Certi uomini migliorano con l’età. Intervista a PUPO.

Il cantante Pupo

che ha appena finito di presentare il Festival di Castrocaro Terme (trasmesso da Rai Uno)

Enzo Ghinazzi, in arte Pupo. Simpatico, divertente, intelligente. Soprattutto uno di quegli uomini che con l’età migliorano. Come il vino.
La qualcosa mi fa persino rabbia. Infatti… perchè a certi uomini i capelli bianchi donano e a noi donne invece fanno sembrare delle decrepite zitelle?

 photo GeorgeClooney-articolosuPupoegliuomini_zps8fc94214.jpg

Un altro artista a cui “invecchiare” ha soltanto giovato: George Clooney

NOI DONNE, quando scopriamo le prime rughe, ci disperiamo. Per non parlare dei capelli bianchi!
Mentre a… LORO UOMINI, importa meno: spesso le rughe li rendono persino più interessanti, più “ vissuti”. Per non parlare della barba e dei baffi! Che si fanno crescere quando si stancano di rasarsi.
Al contrario NOI, i peli, li detestiamo. Altro che… “donna baffuta sempre piaciuta”!
I nostri armadi sono pieni di rasoi, limette, creme depilatorie, pinzette.

Insomma, LORO subiscono meno quei segni del tempo che a noi ricordano soltanto la bellezza che sfiorisce, la gioventù che se ne va. Alcuni attori sono persino diventati ancor più affascinanti nel corso della loro carriera, con il trascorrere degli anni: pensate a George Clooney, Richard Gere, Clint Eastwood. Mentre le loro coetanee attrici nel frattempo si sono già sottoposte a un face lifting, a stiramenti di borse sopra e sottogli occhi, a un tot di iniezioni di botox e di altre sostanze del genere; inoltre a liposuzioni, a sollevamento di seni, ingrandimento di seni… e chi più ne ha, più ne metta.

Naturalmente non tutti i maschietti sono cresciuti bene: alcuni sono diventati calvi, altri sfoggiano brutte pance e muscoli flaccidi. Tuttavia con un po’ di sport o un trapianto di capelli: con qualche birra e bicchiere di vino in meno, con meno amburger, patatine fritte, caffè zuccherati e torte di cioccolato, LORO questi problemi li risolvono.
Noi siamo solo a metà strada.

Torniamo a Pupo, che intervistai lo scorso marzo per il mensile Ok, la salute (Rizzoli- Rcs periodici). Un personaggio intrigante. Infatti la prima domanda me l’ha fatta lui: che cosa faccio in Olanda. E perchè mai ci sono finita….
Pure la seconda: se sono sposata.

A questo punto mi sono resa conto che dovrei essere io quella che dovrebbe fare le domande per cui ho ribaltato la situazione e gli ho chiesto, (visto che dovevo scrivere un pezzo per un giornale sulla salute), se in passato era stato affetto da qualche malattia. Domanda scontata perchè tutti noi, almeno una volta nella vita, ci siamo ammalati. Chi più, chi meno.

Questa intervista potrete leggerla qui: link

Quello che del nostro colloquio mi ha colpito di più, è stata la sicurezza che adesso Pupo ha in se stesso e nelle sue forze. Soprattutto interiori. Questo piccolo uomo ha saputo rialzarsi alla grande nei momenti più brutti della sua vita. Come tutti sanno, tempo fa divenne schiavo del gioco d’azzardo. Ma da quel labirinto che gli pareva senza fine, senza vie liberatorie, è riuscito ad uscire in tempo. Prima di perdersi definitivamente.
Anche nella storia di malattia che mi ha raccontato ho notato una notevole capacità di lottare, di riprendersi e poi di guardare avanti.

Ora Pupo ha i capelli brizzolati e qualche ruga, che però lo rendono più interessante di prima. Forse anche noi donne dovremmo riflettere su questo punto: sdrammatizzando le preoccupazioni legate all’incedere del tempo, considerato che non possiamo fermarlo. Ovviamente non significa cessare di curarci, di fare il possibile per piacere agli altri e a noi stessi.
Significa semplicemente che non dobbiamo cedere all’ossessione della perfezione fisica. Puntando piuttosto sulla bellezza della nostra anima; perchè quella non sfiorirà mai.

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Avvertenza:
Proibita la diffusione del testo senza citare autore e fonte di provenienza.
Alcune foto sono state prelevate dal web tramite un programma di download automatico e non si è a conoscenza se sono coperte da copyright o meno; se così fosse i legittimi proprietari dei diritti di copyright possono richiederne la cancellazione che verrà immediatamente effettuata.

Prohibited the dissemination of text and photos without permission and without citing the author and source of information.
Some photos were taken from the web through an automatic download and we are not aware if they are copyrighted or not, and if it were, the rightful owners of the copyright may request the cancellation, which will be carried out immediately.

Tags: , , , , ,

3 Responses to “Certi uomini migliorano con l’età. Intervista a PUPO.”

  1. Angela Marcella scrive:

    Decisamente Pupo mi sta simpatico piu’ come uomo che come cantante. Lo trovo adatto a condurre spettacoli, nello scenario televisivo e’ perfetto altre facce mi annoiano e per educazione non faccio nomi.
    Ha saputo rienventarsi..dopo vari momenti di sconforto e non e’ da tutti. Per cui dieci e lode

  2. Romolo Ricapito scrive:

    lei, Giongo, che si scandalizza di tutto, lo sa che Pupo ha sempre detto di vivere con due donne (moglie e amante)?

    • admin scrive:

      Signor Ricapito, sì, lo so che ha detto che vive con due donne. Ma prima di tutto NON l’ ha detto a me PERSONALMENTE durante l’ intervista. In secondo luogo sono affari suoi. Ecco perchè non l’ ho messo nell’ intervista. C’ è una bella differenza! Al Bano non ha mai detto una cosa del genere, neanche al famoso giornale tedesco. Io rimango della mia idea che un giornalista veramente professionale non riporta notizie così ” brutte” se non le ha sentite dal diretto interessato. E, anche in questo caso, prima fa leggere a lui il pezzo e gli richiede se è d’ accordo sulla pubblicazione. Io faccio così. Lo domandi pure a tutti coloro che mi conoscono. Famosi e non famosi.

Lascia un commento