L’uomo albero: gli orribili scherzi della natura

L’uomo albero

A volte la natura gioca dei brutti scherzi, con una tale, crudelecreatività”, che ci lascia allibiti, rattristati e anche inorriditi. Recentemente la televisione olandese ha mandato in onda un documentario su un uomo di 37 anni, indonesiano, alle cui estremità inferiori e superiori sono cresciute delle verruche a forma di radici. A causa di questa deformazione Dede Kosala, questo è il suo nome, è stato definito “l’uomo albero”.

Una storia allucinante, a cui si stenta a credere se a confermarla non ci fossero fotografie e un’ampia documentazione scientifica. Tutto cominciò all’età di 15 anni; Dede proveniva da una famiglia numerosa, povera, molto unita. Il suo volto cominciò a coprirsi di verruche; poi la schiena, le mani e i piedi. In poco tempo diventarono dei rigonfiamenti ( dei papillomi) a forma di radici e ramificazioni d’albero. A nulla valsero le numerose operazioni per eliminarle. Ricrescevano subito, a vista d’occhio. Il povero ragazzo non riusciva a fare più nulla, a causa di quelle mostruose protuberanze arrivate a pesare ben 7 chili . Erano così pesanti, che gli causarono la frattura delle ossa di alcune dita delle mani. Operato più volte, pare che adesso stia meglio, soprattutto grazie all’intervento del Dottor Anthony Gaspari, dell’University of Maryland, che tre anni fa cominciò a studiare il caso, riuscendo a convincere i medici del suo Paese a curarlo con una medicina a base di vitamina A e farmaci che si usano per la chemioterapia. Secondo lui era inutile continuare a sottoporlo ad interventi chirurgici dolorosi quando poi le “radici ricrescevano. Prima si doveva provare ad uccidere il virus che ne provocava la proliferazione. Dopo la cura e l’ennesima operazione, il documentario ha fatto vedere Dede che, sia pur molto provato ed indebolito, ha mostrato con orgoglio il viso e le mani, tornati quasi normali. Addirittura ha dichiarato che, appena si sarà ripreso, inizierà a lavorare ( coltivando un terreno adiacente casa sua). E si è persino innamorato! Una storia a liete fine, per adesso, nella speranza che il male non torni a colpirlo. Un particolare raccapricciante è quello che per alcuni anni si è esibito in un circo, dove la gente andava ad osservarlo… per “divertirsi”. Trasformarsi in un fenomeno da baraccone era diventato per lui l’unico modo di guadagnare qualcosa per pagare le numerose operazioni che doveva affrontare. Se la natura talvolta diventa efferata, anche l’immaginazione umana non è da meno quando non si hanno scrupoli pur di fare soldi. Infatti ho scoperto, in un famoso sito di annunci economici, il più grande d’Olanda, che qualcuno ha messo in vendita delle “statuette” che riproducono l’aspetto dell’ “uomo albero”. Per ora (e per fortuna), i “macabri” acquirenti sono stati soltanto sei. In quanto a noi…abbiamo deciso di non pubblicare le sue fotografie per rispetto a lui, e di tutti coloro che forse preferirebbero non vederle. Chi vuole, può trovarle su internet. Anche questa è libertà; libertà di poter scegliere quello che si vuole o non si vuole visionare; senza imposizioni mediatiche. Infatti la sensibilità ed il livello di impressionabilità sono valori personali, intimi, soggettivi. E il rispetto per gli altri dovrebbe essere un valore universale.

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Tag: , , ,

11 Commenti a “L’uomo albero: gli orribili scherzi della natura”

  1. jean scrive:

    Bello il disegno sopra l’articolo ! Vorrei conoscere il nome dell’artista. Complimenti anche per l’articolo. Bel giornale……..

  2. cristina scrive:

    Caro Jean,

    la storia dell’artista è molto particolare. Quando aveva 12 anni girava per la spiaggia con un blocco e una penna e faceva questo tipo di disegni che poi vendeva per poche lire ai vicini di ombrelloni, parenti ed amici; per acquistarsi gelati e matite colorate o altre penne.

    Anche questo che hai visto risale a quell’epoca. Crescendo ha espresso la sua creatività in altri campi ma ogni tanto fa ancora questo tipo di disegni “personalizzati”. Si siede accanto alla persona che gli interessa e compone le sue linee in modo che ne esca qualcosa che secondo lui ha un senso proprio per quella persona.

    A me ne ha fatto uno di recente con linee molto spesse e lunghe, dentro le quali, avvolte come in una tela, ce ne sono altre più sottili. Ha poi spiegato che ci sono due figure nel suo disegno: una dominante ed una più fragile e sottomessa.

    Nel prossimo numero scriverò un pezzo su di lui chiedendogli di fare un disegno per voi. Magari sui sogni, il tema della nostra esperta, Marni, che è molto importante
    Sono le piccole magie del nostro Cofanetto che vengono da persone un po’magiche!

    L’indirizzo lo diamo se ci scrivete privatamente.

  3. Stefano scrive:

    Ciao Cristina,di chiedo se posso pubblicare il tuo articolo sul nostro Blog che fa parte del portale di Libero, stiamo costruendo una Web Radio, siamo alla ricerca di notizie informazioni, persone che hanno voglia di scrivere notizie dal mondo, e chiaro che tutto questo lo facciamo a livello amatoriale.
    Ciao a presto.
    Stefano

  4. cristina scrive:

    Caro Stefano,

    certo, va bene, basta che citi il mio nome, quello dell’autore del disegno. Alexander Edelhauser, e ovviamente, IL Cofanetto Magico.

    In bocca al lupo e ti consiglio di visionare il sito Blogolanda.it dove troverai notizie molto interessanti per voi; la settimana prossima anche una molto gustosa che ho trovato sull’ultima scoperta degli olandesi per portare i cani a passaggio usandoli come…borsetta!

    Cari saluti,

    Cristina

  5. Stefano scrive:

    OK noi mettiamo il tutto, se posso ma non garantisco, anche un collegamento al cofanetto magico.
    Grazie di tutto per adesso magari chi sà che non nasca una collaborazione Olanda-Italia :o ).
    Ciao a presto.
    Stefano

  6. cristina scrive:

    Non ti preoccupare, fai come credi; è comunque bello aiutarci fra di noi.

  7. Un ringranziamento anticipato a Stefano e in particolare a Cristina che ha sempre un occhio di riguarda a BlogOlanda.it :)

  8. [...] ora l’uomo albero (link) è ancora vivo, ha ripreso a lavorare e dice di essere felice. Auguriamo la stessa cosa a questo [...]

  9. Runen scrive:

    Runen…

    L’uomo albero: gli orribili scherzi della natura | Il Cofanetto Magico…

  10. alberto scrive:

    buona sera vi disturbo per chiedervi gentilmente se e’ posibile trovare un vecchio manichino da uomo per usarlo come manichino vestito con vecchia uniforme mi scuso per il disturbo un cordiale saluto alberto

    • admin scrive:

      Gentile Alberto,
      le consiglio di leggere l’ articolo sul Cofanetto proprio su una signora che colleziona manichini; basta cliccare questa parola nel nostro motore di ricerca. Poi, se vuol,e le passo il suo indirizzo email e le risponderà lei.

Lascia un Commento