Articoli marcati con tag ‘al bano’

Nuovo libro di Roberto Allegri con la prefazione di Al Bano Carrisi. L’amore per i cavalli. La paura è peggio della morte.

martedì, 3 gennaio 2012

Lo scrittore giornalista Roberto Allegri con il suo cavallo Rodin

Emozionante è il termine giusto per descrivere il senso del libro di Roberto AllegriTra cielo e terra” (editore Mursia). Emozione viene dal latino emovere (muovere da…). Un movimento che si attiva dal profondo del tuo essere portando alla luce i sentimenti. A partire dalla prefazione del compositore Al Bano, ricca di aneddoti e soprattutto di affetto per lui, “sin dal primo momento in cui l’ho stretto fra le braccia”, scrive Al Bano ricordando quando fece da padrino al suo battesimo, entrando subito in sintonia con lui. Una vera e sincera amicizia che dura da una vita; insieme alla passione per i cavalli.

(continua…)

Ana Laura Ribas. Il mondo dello spettacolo è pieno di veleno: il mio cuore no. Brava Belen!

giovedì, 8 dicembre 2011

Ana Laura Ribas è una donna veramente bella, affascinante e intelligente: con qualcosa in più che la rende speciale. Quando guarda nella telecamera durante le interviste o le “ospitate” in televisione, è semplicemente disarmante: i suoi splendidi occhioni da gatta ti conquistano subito. Colmi di luce e sincerità.
La stessa sincerità che esprime anche quando la conosci personalmente e ti invade con un fiume di parole per farti capire che lei in questo mondo, tutto sommato, ci sta benissimo; nonostante le tante difficoltà della vita che ha imparato ad affrontare con molto coraggio.

(continua…)

CrisBerry, una nuova moda da urlo

mercoledì, 20 luglio 2011

(Foto di Romina Carrisi)

E’ nata CrisBerry, una nuova linea di vestiti creata da Cristel Carrisi, che dice: “amo i colori pastello e anche quelli fluorescenti che urlano la gioia di vivere, ridere e scherzare. Ma sempre con stile”.

(continua…)

Dalla Puglia con amore.

sabato, 11 giugno 2011

...

Quando si pensa alla regione Puglia si materializzano alla nostra vista, sollecitati dalla mente, i più bei colori della natura: il verde argenteo degli ulivi, quello delle vigne, quello punteggiato dei cactus e quello blu e smeraldo del suo mare.
Anzi, dei suoi mari, perchè la Puglia è circondata da due mari; l’ Adriatico e il mar Jonio, con ottocento chilometri di coste ricche di distese di spiaggia. E poi mantelli di terra rossa e rossi calcarei, intervallati dal bianco abbagliante dei marmi e delle pietre antiche, oppure dal giallo paglierino dei campi di grano.

(continua…)

Al Bano ha vinto un’altra sfida. Contro il tumore alla prostata.

mercoledì, 30 marzo 2011

Cari lettori,

Probabilmente avrete letto sui giornali di oggi che il cantante Al Bano è stato operato per l’esportazione di un tumore alla prostata. Nel frattempo un ricercatore italiano in Olanda ha messo a punto un nuovo metodo per la diagnosi del cancro alla prostata.

(continua…)

Al Festival di Sanremo 2011 ha vinto l’amore.

lunedì, 21 febbraio 2011

Gianni Morandi, presentatore del Festival di Sanremo 2011

Roberto Vecchioni, i Modà ed Al Bano hanno trionfato presentando belle ed intense canzoni, interpretate con passione ed emozione. Tutto il resto è noia…come cantava Califano ai tempi in cui era ancora lucido. Poca professionalità e vestiti da incubo.

(continua…)

Intervista al cantante Al Bano. Un suo ritratto inedito partendo da tanti anni fa.

lunedì, 10 gennaio 2011

Al Bano

Al Bano a Cellino San Marco: estate 2009. Foto di M. Cristina Giongo


La nave ospedale San Raffaele, il suo meraviglioso
fans club di facebook, fondato da una donna molto speciale, Elena Spiga. Gli ultimi dischi ed iniziative che vedranno il noto cantante sul palco per opere di beneficenza. E poi passioni, emozioni da dominare come cavalli pazzi: vincere l’ansia e non aver paura.
Il prezioso filo d’argento che unisce Al Bano ai suoi amici, fra cui Don Luigi Verzè. Infine…eccolo di nuovo calcare il palcoscenico del Teatro Ariston; infatti canterà a Sanremo due canzoni di grande spessore: Va’ pensiero di Verdi e Amanda è libera, su una prostituta nordafricana. Ma lui non vuole chiamarla prostituta....

(continua…)

Editoriale di gennaio.

sabato, 1 gennaio 2011

Cari lettori online,

fuoco d’artificio

Buon anno! Sicuramente starete ancora ronfando nel vostro lettone per smaltire le veglie natalizie e di capodanno. Con qualche chiletto in più e qualche soldino in meno speso per regali, regalini, regaloni: panettoni. D’altra parte i soldi devono essere goduti. Altrimenti a che cosa serve lavorare come matti, se poi non possiamo permetterci qualche cosa di assolutamente superfluo, che pur ci piace tanto?
Carpe diem! Quindi…carpiamo questo “diem” ( per chi non conosce il latino, diem vuol dire “giorno”): prima che sia troppo tardi e scenda la sera.

Il primo dell’anno si fanno sempre riflessioni speciali. Per esempio, avete mai pensato al risultato ottenuto da noi donne con l’emancipazione? Ora lavoriamo sia in casa che fuori casa! Una ragione in più per farci viziare nel tempo libero; da noi stesse e da chi ci ama. In quanto ce lo meritiamo proprio! Proporrei quindi di aprire ancora una bottiglia di champagne, di spumante oppure di prosecco (qui in Olanda adorano il Lambrusco) e di brindare a noi coraggiose donne!

 photo posterschampagne_zps7e21d747.jpg

Passiamo ora agli argomenti di questo mese. Inizieremo con il nuovo programma di Alfonso Signorini. La regina dei salotti televisivi e non solo;la farfallina che vola da gossip in gossip, sempre sorridente, ammiccante, su di giri, esagerato sino a stressare e pure irritare. Ha superato se stesso presentando un programma che non dice assolutamente nulla. Se non che lui è veramente, assolutamente, profondamente omosessuale. Ma questo già lo sapevamo.

Era proprio necessario spendere due ore di interviste invitando ospiti che sembravano pesci fuor d’acqua, per sottolinearlo all’infinito? Un panegirico dell’omosessualità con, nella prima puntata, qualche politico, un calciatore e una Simona Ventura che ha lanciato lo scoop dell’anno: quando era una bimba disegnava ovunque “piselli” (nel senso di organi maschili). Come avremmo potuto vivere ignorando una simile notizia?!

Seguirà un articolo più sostanzioso ed importante del nostro esperto di economia e fisco Roberto Pagano sul fondo di solidarietà per il mutuo: diventato finalmente operativo a quasi 3 anni dalla nascita. Sta a dire che se avete problemi a pagare il mutuo Roberto Pagano vi spiegherà come potrete approfittare di questa sovvenzione, con il consiglio di attivarvi subito per le pratiche necessarie.
Assolutamente da leggere: il 5 gennaio.

Un altro tema di gran rilievo riguarda un’importante iniziativa per la sicurezza dei giovani al rientro dalle discoteche, e la tranquillità dei loro genitori: il BUS BY NIGHT, con un’intervista al suo promotore, il Dottor Gianfranco Baldassarre, consigliere comunale.

Una volta che vi sarete svegliati dal vostro torpore post natalizio ed invernale, potrete rilassarvi con una ventata di musica, leggendo un’ intervista esclusiva al cantante Al Bano. Non si tratterà della solita storia di vita, raccontata già cento volte e neanche del gossip killer pronto a colpire quando meno te lo aspetti.

Questa volta vi racconterò un percorso di vita che non conoscevate; risalendo ad un incontro avvenuto parecchio tempo fa. Un ritratto inedito di un uomo che nel corso degli anni ha saputo crescere non solo musicalmente ma pure interiormente. Con lui faremo anche un gioco. Il gioco delle “associazioni di idee“. Molto utile per scavare a fondo nella personalità umana.

Nella lunga intervista ad Al Bano (che leggerete il 10 gennaio), abbiamo anche parlato di figli, scoprendo che non esiste un modo per essere genitori perfetti; ma esistono “mille modi per essere dei buoni genitori”.
Conversando con lui mi sono resa conto che la vita è un lungo viaggio che riporta verso casa. Più invecchiamo più torniamo alle origini, ai ricordi d’infanzia e a quelli di chi abbiamo tanto amato: un cammino a ritroso per ritrovare quei sani principi che ci hanno donato i nostri genitori. E tutti quei profumi, sapori, quelle sensazioni che hanno accompagnato la nostra vita. Da sottolineare il coraggio del noto cantante che a Sanremo presenterà una canzone sulla prostituzione come violenza nei confronti delle donne.

Il 16 gennaio, troverete un interessante articolo sulla Toxoplasmosi, scritto dalla nostra veterinaria Imma Paone. Si tratta di una malattia trasmessa dai gatti, che fa tanta paura alle donne in gravidanza. Finalmente Imma farà un po’ di chiarezza su questa affezione; da come evitarla a come curarla. Senza allarmismi e timori eccessivi.
L’importante è, come dice Imma, di porre la massima attenzione alla propria alimentazione in gravidanza. Solo in questo modo non dovrete rinunciare alle coccole del vostro gattino.

Sarà poi la volta, il 21 gennaio, della seguitissima rubrica La chiave dei sogni, tenuta dalla Dottoressa Mazzavillani, la nostra Marni.
Marni risponderà ad una lettrice che le ha chiesto il significato di sognare i capelli. I capelli, dice Marni, sono legati al potere personale, alla propria visibilità e al potenziale seduttivo. Da non perdere!

Infine il 26 gennaio il giornalista scrittore Roberto Allegri ci farà venire i brividi con la seconda parte del suo servizio sui vampiri. La prima l’abbiamo pubblicata il 3 dicembre scorso.

Roberto parlerà questa volta dei veri vampiri: quelli che non sono usciti dalla fantasia degli scrittori e dei registi, ma proprio coloro che sono tristemente approdati alla vita reale. Partendo da Vincenzo Verzeni, bergamasco, che nel 1872 venne arrestato per aver strangolato una ragazzina di 14 anni e averne succhiato il sangue. Sino al vampiro di Hannover, Fritz Haarmann, catturato nel 1924 e condannato a morte per l’omicidio di 24 ragazzi. E poi il vampiro di Dusseldorf e quello di Londra…Tutti purtroppo “famosi” per i macabri rituali che li hanno contraddistinti.

A questo punto, come non pensare alla terribile fine di Sarah Scazzi e alla scomparsa della piccola Yara Gambirasio? Sì, i vampiri sono anche fra di noi; e si cibano veramente della linfa vitale di tanti ragazzini innocenti che non avranno più la possibilità di poter continuare a giocare, felici e spensierati.

Non voglio chiudere il mio editoriale del nuovo anno con il ricordo di simili atrocità, per cui rinnovo l’invito iniziale di godervi l’esistenza …finchè esistete! Giorno per giorno.
Compresi i soldi che guadagnate! Non dimenticate però che i piaceri si possono gustare a fondo solo se condivisi; allora cercate di dare qualche cosa a chi ha meno di voi.

Proprio per questo scrivo spesso articoli su Al Bano che stimo soprattutto per quanto fa per gli altri; per i più poveri ed infelici. Leggete la mia ultima intervista del 10 gennaio e capirete che cosa voglio dire. Al di là della sua musica e della sua vita privata (che non mi interessa e che deve riguardare solo lui), trovo che sia importante l’attenzione che dedica a chi soffre. Le sue iniziative umanitarie potrete trovarle nel sito www.albanocarrisi.eu gestito dall’efficiente presidentessa del suo fans club, l’architetto Elena Spiga.

Uniamoci a loro per sostenere chi ha bisogno di aiuto.
Non ci potrebbe essere modo migliore per iniziare un nuovo anno!

Grazie a chi mi ha scritto per complimentarsi con noi, dicendo che il nostro giornale online è un raggio di sole con cui inizia la sua giornata. Speriamo proprio di riuscire anche quest’anno a donarvi tante altre magie piene di amore. Come ben sapete il nostro blog è non profit. Nel senso che non ci sono proventi pubblicitari. Per questa ragione a volte facciamo fatica a portarlo avanti per l’impegno che comporta ( senza un minimo di guadagno).

Tuttavia il vostro affetto è uno stimolo per continuare! Soprattutto se pensiamo ai più di 100 commenti sull’intervista a Lele Dinero, il John Travolta italiano, che ha vinto il premio virtuale del Cofanetto Magico 2010 per il suo slogan: sì ballo, no sballo! Complimenti, Lele! Ora aspettiamo chi batterà il record del 2011!

Un augurio affettuoso a tutti dalla vostra, come sempre vostra, immancabilmente vostra,

Maria Cristina Giongo

Olanda, gennaio 2011

 photo amsterdam_hollanda_zps8885d71a.jpg

Maria Cristina Giongo,
con tutti gli altri redattori del Cofanetto Magico.

CHI SONO

Direzione tecnica:
Francesco Addante

Redattori e giornalisti che hanno collaborato a questo numero
Marzia Mazzavillani (Marni)
Roberto Allegri
Roberto Pagano
Imma Paone
Cristina Giongo

Assistenza Tecnica
Marzia Mazzavillani (Marni)
Hans Linsen

Editoriale luglio

giovedì, 1 luglio 2010

Maria Cristina Giongo

Cari lettori online,

il nostro Cofanetto Magico compie un anno! Ricordo ancora il 13 luglio, quando abbiamo cominciato, con una piccola redazione (Francesco, Marion, io e Simone) e tanta voglia di fare, di creare, di realizzare il grande ideale di scrivere per puro amore del giornalismo libero.
Tante idee nella testa, tanti progetti, sperando di riuscire a portarli avanti. E poi il logo, fatto da Alice; un cofanetto da cui uscivano, come per magia, tante belle cose!

Infatti se vuoi veramente scrivere articoli lunghi come vuoi tu, senza dipendere da un redattore di giornale che te li massacra tagliandoli malamente, o da un direttore che rifiuta tante proposte per te importanti ma che per lui non lo sono affatto…. Se vuoi portare avanti i tuoi ideali ma senza seguire una determinata linea politica, se vuoi offrire un’ informazione vera, diretta e profonda, puoi attuare tutto ciò soltanto se lo fai gratuitamente. Gli idealisti sono sempre poveri.

Nel corso di quest’anno la nostra redazione si è dimezzata; alcuni l’hanno lasciata per stanchezza, altri, purtroppo, per malattia. Altri ancora per non trascurare la propria professione e famiglia a causa di un hobby o, appunto, per un ideale. Gli ideali sono un lusso; portarli avanti costa fatica. Ed anche denaro.

Francesco, Marni ed io abbiamo creduto molto in questo Cofanetto magico! Ogni volta che un amico non ce la faceva più a scrivere per noi, diventavamo tristi: perchè perdevamo e abbiamo perso collaboratori di grande valore e cultura, come Silvia e Vilma. Pur sapendo che lavorare senza essere retribuiti è il superfluo che, soprattutto in questi tempi di crisi, pochi possono permettersi.

Quindi sono veramente riconoscente a chi ce l’ha fatta comunque, fra cui Francesco e Marni che non mi hanno mai abbandonata, neanche nei momenti difficili. Vorrei ricordare che il Cofanetto magico è stato creato proprio da Francesco Addante, soprannominato il guru del web. Dopo aver improntato la parte tecnica, si è dato da fare affinchè pure gli altri imparassero a gestirla, con vere lezioni su come si programma, su come si imposta una pagina web, sul motore di ricerca, i tag, la parola chiave…..tutti termini che io non conoscevo prima di iniziare questo progetto virtuale. Quante volte mi sono scoraggiata per la mole di informazioni che dovevo immagazzinare nel mio piccolo cervello che, oltre tutto, è refrattario a questo genere di tecniche.

E quante volte Francesco mi ha rimproverata perchè ancora non capivo che cosa rappresentassero i maledetti tag e quali scegliere; oppure perchè google ci penalizzava per i contenuti doppi… per quale motivo altri siti non potevano riprendere i nostri articoli interi, perchè io mi chiamavo admin (che mi faceva tanto pensare alla parola aladin…). Senza contare tutti quei codici, quelle parolone che a me sembravano persino parolacce: user, login, host…server. E sigle che sembravano codici segreti: FTP, DB, HTML, https, Pwd. Da impazzire! Da prendere a bastonate il computer…E la mia testa!

Mentre la mitica Marni -la nostra cara dottoressa Marzia Mazzavillani- capiva tutto al volo e con il tempo ha cominciato ad aiutare Francesco nella parte di sostegno tecnico (e morale). Seguita da mio marito Hans, che temeva di vedermi un giorno o l’altro girare per casa con un cappio al collo, in preda ad istinti suicidali. In realtà in quei momenti pensavo solo ad attaccare un sasso al cavo del computer per buttarlo in mare e vederlo affogare. E poi correre a casa per ritirare fuori dall’armadio la mia vecchia macchina da scrivere dei tempi che furono, quando ero una giornalista alle prime armi; ancora giovane, entusiasta, carina e…presuntuosa!

Comunque la nostra piccola “armata brancaleone” ce l’ha fatta! Siamo ancora qui, con nuovi e bravissimi collaboratori ricchi di idee e di talento.
Insomma: cofanetti persi e cofanetti ritrovati.

Non posso tralasciare di citare un’altra persona che ha creduto in noi, concedendoci la prima intervista: il cantante Al Bano, con la sua carica di simpatia e coraggio. Ci ha portato fortuna! Peccato che odi il computer e che non abbia mai voluto seguire il mio consiglio di imparare ad usarlo…almeno per leggerci!

Nel frattempo continua a girare IL MONDO dove ci rappresenta degnamente; come hanno appena detto in un bellissimo servizio televisivo su di lui, Al Bano è il cantante più conosciuto al mondo, tanto che ora, in Giappone ( dove riscuote anche adesso molto successo) hanno fatto le tessere del telefono con impresso il suo volto!

Nel primo numero, dopo il servizio su di lui, abbiamo parlato dell’uomo albero (crudele scherzo della natura), di depressione, di viaggi, dell’ultimo libro di Luciana Littizzetto, di dipendenza dalla pornografia, di gossip (su Belen),di attualità e segnalazioni importanti (come quella che in commercio c’era una partita di aghi scadenti per i prelievi ai diabetici). Un bell’inizio! Ne sono fiera.

E ora passiamo al numero di questo mese, dove troverete, tra i tanti servizi, la rubrica su Fisco e Contabilità.

Ci saranno anche un articolo sulla casa del benessere e una considerazione su come guadagnarsi la propria vecchiaia, conquistata con tanta fatica.

La poesia del mese, di Thomas Leoncini, questa volta sarà sulla libertà di essere se stessi. Libertà di poter cantare, parlare, camminare…solo se si ha voglia di farlo; senza curarsi di chi sa solo farti piangere. Proprio in tema con lo spirito del Cofanetto; giusto per festeggiare il suo primo anniversario!

Per chi si chiede se può viaggiare con il proprio cane, ecco la preziosa risposta di Imma Paone, la bravissima veterinaria che collabora con il Cofanetto Magico. Tanti consigli utili per affrontare e godersi le vacanze estive anche con l’amico a quattro zampe. E, mi raccomando:
non riducetevi all’ultimo momento! Iniziate subito a sbrigare le pratiche necessarie ed obbligatorie che vi ha elencato Imma. Con tanti auguri di buon viaggio!

Non perdetevi la seconda puntata dell’inchiesta del giornalista (collaboratore del settimanale CHI), Roberto Allegri, sulla possibilità di mondi extraterrestri. Questa volta Roberto ha intervistato l’ ingegnere Stelio Montebugnoli, direttore della stazione radioastronomica dell’Istituto Nazionale di Astrofisica sito a Medicina (vicino a Bologna), che ospita La Croce del Nord, uno dei radiotelescopi più grandi del mondo che cerca di captare i segnali di eventuali civiltà extraterrestri.

Poi Roberto Allegri è…volato a Parigi per sentire il parere del Professor Marcello Fulchignoni, astrofisico italiano all’Osservatorio Astronomico di Meudon, il quale ha dichiarato: “la vita extraterrestre sicuramente esiste ma va cercata in campagna, cioè.. più in là, oltre la città della nostra galassia che oramai conosciamo bene”.

Un articolo tutto da leggere soprattuto per la serietà d’impostazione. Infatti, come ha detto l’Ingegner Montebugnoli ad Allegri,” …se non ci credessimo non saremmo qui a lavorare. Ma crederci non basta. Il nostro compito è agire secondo un valido valore scientifico”.
La prossima puntata sarà pubblicata il 3 agosto: un’esclusiva e coinvolgente intervista con l’astronomo gesuita americano Padre Guy Consolmagno, che aprirà nuove frontiere di pensiero.

Infine la lettera ai famosi sarà dedicata alla sorella di Belen, Cecilia Rodriguez; chi ama i gossip sa chi è Belen. Ma forse non sa chi sia sua sorella e si starà chiedendo come mai ho scritto la mia lettera al cianuro proprio a lei. Ho le mie buone ragioni! Allora…non vi resta che leggerla, per scoprirle!

Termino con un grazie di cuore ai miei redattori, ora diventati anche amici e a voi, cari lettori, che ci seguite in tutto il mondo; ogni giorno sempre più numerosi.
A tutti vada la mia riconoscenza per aver creduto nella nostra sfida. Adesso vi siete commossi pure voi? Spunta qualche lacrimuccia? Allora…soffiatevi il naso, asciugatevi gli occhi e…ricominciate pure a piangere!Tutto sommato le emozioni fanno un gran bene; continuiamo a provarle e a dividerle, come è successo durante questo magnifico anno trascorso insieme.

Maria Cristina Giongo
CHI SONO

Direttore:
Cristina Giongo

Direzione tecnica:
Francesco Addante

Redattori e giornalisti che hanno collaborato a questo numero
Marzia Mazzavillani (Marni)
Roberto Allegri
Thomas Leoncini
Roberto Pagano
Imma Paone
Cristina Giongo

Assistenza Tecnica
Marzia Mazzavillani (Marni)
Hans Linsen

Lettera ai famosi: Loredana Lecciso, stop al televoto!

mercoledì, 16 giugno 2010

Loredana Lecciso

Cara Signora Lecciso,

se le è capitato di leggere i miei articoli sulla pedofilia, saprà che per me è un argomento molto importante. Per due motivi: perchè è un fenomeno in continua espansione, soprattutto quella online, e in quanto tocca il bene più prezioso del mondo e del futuro del mondo: i bambini.

(continua…)