Un semplice piatto di orto e mare

Le trofie  o trofiette  sono una tipica pasta ligure il  cui  nome deriva dal genovese  “strufuggiâ”, ovvero strofinare. In passato, le donne liguri usavano  per preparare la loro forma, il buffetto, una specie di ferro da maglia sul quale  arrotolavano un cordino di pasta. Si possono condire con il pesto, con un sugo semplice o con verdure , mitili o crostacei.

Ingredienti: 500 gr di  semola di grano duro, 1  bicchiere di spumante,  olio evo,  un pò di brodo vegetale,  2  finocchi  piccoli, una cipolla, uno  scalogno, 900 gr di scampi freschisssimi, sale e pepe q.b.

Versare la farina su una spianatoia, unire il sale , acqua e impastare sino ad ottenere un composto sodo. Lasciare riposare per mezz’ora.Staccare a pezzettini  la pasta, fare delle palline   e rullarla  tra  le mani  per dare  loro la forma allungata , quindi  attorcigliare  con le mani  su un piano di lavoro. (Se proprio siete negate nel dare la forma o non avete tempo recatevi presso un pastificio e compratele già pronte “a rimedi estremi estremi rimedi” dice un proverbio).                                                       

Sgusciare gli scampi, eliminare il filamento scuro che  è sul dorso (basta afferrarlo con un coltellino o una pinzetta  dopo aver sgusciato la coda) e sciacquare. Lavare i finocchi  (le infiorescenze giovani cioe’ il ciuffetto verde va conservato) e tritare le parti più tenere.

Affettare la cipolla , rosolare  con olio evo, bagnare con il brodo e cuocere per  pochi minuti, sminuzzare una parte  degli scampi  (circa la metà) unire al soffritto , aggiungere i finocchi tritati e cuocere per altri 5 minuti.

Tritare lo scalogno e farlo imbiondire, unire gli scampi interi e le infiorescenze giovani,  insaporire e versare lo spumante, cuocendo per altri 8 min. Aggiungere la salsa al finocchio  e  mescolare.

Lessare le trofie in acqua salata  e condire con la salsa preparata.

Gli scampi  sono di aspetto  simili agli astici ma con dimensioni  inferiori, di colore arancio con sfumature  rosse e brune, dalle carni molto pregiate. Contengono sodio,potassio,calcio magnesio e  pochi lo sanno contribuiscono  alla crescita dei capelli…per cui  “calvi e non”  fate scorpacciate con questo crostaceo.

Angela Marcella Guarnieri
CHI SONO

Alcune foto della presente guida sono state prelevate dal web tramite un programma di download automatico e non si è a conoscenza se sono coperte da copyright o meno; se così fosse i legittimi proprietari dei diritti di copyright possono richiederne la cancellazione che verrà immediatamente effettuata.

Tags: , , , ,

One Response to “Un semplice piatto di orto e mare”

  1. cuccaro scrive:

    Good post. I was checking out constantly this blog page that i’m prompted! Extremely helpful information and facts exclusively the ending cycle :) My partner and i look after similarly info much. I used to be seeking this kind of information for a long period. Thank you and greatest regarding luck.

Lascia un commento