Moda e sostenibilità

Cari amici Cofanetti,
oggi voglio parlarvi di un tema a me molto caro, la moda e l’ecosostenibilità, ritenendo che l’etica e l’estetica debbano viaggiare insieme.
Amo la moda ma, dobbiamo impegnarci affinché questo mondo non contribuisca a distruggere il nostro pianeta!
Per un abbigliamento ecosostenibile, il primo passo possiamo farlo tutti… bisogna modificare le nostre abitudini. Tutti, dobbiamo adottare uno stile di vita attento e consapevole…anche nel vestirci. SI! Perché parte da noi, vestirci rispettando l’ambiente. Si chiama MODA ECOSOSTENIBILE.

Una domanda che bisogna porsi è: ma un vestito, può inquinare? La risposta è SI e MOLTO!!!
Quindi è arrivato il momento di iniziare ad acquistare meno e acquistare meglio, soprattutto capi e accessori UTILI oltre che belli e… senza tempo. Comprando meno, possiamo permetterci di spendere di più per un singolo capo, bisogna puntare sulla qualità e non sulla quantità.
BISOGNA SPOSTARE IL FOCUS SULL’OBIETTIVO.
L’obiettivo della moda ecosostenibile è quello di creare un sistema che rispetti l’ambiente, causando minor danno, quindi noi consumatori, quando facciamo acquisti abbiamo il dovere di tenerci sempre informati, mantenendo la consapevolezza sui temi legati alla sostenibilità.

Immagine WEB del deserto di Atacama (Cimitero tossico della moda usa e getta

EVITARE la moda a breve termine, la cosiddetta FAST FASHION.
Prenderci cura dei nostri capi, per prolungarne la durata.
Riciclare, riutilizzare, insomma impariamo a consumare meno e consumare meglio, evitando così l’acquisto compulsivo. Come fare? Nel momento dell’acquisto è d’obbligo porsi la domanda: Ma ho veramente bisogno?
Il FAST FASHION, ci ha abituato a un consumo USA E GETTA, quindi tutti dobbiamo fare una riflessione: CAMBIARE.
Cambiare il nostro rapporto con il nostro armadio, perché in fondo quello che acquistiamo racconta molto di chi siamo.
Il vero lusso?
Certamente è quello che possiamo riparare. Il valore delle cose, viene dato dalla qualità e un abito come un oggetto ci deve accompagnare nel tempo.
Quindi sostenibile è ciò che può, non solo durare nel tempo, ma che può essere riparato, modificato, dando spazio alla fantasia e alla creatività e solo così siamo portati a un minor numero di acquisti e se necessari, non dimenticare mai, che debbono essere di qualità, ricordandoci che costoso non sempre è sinonimo di qualità.

Una bella immagine di Maristella mentre sfila per Roma New Age, oggi il tema Eco è molto diffuso, ma questa tematica per lei ha avuto un ruolo di rilievo già 20 anni fa.

Sostenibile per vestirci ecosostenibile, non è difficile, basta seguire qualche piccolo consiglio. QUINDI, fare la scelta di vestirci ECO, oggi è possibile ed il primo passo per difendere l’ambiente è avere un guardaroba con pochi capi che possono essere mescolati tra loro e capi che durino nel tempo.
La sostenibilità è un percorso da affrontare a piccoli passi, iniziando però da un concetto base: QUANTITA’ elimina QUALITA’, questo dovrà essere il nostro motto sostenibile. Il settore della Moda è strettamente correlato al cambiamento climatico, se solo si pensa che tale settore è tra i primi in classifica per emissione di Co2 nel mondo…quindi è una tematica che riguarda tutti e tutti dobbiamo fare la nostra parte, acquisendo sempre più sensibilità verso temi ambientali e sociali.
L’invito alla sensibilizzazione e alla consapevolezza, con piccoli cambiamenti, possiamo cambiare tanto.

Questo articolo di Repubblica del 7 giugno 1998 testimonia che ECOSOSTENIBILE già più di 20 anni fa, rappresentava per Maristella una priorità non più rinviabile.

Un caloroso abbraccio e tanti auguri per un Santo Natale e Felice Anno nuovo a tutti voi cari Cofanetti e alle vostre famiglie, con l’augurio che l’anno nuovo sia ricco di tante cose belle.
Maristella Grillo

CHI SONO:
Sono Maristella Grillo, ho 53 anni e… AMO LA MODA!
Il mio rapporto con i vestiti inizia sin da bambina, quando guardando i film di una volta, rimanevo “incantata” e sognavo vedendo attori e attrici indossare abiti meravigliosi, il modo di muoversi e comportarsi e la classe con la quale gli stessi abiti prendevano vita.
La Moda… lo stile… la classe sono la mia passione, la ricerca di sé, della unicità in ognuno di noi.
La mia Missione? Riuscire a far sentire belle le persone, facendole muovere con classe ed eleganza, e con “quella” naturale sicurezza.
Come? Attraverso dei semplici corsi!
Sono una insegnante di Portamento, dopo una lunga esperienza nel Mondo della Moda come Modella, insieme ad altri Professionisti è nata la MariModels, che non è la fabbrica dei sogni, bensì una School & Agency dove prepariamo Young Faces, per poi inserirle nel settore.
Mah… sono sempre alla continua ricerca di miglioramento, per me e per gli altri, così abbiamo aperto le porte a tutti con il Corso a cultura personale I 💗 ME per prendersi cura di Sé, un corso che si rivolge a tutti e a tutte le età, ed è una guida per chi desidera imparare tecniche e segreti, acquisire sicurezza di Sé, entrando a far parte del team in un modo ed uscirne valorizzati sotto ogni aspetto. Mail to: maristellagrillo@gmail.com.
Seguimi anche su Facebook Marimodels Management e su Instagram Marimodelsweb.

One Response to “Moda e sostenibilità”

  1. Rita GRILLO scrive:

    FIBRA: Una parola entrata in uso da tempo e abbastanza comune nei suoi diversi significati più specifici…
    FIBRA VEGETALE per la MODA ECOSISTENIBILE, messaggio chiaro sicuro garantito, perché no? Credo che non ci sia nulla di più sicuro per gli ovvi motivi che conosciamo bene e mai come ora non si può fare finta di nulla difronte a l’ uso improprio di tante materie che spesso non sappiamo quanto addirittura arrivino anche a nuocere alla nostra salute passando come ultimo impatto anche attraverso la nostra pelle, questo tuo messaggio è chiaro giusto e decisamente compatibile con il criterio dell’ ecosostenibilità👏🏻🌍

Lascia un commento