L’incubazione dei sogni

L’incubazione dei sogni è un antichissimo metodo di lavoro con i sogni, l’incubazione dei sogni entrata di diritto fra le tecniche più interessanti per potenziare il rapporto con il proprio mondo inconscio e per trovare nei sogni una risposta ai tanti problemi che la vita ci presenta.

Odillon Redon Closed eyes

Nell’articolo del mese precedente abbiamo affrontato un argomento che riscuote sempre grande interesse: Come ricordare i sogni, elencando le tecniche e gli espedienti più utili a questo proposito. Mi auguro che i suggerimenti siano stati d’aiuto alle tante persone che hanno questo problema.

Oggi vorrei trattare un livello diverso di lavoro onirico, che presuppone maggior consapevolezza e fiducia nel potere dell’inconscio: l’incubazione dei sogni. E’ un metodo che affonda le sue radici nell’antichità, in un mondo in cui era riconosciuto ai sogni un ruolo fondamentale, profetico, ma anche di risposta ai quesiti più comuni. Greci e romani si recavano al tempio per consultare un oracolo, per dormire nei pressi delle sacre mura o nelle caverne consacrate al Dio Asclepio dove, soli, o con l’aiuto di un sacerdote, chiedevano un sogno rivelatore e guaritore che rispondesse ai problemi ed alle incertezze sul futuro.

Questo metodo ha trovato fertile terreno nelle culture tribali e nei riti sciamanici; tramandato nel tempo anche attraverso le documentazioni degli antropologi, è arrivato al xx secolo ed ai nuovi fermenti della psicologia umanistica e transpersonale degli anni 60-70, che lo ha inserito fra i diversi metodi di lavoro onirico.

Così l’incubazione dei sogni figura fra le tecniche più interessanti che possono essere usate anche da noi, uomini moderni, per potenziare il nostro rapporto con il mondo inconscio e riscoprire nei nostri sogni una risposta ed una guida.

Quante volte afflitti dai problemi desideriamo e chiediamo un aiuto superiore? Qualcosa o qualcuno che ci aiuti a scegliere, a decidere, che ci mostri la via con maggiore chiarezza? In queste occasioni ci corichiamo ricordando il proverbio delle nonne “la notte porta consiglio”, facendo affidamento in un sonno ristoratore che dissolva l’incertezza ed il disagio. Questo perchè gli studi e le esperienze sui sogni, da Freud in poi, certificano l’importanza dell’elaborazione inconscia notturna e la preziosa rilevanza dei sogni in questo contesto.

Sogni che possono metterci in contatto con i nostri bisogni più profondi e con una “intelligenza” più ampia e creativa, e che possono, con questo metodo di incubazione dei sogni, aiutarci ad affrontare le nostre difficoltà.

Incubazione dei sogni significa proprio questo: trovare nel proprio sogno una risposta ad un problema o ad una questione irrisolta.

E’ importante ricordare però che i sogni NON possono prendere decisioni per noi, possono lavorare a nostro vantaggio e chiarirci le idee, ma la responsabilità delle nostre scelte, spetta al nostro “IO” diurno.

Così è auspicabile avere fiducia nell’aiuto e nei suggerimenti del nostro inconscio, ma è necessario usare tutto ciò per potenziare la nostra capacità diurna di scegliere, di prendere decisioni o di fare chiarezza.

Di seguito le indicazioni che potete seguire per l’incubazione dei sogni:

  • Pensate con chiarezza al problema a cui volete dare una risposta, non allontanatelo dalla mente come si usa fare con le cose sgradite. Infine scrivetelo, poco prima di dormire, sul quaderno dei sogni, lasciando il tutto a portata di mano sul comodino.
  • Formulate una domanda precisa sul problema in questione, che sia abbastanza breve, ma chiara e significativa.
  • Riflettete attentamente e scrivete anche questa domanda… sentite se è giusta e riflette con esattezza ciò che volete sapere. Poi andate a letto.
  • Prima di addormentarvi ripetere la domanda con convinzione, avendo fiducia che arriverà una risposta. A questo punto abbandonate ogni forma di controllo, lasciatevi andare al sonno, lasciate che le cose vadano come devono.
  • Durante la notte, durante un occasionale risveglio, oppure al mattino, scrivete tutto ciò che ricordate: un sogno, un frammento di sogno o un’immagine, senza giudizio, senza interpretare, senza catalogare, limitandovi ad un lavoro di semplice registrazione.

Questa è la prima fase di incubazione dei sogni che vi invito a sperimentare esercitandovi anche con domande pratiche o apparentemente banali. Ricordate però che una domanda ben posta è condizione primaria per una risposta pertinente. Sarete allora sorpresi della precisione e della saggezza del vostro inconscio. Ma se i sogni non arrivano o se vi appaiono ermetici e caotici, non scoraggiatevi, come già detto, ogni esercizio che propongo va considerato l’inizio di un processo che può produrre risultati immediatamente, oppure nel tempo.


Ma come interpretare il materiale che trascriviamo dopo l’incubazione dei sogni?
Nel prossimo numero di dicembre vedremo in che modo l’inconscio comunica con noi, quali sono le più frequenti risposte da parte sua e come riflettere sui messaggi che ci giungono attraverso l’incubazione dei sogni.


Marzia Mazzavillani Copyright © Vietata la riproduzione totale o parziale del testo

Tags: , ,

29 Responses to “L’incubazione dei sogni”

  1. cristina scrive:

    Bellissimo articolo! “trovare nel proprio sogno la risposta ad un problema”, pur senza delegare i sogni “a prendere una decisione per noi”….

    Prima di leggere gli interessanti ed importanti articoli della Dottoressa Mazzavillani non davo molta importanza al senso dei sogni. Ora mi si è aperto davanti un mondo misterioso ed affascinante (ma anche realistico) che mi ha fatto comprendere molte cose.

    Auguro a tutti la stessa esperienza per imparare meglio a comprendere se stessi ( e oltre se stessi) anche attraverso i sogni.

  2. Piero scrive:

    Cristina ti ho lasciato un messaggio in segreteria su Skipe…ho ricevuto un mess.Da Gloria e purtroppo ho delle brutte notizie…
    Hola

  3. Bianca scrive:

    Caro Piero, sono davvero preoccupata per Gloria: se non ve la sentite di lasciare notizie (come leggo non belle purtroppo) nel blog, per cortesia si può per e-mail?Grazie davvero,Bianca

  4. Piero scrive:

    Bianca..io non ho la tua email,ma non ho nessun problema a darti una delle mie che è pigianna@gmail.com
    Gloria si è raccomandata di dirvi di non telefonargli . e comunque vi saluta tutte e tutti quanti voi del blog di Cristina e di Francesco…

  5. Bianca scrive:

    Ti ringrazio tanto Piero! Infatti ovviamente non oso telefonare a Gloria, ieri le ho inviato una e-mail al solito indirizzo e riprovo magari con questa.
    Preferisco non lasciare la mia e-mail in chiaro ma se vuoi la puoi chiedere a Cristina o Francesco.

    Un caro saluto a tutte/i voi,
    Bianca

  6. Simone scrive:

    Ciao a tutti!!
    Mi spiace per Gloria spero non sia successo nulla di grave!!!
    Cris tutto bene? E’ un po che non ci si sente!!
    anche su blogolanda..aspettiamo la pubblicazione di piero!!!

  7. Bianca scrive:

    Ooops, pardon! Rileggo ora Piero che pigianna@… è la tua e-mail non un’altra di Gloria.
    A prestissimo dunque, di nuovo saluti e sempre complimenti per il magico cofanetto,
    Bianca

  8. cristina scrive:

    Cari Cofanetti e lettori del nostro Cofanetto ( Bianca e Piero ), siete molto cari ad occuparvi di un’amica come Gloria.

    Questo è anche il senso del nostro giornale online: darci una mano gli uni con gli altri ( in tutto il mondo! ). Vedrete che Gloria si riprenderà; è molto forte.
    Un abbraccio a tutti

  9. cristina scrive:

    Caro Simone,

    è un periodo di molto lavoro e anche di parecchi problemi ….ma appena potremo ci collegheremo ancora con il nostro blogpreferito, Blogolanda.

    Allora non preoccuparti; dopo Natale speriamo di ritrovarci tutti insieme, con più calma. Inoltre il Cofanetto ci impegna tantissimo; soprattutto per trovare sempre nuovi articoli di interesse e anche di attualità.

    Ora abbiamo dei collaboratori validissimi che ci stanno portando tanti visitatori; la rubrica dei sogni è molto letta. Per cui siamo concentrati su questa grande sfida iniziata forse pensando che costasse meno lavoro… ma che non ci sentiamo di lasciare proprio perchè ci dà anche parecchie soddisfazioni.

    Ciao, ciao,

    Cris

    Cari saluti,

    Cris

  10. Bianca scrive:

    Grazie infinite Cristina, Gloria è una persona stupenda e siamo tutte/tutti con lei!

    Un saluto e tanti complimenti per il vs. impegno,
    Bianca

    • Piero scrive:

      Simone…Bianca…evitate di telefonare o scrivere a Gloria,xchè tanto non vi risponderà,se volete spiegazioni al riguardo scrivetemi e io ve le darò.
      Nel frattempo sappiate che lei vi saluta tutti e vi ringrazia x l’affetto che gli dimostrate…
      At salut….

  11. Bianca scrive:

    No no Piero di chiamare Gloria non se ne parla nemmeno, avevo già deciso.
    Salutala tanto da parte mia!

    Ciao,
    Bianca

  12. Bianca scrive:

    Piero, ti chiederei una cortesia: ieri ho inviato una breve e-mail a Gloria, non voglio che affatichi a rispondere, ma visto che parlavi di brutte notizie mi ero preoccupata.

    Ripeto, salutala da parte mia e magari quando starà meglio, come tutti speriamo, farà un cenno.

    Grazie e ciao,
    Bianca

  13. Bianca scrive:

    Pardon, che “SI” affatichi, intendevo. Chi la sente saluti Glò da parte mia.
    Ciao!

  14. emanuele scrive:

    Bravissima come al solito.emanuele

  15. Piero scrive:

    Gloria vi saluta tutti e quando starà bene si farà viva lei….

  16. marni scrive:

    Grazie caro Emanuele per il tuo gentile commento al mio articolo sull’incubazione dei sogni, sono felice che continui a leggermi. :-)

    Grazie Cristina, sono felice di far comprendere un po’ di più quanto i sogni possano essere importanti ed essere “utili” :-)

    Per quanto riguarda lo scambio di notizie e di messaggi relativo a Gloria, mi auguro che questo spazio sotto il mio articolo sia di buon augurio, e che le cose che vi angustiano si risolvano.
    un caro saluto
    marni

  17. […] Nell’articolo del mese di novembre abbiamo elencato queste regole ricordando che l’ incubazione dei sogni si fonda sulla possibilità di ricevere nei propri sogni risposta ad un problema che angustia il sognatore. Pertanto, più la domanda viene formulata in modo preciso, e conciso, più le risposte che emergeranno nei sogni saranno comprensibili. […]

  18. paola scrive:

    ma ke cosa dite…………………………………….. I sogni per me sono lo specchio di come viviamo noi e le cose che non riusciamo a risolvere nella vita quotidiana cerchiamo di risolverle di notte, semplicemente sognando.

  19. cristina scrive:

    Giusto, Paola….è proprio quello che afferma Marni…

  20. Marni scrive:

    GEntile paola ….. come dice Cristina che ringrazio per averti risposto, è proprio quello che io affermo nei miei scritti e che porto avanti nel mio lavoro con i sogni: la consapevolezza che molto di ciò che viviamo di giorno trova riscontro di notte nei nostri sogni, si riflette in modo simbolico ed a volte in modo molto evidente. Tuttavia l’incubazione dei sogni , tecnica antichissima ,permette di “pilotare” ( se così si può dire) l’inconscio verso una richiesta specifica… è un metodo interessante da sperimentare ed in cui allenarsi …
    un caro saluto…marni

  21. paola scrive:

    Marni, sono paola, la rigrazio per avermi risposto. la mia non era una critica ma sono abituata a dire sempre quello che penso. i sogni per me sono parte integrante della mia vita poichè con essi riesco già da sola ad avvertire il percorso della mia vita, buono o cattivo che sia. è da quando ero piccola che sogno le persone a me care che purtroppo non ci sono più e non sto qui a spiegarle come e ogni volte che avverto qualcosa di angoscioso trasmessomi dai sogni, pio si avvera nella realta. è per questo che il suo metodo non mi piace forse perchè chiedendo una risposta alla domanda prima di addormentarmi, e probabile che non mi piaccia l’esito. paura?
    saluto tutti

  22. cristina scrive:

    Cara Paola,
    Marni ti risponderà per quanto riguarda la vostra discussione, che trovo molto interessante. Io voglio solo dirti che anche se la tua fosse stata una critica non avresti dovuto scusarti; noi siamo contenti che qualcuno esprima il suo parere: che non deve per forza essere uguale al nostro.

    Ricevere complimenti è bello ma non sempre costruttivo; il dialogo, anche attraverso la differenza di idee, è invece MOLTO costruttivo. Se poi il dissenso è così garbato come il tuo, è veramente un segno di grande intelligenza.

    Per esempio tempo fa un lettore, dopo aver visto la prima parte del dossier pedofilia, mi ha detto che secondo lui sono esagerata nel vedere il pericolo pedofili ovunque: PERSINO IN CASA.

    Questo mi ha dato l’occasione di urlare NOOOOOOO! I casi di incesto sono sempre altissimi; soltanto che ora, grazie a Dio, molte vittime possono denunciarli. Mentre ai miei tempi si stava zitti, si subiva. Si cresceva con ferite inguaribili.

    Non parlo di me perchè per fortuna non ho mai subito abusi di questo genere ma per tante vittime intervistate, anche della mia età.
    Il 4 febbraio uscirà l’ultima parte del dossier pedofilia con una notizia di pochi giorni fa sconvolgente. Nel darla ho pensato a quel lettore che non crede come la situazione sia grave; e se io GRIDO “mamme, nonni, educatori, state attenti”……è perchè lo si fa troppo poco.

    Questo per dirti che apprezziamo molto, cari lettori, quando ci offrite spunti di dialogo, come tu hai fatto reagendo all’articolo di Marni.

    Un affettuoso saluto,

    Cristina

  23. marni scrive:

    Buongiorno Paola, mi pare che stiamo dicendo le stesse cose in modi diversi. So bene quanto l’influenza dei sogni possa essere potente e lei è fortunata a riuscire a “leggerne ” i messaggi e brava a dare loro importanza e seguirli.

    Quanto al metodo di incubazione dei sogni non è un MIO metodo, ma un sistema antichissimo di “lavoro” con i sogni che, se bene utilizzato, può esser interessante per sperimentare la guida del nostro inconscio.

    Ma non è necessario usarlo se non lo si sente “importante ” per sé, o lo si sente estraneo…
    .
    Sul cofanetto come sulla Guida Sogni mi piace offrire una varietà di tecniche ..provi quindi leggere altri articoli sui sogni..in febbraio poi, poco prima di San Valentino uscirà un articolo sui sogni e sull’amore..torni a leggerci :-)
    Un caro saluto
    marni

  24. […] Ma come si possono indurre i sogni a prendere in esame un determinato problema che ci assilla o con il quale ci dobbiamo confrontare? Lo vedremo nel prossimo numero dove affronteremo uno degli argomenti più affascinanti, le cui radici affondano nella storia dell’umanità: l‘incubazione dei sogni. […]

  25. Cris scrive:

    Io sogno spessissimo e… spesso i miei problemi sono nei sogni.
    Ad esempio, avevo litigato con un mio amico e avevo deciso di non aver più nulla a che fare con lui.
    Cosa successe? Che lo sognai quasi ogni notte. Lui era lì, a volte tra i protagonisti, a volte solo nello sfondo. Questo finché non ci ho parlato, toccando con mano che di me non gl’importava un bel nulla…

  26. marni scrive:

    GEntile Cris, sei fortunata a sognare spesso… Più che affermare che i tuoi problemi sono nei tuoi sogni, dovresti pensare che i tuoi sogni riflettono i tuoi reali problemi..come in genere avviene per tutti.

    In questo caso i tuoi sogni ripetuti hanno portato la tua attenzione su questa amicizia interrotta, forse perchè per una parte di te non era sufficiente questa tua decisione repentina presa dopo un litigio, e forse c’era bisogno di un ulteriore chiarimento.
    Un caro saluto
    Marni

  27. Mary scrive:

    Salve marni.. Questo non è un buon periodo per me e siccome sto avendo determinate delusioni da persone a cui ho voluto bene la
    Notte me le sogno. Il ragazzo che mi piaceva tanto dopo un mese e mezzo dal nostro litigio si è rifatto vivo ma poi dopo nemmeno una settimana abbiamo chiuso tutto e adesso lui sta con la sua ex fidanzata ed ho sognato una volta che stavano loro due ma non ricordo in che contesto e c’ero anche io e loro dovevano baciarsi e mi dissero spostati! Poi dopo un po’ ho sognato che
    Era stata lei a tornare da lui…cosa sta a significare?? Nel primo sogno è possibile che potrebbe essere un avviso a dirmi che lo devo lasciar strare??? Che non lo devo pensare piu??

  28. marni scrive:

    CAra mary, nei nostri sogni spesso sono presenti le nostre relazioni i conflitti e i dubbi che le riguardano..in questo caso i tuoi sogni ricorrenti ti mostrano quanto questa relazione incide su di te e sul tuo benessere..quanto al significato dei queste immagini da te descritte con i pochi elementi in mio possesso non sarebbe corretto parlare di significati..ma di sicuro mostrano come una parte di te si sia sentita ferita ed allontanata…quanto al fatto di non pensare più questo ragazzo e di lasciarlo stare, solo tu puoi prendere questa decisione, ma di sicuro il tuo inconscio con questi sogni non ti incoraggia…
    un caro saluto marni

Lascia un commento