Gossip esclusivo. Quello che i giornali non hanno ancora raccontato sul matrimonio di Wesley Sneijder e sua moglie Yolanthe.

matrimonio

Pare che il giocatore olandese dell’Inter, Wesley Sneijder, abbia venduto l’esclusiva del suo matrimonio ad un settimanale italiano, tanto da essersi fatto consegnare da un giornalista del suo Paese la cassetta con la registrazione di un suo commento raccolto a cerimonia avvenuta. Ma noi del Cofanetto Magico anticipiano l’esclusiva perchè abbiamo più notizie da raccontare…..

Sapevate che Sneijder (26 anni) e Yolanthe (25) si erano già sposati in aprile ad Amsterdam, in comune? Infatti tutti tralasciano il particolare, non certo irrilevante, che Wesley Sneijder era già stato sposato con Ramona, con cui ha messo al mondo un bimbo di 3 anni, Jessey. Il matrimonio italiano celebrato sabato 17 luglio è stato uno show per accontentare la sposina che desiderava una cerimonia da favola e festeggiamenti da favola. E li ha avuti! A Castelnuovo Berardenga, in Toscana, nel Castel Monastero, vicino a Siena, dove le camere costano circa 700 euro a notte.

Gli ospiti avevano a disposizione persino un parrucchiere personale; centinaia di rose rosa (il colore preferito di Yolanthe) arrivate dall’Olanda, insieme al suo vino rosè preferito e a centinaia di bottiglie di champagne. Il vestito dello sposo, tanto criticato per il colore aquamarina, è costato 10 mila euro e l’intera festa, iniziata con un ballo in maschera il venerdi precedente, circa 400.000 euro. Dicono i maligni; e anche i non maligni. Per le donne erano stati ordinati da uno stilista olandese, 150 scialli da indossare in chiesa; piuttosto bruttini, color beige, con tanti buchetti…

Yolanthe Cabau van Kasbergen è arrivata in una carrozza trainata da 6 cavalli bianchi, come una regina. I giornali inglesi hanno trovato questa scelta di gran classe; al contrario alcuni settimanali del suo paese una cosa molto, ma MOLTO esagerata! Per fortuna Yolanthe adesso assumerà un cognome almeno più corto, Sneijder (pronuncia: Sneider) invece di Cabau van Kasbergen che sembra tanto nobile ma che di nobile non ha niente. Anche se fa tanto snob.

Grandi assenti…PARECCHI! A cominciare da Josè Mourinho e da alcuni compagni di squadra invitati, fra cui il calciatore Arjen Robben, che alla finale dei campionati di calcio ha perso la possibilità di fare un gol contro la Spagna (che forse avrebbe portato l’Olanda alla vittoria). Non si è vista neanche l’ombra di altri ospiti importanti annunciati alla stampa. A proposito di ombra, c’erano circa 43 gradi e un team di medici olandesi ed italiani pronti per ogni evenienza malore. Il vestito della sposina, che sventolava il bellissimo anello di fidanzamento da non meno di 5 carati, è stato realizzato dalla stilista italo portoghese Maria Karin dopo mesi ed mesi di indecisione sulla stoffa e sul modello: che comunque ha egregiamente dato risalto al seno prosperoso. Non dimentichiamo che Yolanthe è stata eletta la fidanzata più sexy (dei calciatori di tutto il mondo)…All’altare l’ha accompagnata il fratello Xavier perchè suo padre è morto.

 photo matrimonio3_zps532e32c0.jpg

Nel frattempo, in Olanda, l’ex suocera, madre del ricchissimo fidanzato con cui aveva vissuto (sino all’incontro fatidico con Sneijder), il cantante Jan Smit, ha continuato a dire peste e corna su di lei, raccontando ai giornali olandesi di gossip che dalla casa del suo povero ragazzo, sedotto ed abbandonato, si era portata via tutto il portabile e il trasportabile….In realtà la signora mamma avrebbe anche potuto starsene zitta e impicciarsi dei fatti suoi senza simili cadute di stile; soprattutto perchè suo figlio è maggiorenne e vaccinato. E si è pure ritrovato, subito dopo l’abbandono, una nuova fidanzata.

La famiglia della sposa ha regalato ai due piccioncini un’opera d’arte; una scultura di legno che li ritrae a grandezza naturale, da mettere nella costosissima casa che si sono comprati ad Amsterdam. Il regalo più originale è stato un leoncino. Non di peluche ma proprio vero. Si chiama Victory e si trova allo zoo olandese di Beekse Bergen e lì ci rimarrà. I soldi con cui è stato acquistato e dato in adozione ai due sposi andrà ad un centro che aiuta animali in difficoltà.

Infine, una chicca da non perdere, esclusiva per i lettori del Cofanetto. Yolanthe si è fatta tatuare sotto la spalla sinistra, come regalo di compleanno per il compagno (correndo a mostrarglielo in Sud Africa) Agradezco Dios por Wesley. Che significa:
Ti ringrazio Dio per Wesley (che ricordiamo è il nome di battesimo del noto calciatore). Detto fra noi, Yolanthe poteva aspettare a farglielo vedere dopo la partita, persa per 1 a 0, tanto per non distrarlo in un momento in cui aveva ben altro per la testa e per i piedi….Tuttavia ha più di mille ragioni per ringraziare Dio per questo uomo che a soli 26 anni guadagna una fortuna, e che la prima cosa che le ha dato è stata la sua carta di credito per comprarsi SEMPRE quello che vuole.

Ma soprattutto Sneijder è un bravo ragazzo, molto innamorato e dolce. Provate ad immaginarvi quale è stata la prima parola che ha pronunciato da piccolo, come ha raccontato commossa (al ricordo) la madre Sylvia, al settimanale olandese Privè? Non è difficile arrivarci….E’stata BAL, che significa PALLA; e da quel momento, o giù di lì, non ha più smesso di calciarla…Tutto sommato fa proprio bene Yolanthe a ringraziare Dio, ogni giorno….per averlo incontrato!

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Foto ANP

Tags: , , , , , , ,

7 Responses to “Gossip esclusivo. Quello che i giornali non hanno ancora raccontato sul matrimonio di Wesley Sneijder e sua moglie Yolanthe.”

  1. Emanuela scrive:

    ehm………. l’amore è proprio cieco!!! orbo!!! però alcuni fanno finta di essere ciechi e chi lo sa perchè hanno la fortuna di ritrovarsi un maritino coi fiocchi…
    comunque sia speriamo in bene incrociamo le dita e che sia “per tutta la vita”

  2. cristina scrive:

    In effetti anche oggi ho letto un articolo, su un giornale olandese, in cui sua madre dice che è stato un figlio veramente bravo.

    Lei faceva la donna delle pulizie ed avevano pochi soldi, tanto che un inverno non avevano neppure potuto riparare la stufa del riscaldamento e i vetri della camere dei loro bimbi erano ricoperti di ghiaccio; ma i soldi per farlo giocare a pallone riuscivano sempre a trovarli….

  3. Emanuela scrive:

    e vedrai quanti altri commenti usciranno…. (soldi soldi…).
    non credi che anche la mamma del calciatore ora se ne approfitti della fama del figlio? non credi che quelle interviste per raccontare fatti da lacrimucce non siano ben pagati? 😉

  4. cristina scrive:

    Ma….non credo che quel tipo di articoli vengano pagati, ma sicuramente ci sono personaggi che vendono alcuni servizi ai settimanali, tipo foto esclusive del matrimonio e persino della nascita di un figlio ( che cosa non si farebbe per i soldi).

    Vedremo che cosa farà Sneijder; il fatto è che io leggo i giornali stranieri e quindi ne so molto più di altri….Una volta scrivevo per Novella 2000 le storie delle famiglie reali perchè vivo in un Paese monarchico dove ci sono tantissimi notizie sui reali (e anche tanti bei giornali! ) che in Italia non arrivano. Anche su OGGI ne parlavo, quando era direttore Occhipinti e Pino Belleri.

    Quante storie sulla famiglia reale olandese, belga e svedese! E che gioielli, che vestiti!

  5. Emanuela scrive:

    e beata te che andavi nello sfarzoso palazzo di corte :-)
    e che mangiate… o sono tirchi e non ti hanno mai invitato a pranzo o cena?

  6. cristina scrive:

    No..non invitano proprio….ma al matrimonio del Principe Alexander, erede al trono, per cui ho fatto un bel reportage di 6 pagine pubblicato dal settimanale OGGI ( che si può leggere anche nel mio sito) siamo stati trattati con tutti gli onori. Ci hanno persino regalato una spilla, una sciarpa e un borsellino di pelle con lo stemma reale.

    Comunque in settembre uscirà un mio articolo proprio sui cavalli della regina Beatrice e… non ho resistito a farmi fotografare accanto a quei bellissimi animali e alle carrozze reali, al Palazzo Het Loo, che vi consiglio di visitare quando verrete in Olanda.

    Se poi leggete il mensile OK, la salute di luglio, c’è anche un mio articolo e uno ci sarà in settembre. In effetti non esiste solo il Cofanetto magico…..

  7. Emanuela scrive:

    sono proprio dei tirchioni…. 😀
    a parte alcune eccezioni 😉
    vabbè dai anche questo è gossip eheheheh

Lascia un commento