Intervista a Candida Morvillo

Intervista a Candida Morvillo, la più giovane direttrice del gruppo Rizzoli rcs periodici.

Il settimanale di gossip che dirige, Novella 2000, va a gonfie vele. Ritratto inedito di una donna di successo. Il suo segreto? Lavorare sodo, seriamente ed onestamente. Rispettando gli altri: se vuoi essere rispettato.

Candida Morvillo

Premessa

Chi ha letto i miei articoli passati sa che spesso sparo a zero sui direttori (e sovente anche sui capi redattori) dei giornali, colpevoli di essersi dimenticati che anche loro hanno dovuto fare una dura gavetta prima di raggiungere questo traguardo. A meno di essere figli di… o raccomandati da….

Non ho risparmiato nessuno, soprattutto fra quelli che girano da una trasmissione televisiva all’altra senza dire nulla di significativo e si dimenticano di lasciare posto ai giovani. Poi ho fatto un’analisi coscienziosa per capire se sono veramente tutti così o se ne salverei qualcuno (considerato che in più di trentanni di carriera ho collaborato con parecchi di loro).

Conclusione; quelli che metterei in salvo sono pochi, sono mosche bianche, si contano sulle punte delle dita, ma ci sono. Ci sono stati e ci sono tuttora. Si mostrano poco e lavorano molto. Per questo se ne parla meno.

Ottima ragione per essere noi i primi a farlo, visto che Il Cofanetto Magico è nato con l’intento di promuovere il vero giornalismo, semplice, sincero e diretto, senza troppe pretese. Cominciamo dalla più giovane direttrice della Rizzoli rcs-periodici, Candida Morvillo.

Dicono di lei

Le segretarie sono la prima fonte di informazione sicura. Infatti sono a contatto diretto con i direttori e svolgono le incombenze più spiacevoli per conto loro, tipo: sbarazzarsi delle duemila persone che vogliono contattarli, come giornalisti in cerca di nuove collaborazioni, colleghi fastidiosi, proteste, lamentele, ecc. Conosco e stimo Patrizia Stefanelli, segretaria di Candida Morvillo, da parecchi anni. E’ la tipica segretaria modello; gentile con tutti, intelligente, lavoratrice indefessa, una brava madre.

Tempo fa le chiesi che cosa pensava della sua nuova direttrice. Risposta:

“un vero tesoro, una donna seria, onesta, che rispetta il lavoro degli altri e lavora più degli altri. Si fa persino scrupolo se deve inviare un fattorino a ritirare qualcosa…”

Incredibile! Non potevo crederci! Neanche un commento negativo, pur sapendo che lo avrei comunque tenuto per me.

Poi ho messo sotto torchio il nostro poeta, Thomas Leoncini, il cui ultimo libro è appena uscito in tutte le librerie d’Italia. “Per carità! Non mi parlare dei direttori di giornali! Ho scritto 1000 email, quando speravo di trovare una collaborazione e quelli che mi hanno risposto si possono contare sulle dita di una mano. (Alla faccia del largo ai giovani! N.r.) Già, a chi interessa un poeta, in questi tempi miserabili in cui conta solo quello che sei esteriormente? Tranne Candida Morvillo. Lei mi ha risposto e ha pubblicato un articolo su di me nella rubrica Novella Magazine Cultura. Finalmente qualcuno per cui non importa soltanto la mia faccia ma quello che sono di dentro: e soprattutto quello che scrivo!”

Ce n’è abbastanza per volerla conoscere più a fondo! Questa lunga ed interessante intervista aiuterà i giovani che vogliono seguire le sue orme con la stessa correttezza, tenacia e senso del dovere: senza rinunciare ai valori morali e tradizionali ricevuti in dono dalla propria famiglia.

Mia mamma morì quando ero piccola.

Candida Morvillo, classe 1974. Nata a…
Sono nata a Sorrento, da una famiglia tradizionale; tutta casa e chiesa.
Mio padre faceva il cameriere.

E la mamma? Che cosa disse tua madre appena ti vide? Le frasi delle mamme si ricordano e si conservano dentro di noi come perle di saggezza.
Non lo so, mia mamma morì quando avevo soltanto sette anni di vita. Fu colpita da un ictus. Per questo motivo il mio bagaglio di ricordi essenziali è limitato e vago.

Allora la piccola Candida fu allevata soltanto dal papà.
No, anche da una sorella, che ha 14 anni più di me. Fu lei a farmi da madre.

Il tuo primo lavoro?
A 14 anni ho fatto il primo lavoretto estivo per guadagnare qualcosa. Vendevo esche per pescare.

Esche nel senso di vermi?
Sì, proprio nel senso di vermi!

E il tuo primo amore?
Aspetta, devo pensarci…Ah, sì, era di Sorrento, dell’ Azione Cattolica.

Che studi hai intrapreso?
Ho studiato ragioneria. Poi mi sono iscritta a Lettere, all’università, in quanto volevo frequentare la scuola di giornalismo: e all’epoca ci si poteva accedere soltanto se in possesso di una laurea.

Tuttavia quell’anno …guarda caso, aprì anche ai non laureati. Pertanto lasciai il sentiero universitario per concentrandomi su questo studio che è molto impegnativo.

Le prime collaborazioni con un giornale?
Al “Golfo di Sorrento”. Poi al “Mattino di Napoli”.

In seguito iniziai uno stage al settimanale OGGI, con contratto a termine. Fui assunta a 25 anni. Passai a Vanity Fair e dopo tornai di nuovo in Rizzoli, diventando condirettrice del settimanale Visto. Infine nel 2008 ho assunto la direzione di Novella 2000.

 photo Novella2000copertina_zpsfc4a1c7a.jpg

Se non vali niente non c’è raccomandazione che tenga.

Da quanto mi hai raccontato tu sei arrivata al posto che rivesti senza raccomandazioni. L’opinione generale è che in questo ambiente si vada avanti solo se si conoscono le persone che contano o se si è figli di….

Dipende da che cosa intenti per raccomandazioni; e comunque se non vali e non porti i risultati che si aspettano da te, le conoscenze non valgono niente.. Sono giunta a questo punto esclusivamente con la mia forza di volontà e tanto lavoro.

Che cosa consiglieresti ai giovani che vogliono intraprendere la tua carriera?
Di fare come me; lavorare, lavorare e lavorare.

Ultimamente ho criticato tre tue “colleghe”: Monica Mosca, Silvana Giacobini e Alfonso Signorini. Alcuni di loro sono come il prezzemolo…e chissà che cosa non farebbero pur di pubblicizzare i loro giornali! Senza contare i vari presentatori che non fanno che tesserne esageratamente le lodi (vedi sul Cofanetto Magico le mie lettere aperte ad Amadeus, a Milly Carlucci, e Lamberto Sposini).
Qualcosa di cattivello su di loro vuoi aggiungerlo pure tu?

No, scusami. Non mi piace sparlare dei miei colleghi.

Patricia Paay, personaggio di spicco del gossip olandese, 60 anni, è apparsa nuda su Playboy. Nuda e soprattutto non elaborata con il photoshop. Coraggiosa o patetica?Anche Sofia Loren ha fatto un calendario, alla tenera età di 72 anni. Della serie…viva le tardone?
Dipende dal contesto, dalle foto. Se non sono ritoccate, ben vengano questi servizi! Bisogna soprattutto far capire ai giovani che la natura ha un suo ciclo inevitabile che comprende anche l’invecchiamento. E’ stupido ricorrere a tanti trucchi, anche fotografici, per apparire la persona che non si è. O non si è più. Quella dell’olandese Patricia Paay è stata una provocazione utile.

 photo Novella2000paginainternadelnumero13delprimoaprile2010_zpsbc1ee615.jpg

Non mi preoccupo per l’anima di Aldo Busi

A proposito di provocazione; a causa delle sue provocazioni e offese lo scrittore Aldo Busi è stato buttato fuori da RAI DUE. Concordi o dissenti?
Dipende dal contratto che aveva firmato. Se c’erano delle limitazioni sui temi che avrebbe potuto toccare (politica e religione) doveva rispettarle. Non si può dire tutto quello che si vuole… ma sono comunque contro la censura televisiva. Non è proibendo o penalizzando che si elimina un problema: bensì con il dibattito, il dialogo ed il confronto, anche attraverso il contrasto.

Personalmente, come ho già scritto nel Cofanetto Magico, se un uomo fa quasi un’apologia della pedofilia (come Aldo Busi nel 1996 in un programma di Maurizio Costanzo), cultura o non cultura….va assolutamente condannato. Concordi o dissenti?

D’accordo, ma lo si può anche penalizzare non comprando i suoi libri….

Insisto: Aldo Busi all’inferno, al purgatorio o in paradiso?
Credo proprio che a lui non interessi di andare in paradiso. E non mi preoccupo affatto per la sua anima!

Il mio uomo ideale deve essere soprattutto una persona perbene.

Ho capito: chiuso il discorso! Ti faccio 4 nomi di personaggi che sono considerati molto “maschili”, “veri uomini” ; Berlusconi, Fini, Rutelli ed il cantante Al Bano. Con chi passeresti una notte d’amore?
Con nessuno dei quattro!

Allora qual’è il tuo uomo ideale?
Intelligente, spiritoso e soprattutto perbene.

 photo Novella2000paginainternadelnumero15del15aprile2010_zps2fc1cc08.jpg

In Olanda ha provocato un grande scandalo ed acceso parecchie polemiche un film, tra l’altro molto bello (tratto da un libro), su un marito che reagisce al dolore per il cancro (al seno) che ha colpito la giovane moglie… facendosi un’amante. Si tratta di una storia vera vissuta proprio dall’autore del libro, che ha dichiarato di avere potuto assistere la sua compagna sino alla morte “grazie” alla possibilità di rifugiarsi dall’ amante. Boccate d’aria che lo rendevano più forte per reggere meglio la malattia della moglie. E’ vero quindi che di fronte al dolore l’uomo fugge e la donna resta?
Non si può generalizzare; ogni persona è una storia a sè. Sicuramente la maggior parte degli uomini tradisce senza grandi sensi di colpa. Noi donne siamo diverse.

Sei innamorata?
Ho un compagno: da 7 anni. E..no, non fa il mio lavoro.

Figli?
No, per ora no. L’istinto materno non si è ancora palesato.

Quando sei stressata ed adirata che cosa fai? Tiri i piatti o ti chiudi in te stessa in attesa che ti passi?
Niente di tutto questo! Quando ero ragazzina ero più irritabile. Poi ho imparato a lasciar correre, a restare calma. Se reagisci serenamente anche l’ambiente attorno a te reagisce meglio.

Infatti la tua segretaria ha usato nei tuoi confronti parole affettuose, quasi materne; e tutti i tuoi redattori ti stimano molto, lodando anche la tua serietà sul lavoro.
Che carini! Io credo che se vuoi essere rispettata prima devi imparare a rispettare.

A proposito di complimenti. Ho mostrato ad alcuni mie allievi olandesi della scuola italiana alcuni tuoi video che appaiono ogni giovedi sul Corriere della Sera online, in cui annunci gli articoli di Novella 2000. Hai ottenuto un grande successo! Soprattutto fra gli uomini! Si sono complimentati per la tua eleganza; ti hanno trovata bella. Bei capelli e bella bocca. Le donne mi hanno chiesto come fai a mantenerti così magra e sottile….Giro la domanda a te!
Che gentili! Non vado in palestra e non seguo una dieta particolare o particolarmente drastica. Mangio molto ma sano. Parecchie verdure e vitamine. Assumo degli integratori alimentari e uso farmaci omeopatici che servono a depurare l’organismo. Infatti se l’organismo funziona bene (il fegato, i reni, ecc.) tutto funziona meglio. Anni fa, quando ancora non avevo scoperto i vantaggi di queste cure omeopatiche subivo continui sbalzi di peso. Ora non più; mantengo il mio peso forma e la mia figura.

Le trasgressioni: tutti nudi su Novella 2000?

Una rivista olandese di gossip ha pubblicato una foto di redazione con tutte le giornaliste e segretarie nude; direttrice compresa. Si voleva dimostrare che siamo tutti uguali: nasciamo e moriamo nudi. Quel numero del giornale è andato a ruba.

Oseresti farlo anche tu? Nudi alla meta?
Per carità! Sai che cosa interesserebbe ai nostri lettori di vederci nude! A loro importano solo i fatti dei personaggi famosi, per vedere se sono come tutti gli altri esseri “normali”. Inoltre rispetto il pudore del singolo e sono stata educata a valori morali, tradizionali.
Francamente non mi interessa una simile “trasgressione”.

Ci sono poche foto tue in giro; e quelle in circolazione non ti rendono onore. Sei meglio dal vivo…
Dipende dal fatto che non mi piace essere fotografata. Sono immagini sempre troppo statiche, a volte senz’anima.

Chiudiamo questa lunga intervista con un’ultima domanda di pragmatica: che cosa ti aspetti dal futuro? Aumentare ulteriormente la tiratura di Novella 2000 ed il suo successo? Scrivere un libro che fa tanto trend? Un figlio, senza aspettare “il risveglio biologico”, che… tanto ti svegli quando ce l’hai e allora capisci quanto sia importante?
Aspetto con un senso di attesa, stupore e sorpresa tutto quello che la vita vorrà donarmi e mi potrebbe portare di nuovo.

Allora auguriamo a Candida, con tutto il cuore, che la vita le riservi ancora parecchie di quelle belle sorprese che le piacciono tanto; e che veramente si merita.

Maria Cristina Giongo

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Le immagini di Novella 2000 che abbiamo pubblicato si riferiscono al numero 13 del 1 aprile 2010 (con l’articolo su Aldo Busi) e al n. 15 del 15 aprile 2010, Novella Magazine ( inserto settimanale di gossip su politica, economia, cultura e attualità).

La copertina con la fotografia di Veronica Lario è del numero 12 del 25 marzo 2010.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

21 Commenti a “Intervista a Candida Morvillo”

  1. Johan scrive:

    Ciao,

    Siamo un gruppo di olandesi che imparano la vostra bella lingua e la nostra insegnante ci dà i vecchi numeri di Novella per leggere e fare esercizi.
    Ci divertiamo molto! La vedo anche in tv nel Corriere della Sera e ci piace.
    Bella questa intervista e bella lei.
    Grazie e saluti dall’ Olanda

    Jan, Marc, Pieter e Johan

  2. cristina scrive:

    Ciao, ragazzi, Candida sarà sicuramente felice del vostro messaggio!

    Seguitela ancora e continuate a studiare l’ italiano!

    “Veel plezier en een prettige dag verder”,

    Cristina

  3. Emanuela scrive:

    E’ quasi una mia coetanea questa Candida…
    complimenti per il ruolo che ha come direttrice di uno dei giornali più chiaccherati.
    dicono chiaccherati perchè in questi ultimi anni è cambiato molto, prima era molto più frivolo e gossippettaro (si più dire?? eheheh).
    ora invece si avvicina di più ai giornali come “Chi”, “Diva e Donna” dove oltre al gossip ci sono anche altre rubriche più intelligenti e meno guardone.
    ha fatto un bel passo avanti ed è diventato anche più credibile.
    qualche anno fa sfogliavi Novella2000 e vedevi solo seni al vento, ora un po’ meno. mi piace ed ogni tanto per alleggerirmi la mente lo prendo e lo leggo in mezza giornata… ehehe. però ripeto è più credibile.
    riguardo invece a compromessi esclusioni e raccomandismi perbenismo, concordo sul fatto che se non c’è sostanza non si va da nessuna parte. tanto fumo e poco arrosto…
    e purtroppo siamo accecati da questo fumo e non riusciamo più a vedere il vero ed il bello della vita. mescolata in tante parole astratte e senza concretezza.
    Brava Cristina, nei tuoi articoli si riesce sempre a capire la tua concretezza e soprattutto la tua serietà.
    bella idea quella di intervistare un direttore di giornale. ci sono spunti per parlare ore ore….
    scusate sempre il mio dilungarmi…

  4. cristina scrive:

    Grazie, Emanuela!

    Non preoccuparti, mi piace che ci segui e che ti interessino i temi che scegliamo.

    Una volta, quando collaboravo con il settimanale VISTO, di cui, ai tempi, era direttore prima Pino Belleri e poi Luciana Frattesi ( pure una donna!), che sono anche due persone intelligenti e di valore, mia madre mi diceva che dovevo firmare con uno pseudonimo…

    Si vergognava quasi che usassi il mio vero nome di famiglia. Mi chiedeva che cosa avevo studiato a fare per poi “ridurmi a scrivere di gossip”.

    Invece credo che se sai scrivere bene devi scrivere di TUTTO e per TUTTI.
    Non solo di storia e filosofia; in quanto le persone hanno bisogno di rilassarsi anche con articoli ed immagini “colorate” e condite con un pizzico di pettegolezzo( tanto amato da noi “animali sociali”, che per fortuna non viviamo tra quattro mura!)

    Quindi ho sempre firmato e sempre firmerò con il mio nome!

  5. Bianca scrive:

    Molto bella la direttrice di “Novella 2000″ (con uno sguardo deciso e sicuro) e bellissima l’intervista, che dire?
    Se non erro sono tempi piuttosto bui anche per il giornalismo ma per fortuna ci sono dei casi nei quali la correttezza, la serietà, la professionalità danno ottimi risultati, come in questo caso.
    E comunque anche io seguo diverse attività “seriose” ma ammetto che un po’ di sano gossip alleggerisce la vita.

    Complimenti a Cristina per l’ottimo articolo e i migliori auguri di ogni successo a Candida perché, a parte i notevoli risultati raggiunti fino a ora, possa continuare su questa strada.
    Bellissima l’ultima frase sul senso di attesa e stupore per le cose che la vita vorrà riservare a tutti noi… beh, è anche la mia filosofia!

    Auguro appunto un… sorprendente proseguimento,
    cari saluti,
    Bianca

  6. Thomas scrive:

    Una grande giornalista che incontra un grande Direttore.Due stupende donne che incrociano le loro bellezze (interiori ed esteriori).
    Un abbraccio grandissimo a entrambe con grande stima.
    Thomas

  7. Bianca scrive:

    Dimenticavo: di Candida ho seguito alcuni video su Corriere.it, molto interessanti, oltre che ironici e graffianti, ma con garbo.

    Anche a Thomas complimenti per le sue attività e il suo ultimo libro.
    Tienici informate/i :-)

    A voi buona giornata e buon proseguimento!

  8. marni scrive:

    Mi unisco agli altri nel fare i complimenti a cris per l’intervista e per il suo buon gusto nel scegliere una professionista di questa levatura. E complimenti a Candida per l’autenticità con cui si racconta. Bell’articolo davvero.. bella intervista :-)
    Marni

  9. Mi unisco anch’io.. un bell’onore per il cofanetto avere un ospite di grande levatura come Candida…. intervista disinvolta come è stile di Cristina.. contenuti davvero interessanti.. una persona che venendo dal basso si è fatta da se e merita tutti i risultati raggiunti

  10. ALESSANDRO scrive:

    GENT CANDIDA
    UN BRANO DAL TITOLO TU SEI BELLO DEDICATO A MARCELLO LIPPI PER I CAMPIONATI DEL MONDO E’ SU YOU TUBE ABBINATO AD UN GRAZIOSO VIDEO.
    SCRIVI MARCELLO E LULU’ E LO PUOI ASCOLTARE
    ALESSANDRO CIAO

  11. Maria Cristina Giongo scrive:

    Caro Alessandro,
    ti rispondo io in attesa che Candida veda il video che io ho appena visionato.

    Carina la canzone, bello il video, bello lui…..ma scusa, CHI E’ LULU’ ?????
    Mi sfugge qualcosa….

    In attesa di maggiori chiarimenti ti saluto,

    Cristina

  12. myriam scrive:

    se “novella 2000″ è stata ed è in grado di emergere dalla palude del gossip, e ciò è avvenuto anche e soprattutto con Candida Morvillo, c’è da bene sperare, purchè il fenomeno continui. Brava, Candida, e grazie a Cristina per la puntuale intervista

    • Marni scrive:

      Grazie Myriam per questo gentile commento, Ciò che emerge dalla intervista di cristina è proprio la professionalità di Candida Morvillo ed è vero ceh non c’è n’è mai abbastanza di serietà e professionalità.

  13. Gent.ma Candida Morvillo, faccio parte dela Giuria del Premio Letterario “Penisola Sorrentina” che si tiene ogni anno da 15 anni a Villa Fondi di Sorrento. Ogni anno dunque mi vede Ospite in quella bellissima e suggestiva cornice di Cultura e Mondanità. La manifestazione si tiene a Ottobre. Cercherò di farLe pervenire un invito come Ospite d’Onore per averla presente alla cerimonia. Lei mi piace molto per il modo in cui conduce Novella 2000: con corretta analisi di contenuti, obiettività e sensibilità direttiva. Spero d’incontrarLa, auguri. Prof.ssa Ninnj Di Stefano Busà

  14. cristina scrive:

    Gentile Professoressa,

    ho inoltrato il suo messaggio a Candida Morvillo. Grazie del suo commento che condivido. Anch’io, da quando lei ne è diventsta direttrice, collaboro con più piacere con Novella. Inoltre è una persona molto gentile; con tutti!

    Cari saluti,

    Maria Cristina Giongo

  15. I like it when people come together and share ideas.

    Great website, keep it up!

  16. donato scrive:

    Ciao sono un ragazzo di 38 anni volevo soltanto salutare una splendida signorina?ciao e buon san valentino Candida spero che leggierai queste due righe

  17. maria cristina giongo scrive:

    Caro Donato,

    ho passato tutti i tuoi messaggi a Candida Morvillo, allora stai tranquillo che li ha letti. Ma come sai è molto occupata con il suo lavoro e riceve tantissime email. Comunque soino sicura che le hanno fatto piacere.
    Cari saluti

  18. donato scrive:

    Signorina Candida potrebbe scrivermi due righe x conoscerci meglio
    Vorrei conoscerla lo so é molto impegnata dal suo lavoro può trovare
    5 minuti per mandarmi un email.Io sono un ragazzo semplice, scherzoso
    serio, e cordiale.Tanti saluti da parte mia a presto.CIAOooooooooooo!

  19. donato scrive:

    Buongiorno Candida le vorrei scriverti una poesia la leggi e poi mi dirai se tie piaciuta.IL titolo e APPELLO
    La luna piena risplende sul mare
    e tu nel mio cuore.
    La riva attende e invecchia.Tunon vieni mai.
    Fugace il sentiero lunare sul mare che inghiottì
    il veliero col quale a lungo avremmo vagato
    condotti dal desiderio, suonando il flauto e la cetra
    unendo canto e carne nell’argento vento.

  20. maria cristina giongo scrive:

    Caro Donato,

    mi spiace, capisco il suo amore per Candida, una donna sicuramente speciale e ha letto tutto; ma la sua vita tanto indaffarata non le permette di risponderle.
    Come sa collabora anche con il Corriere, ha tanti impegni, spesso anche in tv.
    Mi ha chiesto quindi di farlo io per lei che sicuramente capirà perchè, ripeto, NON può risponderle direttamente. Per il resto io di più non posso fare.

    Può immaginare quante lettere riceve, anche di ammiratori. Tenga la sua bella poesia in un cassetto con il suo sogno che purtroppo dovrà rimanere un sogno.

Lascia un Commento