Editoriale di giugno. Proteggiamo i nostri cuccioli!

 photo Amorefamiliare_zpsd2283cca.jpg

Cari Cofanetti magici, affezionati lettori,

ancora una volta vorrei parlarvi dell’amore più puro e disinteressato che esiste al mondo: quello dei genitori. L’esempio migliore è quello degli animali, che si occupano dei loro piccoli, accudendoli giorno e notte, proteggendoli, nutrendoli, tutelandoli dall’ attacco dei predatori, spesso dando la vita per loro. Ricordate il mio editoriale dello scorso anno con la commovente storia di mamma polipo che muore stremata, consumata dalla fatica per la sua incessante opera di cura e difesa delle sue uova? Incredibile, ma vero! Chi non l’ha ancora letta clicchi su questo link, per non perdersi questa emozionante storia d’ amore. (qui il link)

 photo mammaebabyscoiattolo_zps909753fd.jpg

Pensate soltanto a mamma gatta, che quando qualcuno scopre il nido dove ha partorito i suoi cuccioli li trasporta uno ad uno in un altro luogo segreto più sicuro. Lo facciamo anche noi genitori? In caso di bisogno siamo disposti a rinunciare per loro al nostro lavoro, alle nostre aspirazioni (magari temporaneamente), ai nostri hobby?

L’ultimo recente scandalo delle baby squillo, ha suscitato molto scalpore. Nella mia pagina di facebook ho ricevuto tanti commenti: alcuni anche assurdi, crudeli, in quanto colpevolizzavano addirittura le giovanissime prostitute. Soltanto una persona ha scritto: e le madri? Dove erano le loro mamme, i loro padri? Possibile che non si fossero accorte della vita che facevano le loro bambine? Parliamo proprio di bambine; perchè, anche se si vestono da grandi, anche se nel loro voler essere adulte prima del tempo hanno atteggiamenti ed abbigliamento provocatori, sono pur sempre delle adolescenti in cerca della loro identità.

Quindi il compito della famiglia è di difenderle da chi si approfitta della loro gioventù, delle loro debolezze. E’ troppo presto per farle uscire dal nido. Non sanno volare da sole. Volerebbero troppo in alto e poi, cadendo, si romperebbero la testa.
Vorrei solo dire alle mamme e ai padri: prendete esempio dal mondo della natura, dagli animali.

 photo Amicianimali_zps66762006.jpg

Nel momento in cui mettete al mondo un figlio (voluto o non voluto, forse nato per “errore”…) è comunque vostro dovere di occuparvene, di dargli, sin dal primo momento tanto amore, coccole, cure, baci, carezze…. Una vera riserva d’amore per il futuro, dove potranno sempre attingere nei momenti difficili della loro vita.

In seguito, nella fase adolescenziale più delicata, raddoppiate le attenzioni, le manifestazioni d’affetto, non fateli sentire soli. Siate dolci ma anche fermi e sicuri. Non pensate di “invadere la loro sfera privata” controllandoli ogni tanto (a loro insaputa). Non si tratta infatti di un atto scorretto ma di un atto difensivo. La vita è tanto difficile anche per loro! Non permettiamo che li colpisca, li faccia soffrire…più del necessario!

Fra poco inizieranno le vacanze estive. Terminata la scuola i ragazzi staranno più “in giro”, probabilmente usciranno di più alla sera. Non trascurateli…al contrario, approfittatene per passare più tempo con loro. All’inizio sbufferanno, forse non l’apprezzeranno nemmeno. Ma una volta diventati adulti si ricorderanno quei momenti sereni trascorsi con i loro genitori: con un pizzico di nostalgia, tanto affetto e soprattutto riconoscenza per l’amore ricevuto.

Un abbraccio dalla vostra, come sempre vostra,

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Maria Cristina Giongo su facebook
Il Cofanetto Magico su facebook (groups)
Il Cofanetto Magico su facebook (pages)

Hanno collaborato a questo numero:

Imma Paone
Marica Caramia
Pietro Pancamo
Valentino Di Persio
Mauro Almaviva
Cristina Giongo
Hans Linsen (foto)

Alcune foto sono state scaricate da internet, dove non era citato il nome dell’autore. Se ci fossero problemi di diritti ce ne scusiamo e verranno immeditamente rimosse.

Tags: , , , , ,

Lascia un commento