Editoriale di ottobre

 photo tumblr_mo4x4f2TbI1reb083o1_500_zpsbe489839.gif

Cari affezionati lettori, cofanetti magici,

grazie per come ci seguite da tempo e anche per i vostri commenti. Facciamo molta fatica ad andare avanti e ma la nostra tenacia viene premiata dal vostro affetto ed interesse. Con il tempo speriamo di poter migliorare il Cofanetto Magico, anche visivamente. Per ora abbiate pazienza e continuate a seguirci, anche attraverso le nostre attività in cui crediamo molto, come quella del concorso di poesia.

 photo foto2editorialediottobre_zps55bcf36b.jpg

Questo editoriale vuole essere un incitamento al sorriso e spesso alla risata.
Come sapete la risata può essere liberatoria, è salutare, può essere contagiosa, sparge un raggio di sole attorno a sè, colora le ombre.
Dovremmo ridere più spesso e soffermarci con ironia proprio là dove da ridere… c’è ben poco.

A me piacciono i libri di Frank McCourt, autore tra l’altro del famoso romanzo “Le ceneri di Angela”, per cui ha vinto premio Pulitzer e il National Critics Award. E’ un’ opera incantevole, lirica, comica. Eppure parla di una serie di disgrazie di una famiglia irlandese, viste con gli occhi di un bimbo che ha avuto un’ infanzia di miseria e infelicità.

Mi fa un po’ pensare allo splendido film La vita è bella, dove si piange ma la speranza segue comunque il suo corso. E se poi la fortuna non arriverà….pazienza! Bene o male avremo vissuto! Non si tratta di superficialità, di incoscienza; tutt’ altro.
Si tratta di sopravvivenza. Una legge di vita che il ragazzino del libro e quello del film imparano sin dalla più tenera età.

Allora impariamo a ridere anche noi, il più spesso possibile; non lasciamoci sopraffare dal malessere, dai dolori, dalle frustrazioni, delusioni, difficoltà, dalla solitudine, dagli insuccessi. Dietro l’angolo c’ è sempre qualcosa che ci aspetta e che ci può restituire il sorriso.

Perchè anche il sorriso è importante; quel sorriso che si rivolge agli altri per farli sentire bene. Quel sorriso dolce che infonde tenerezza, che lancia un messaggio di solidarietà, che fa diventare tutti belli nell’attimo stesso in cui illumina il loro volto.

Per questo motivo il 24 ottobre troverete qualche barzelletta fra quelle che ogni tanto mi manda, per farmi divertire, Paolo Agostini, “un mio ammiratore storico” come si definisce lui stesso.

Aggiungo un radioso sorriso pieno di affetto per tutti voi.

La vostra, come sempre vostra,

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Hanno collaborato a questo numero:

Imma Paone
Angela Marcella Guarnieri
Pietro Pancamo
Marica Caramia
Valentino Di Persio
Roberto Allegri
Cristina Giongo
Hans Linsen (foto)

Questo blog non è sponsorizzato e non ha connotati politici. Non può inoltre considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Tuttavia il suo direttore e gestore è regolarmente iscritto all’ordine internazionale dei giornalisti di Roma. Parte del materiale pubblicato può essere stato prelevato da Internet, quindi valutato di pubblico dominio. Qualora i soggetti interessati o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo e si provvederà prontamente alla rimozione dei testi e delle immagini utilizzate. IL GESTORE NON E’ RESPONSABILE DEI CONTENUTI DEI COMMENTI PRESENTI NEL BLOG (Sentenza Corte di Cassazione n. 10535/2008)

Maria Cristina Giongo
www.mariacristinagiongo.nl
http://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Cristina_Giongo

Tags: , , , , ,

Lascia un commento