori online,

Questa volta ho scelto una serie di parole per comporre il mio editoriale.

Cominciamo con solidarietà. In questo momento il nostro pensiero si rivolge al dramma che sta vivendo la popolazione di Haiti: facciamo il possibile per aiutarli! In tutti i modi che la stampa e le varie associazioni umanitarie ci stanno consigliando e chiedendo. Sono i nostri fratelli ed hanno disperatamente bisogno di noi.

Amore. Questo mese Marni analizzerà i sogni d’amore, nella sua seguitissima rubrica che vi consiglio di leggere sempre molto attentamente. Amore significa anche colore, festa, regali, seduzione. Come regalo di San Valentino vi condurremo quindi molto lontano, in un altro continente, per raccontarvi di una festa specialissima dalle origini antiche: la festa di Holi. A tutti gli innamorati… auguri di cuore per un San Valentino appassionato come questa ricorrenza indiana.

Moda: questa volta Elena ha puntato sulla moda uomo, che sta diventando sempre più importante e seguita quasi quanto quella per la donna. Giustamente, in quanto un uomo trasandato è sgradevole… tanto quanto una donna sciatta.

A proposito, sapete che cosa è il “lato B”? Avete in mente la soubrette Valeria Marini? Se l’avete in mente, capirete subito di che cosa parlo….e a chi mi rivolgerò nella mia Lettera ai famosi.

Animali: questo mese il protagonista sarà un cane di nome Edgardo. Il suo padrone, Roberto, ci ha chiesto di pubblicare la sua testimonianza di affetto verso questo caro amico che si sta spegnendo perchè oramai vecchio. Lo abbiamo accontentato con molto piacere pur sapendo che soltanto chi ha un animale domestico può capire come si possa soffrire quando se ne va. In quanto la sofferenza è sempre sofferenza e la morte rimane comunque un mistero che non riusciamo ad accettare. A volte un cane sa dare più amicizia di un essere umano… come dice Roberto quando si riferisce al suo Edgardo

Rimanendo nel campo animale, vi proporremo anche un esilarante video (da non perdere!) su un baby panda che… riuscirà a far spaventare la sua pacatissima mamma. In che modo… lo scoprirete vedendo il video.

Nel Cofanetto Magico si ride e si piange; perchè la vita è riso e pianto. Le lacrime arriveranno con l’ultima puntata del mio dossier pedofilia. Preparatevi, perchè sarà un altro pugno nello stomaco. Dovevo mantenere una promessa: quella di parlare a nome di tanti bambini che ora non ci sono più. L’ho mantenuta. Ora tocca a voi di aiutarci a lottare contro questi criminali che provocano sofferenze inimmaginabili ai bambini, sino a provocarne la morte. Morte per paura.

Infine Vilma vi donerà un’esclusiva intervista ad un pittore fantastico, che ha lasciato il segno nella storia dell’arte contemporanea: Aldo Sterchele. Magistrale nel raffigurare il corpo umano con le sue passioni, i suoi pentimenti e soprattutto le sue contraddizioni. Ai suoi allievi ripete spesso: “quando il maestro vi indica la luna non guardate il dito del maestro, ma la luna”. In questa meravigliosa intervista troverete importanti spunti di riflessione.

Per esempio, alla domanda se crede in Dio, Aldo Sterchele ha risposto: “che Dio ci sia o no, non importa. Credo che sia inutile persino porsi il problema. Saperlo a che giova? Alla fine saremo gratificati ugualmente dal nostro comportamento corretto ed inserito armonicamente nel contesto della natura: perchè, come diceva Ungaretti, che io conobbi, la morte si sconta vivendo”.

Siamo arrivati all’ultima parola della lunga lista di argomenti trattati in questo numero di febbraio: mani. Sono proprio le mani su cui Aldo Sterchele si concentra nella sua pittura, spesso grandi, avvolgenti, “che tradiscono il moto dell’animo più nascosto. Mani che graffiano, chiedono, stringono, accarezzano, si tendono….”

Proprio come le mani dei nostri poveri fratelli Haitiani in questo momento.

Maria Cristina Giongo,
dall’Olanda, con amore

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Direzione tecnica:
Francesco

Redattori e giornalisti
Esther
Marni
Donatella
Angie
Thomas
Alice
Roberto
Vilma
Cristina

Tags: , , , ,

4 Responses to “Editoriale febbraio”

  1. cristoforo scrive:

    … caro direttore, non te l’ho mai detto, che piacevole lettura sono sempre i tuoi scritti … forma agile e stimoli a entrare nei contenuti che sai così bene suggerire … e che stanotte andrò a leggere … una curiosità, sul piu’ futile dei tuoi spunti, ma che scritto da te, senz’altro nasconde risvolti curiosi che andrè a scoprire … il lato B della marini … ma cos’è ??? soddisfa al piu’ presto questa curiosità … altrimenti passerò una giornata turbata dalla mia ignoranza … un grazie del tuo buongiorno e un abbraccio al cofanetto, tutto

  2. cristina scrive:

    Caro Cristoforo,

    il lato B è il lato che si riferisce al fondo schiena delle attrici, attricette, veline. Credo che la parola sia stata coniata da Novella 2000 e da allora imperversa in tutti i giornali di gossip e no.

    Non sto quindi a spiegarti che cosa sia il lato A, perchè suppongo che ora ci arriverai da solo a scoprirlo.

    Questo termine oramai è entrato nel vocabolario dei giovani. Quindi…il Cofanetto Magico non poteva ignorarlo!

    Allora buona lettura!

    Cristina

  3. roberto scrive:

    Come sempre un editoriale delicato e brioso che incoraggia la lettura degli interventi mai banali del Cofanetto in questo “freddo” Febbraio.

    Roberto

    ps.un affettuoso abbaio di gioia da Edgardo !!!

  4. cristina scrive:

    Grazie, Roby, a te e ad Edgardo, cari fedeli collaboratori del Cofanetto….

Lascia un commento